Riaperta la tangenziale di Grottaminarda. Stamattina l’inaugurazione

Riapre al traffico la Strada Provinciale 36. Completati i lavori di drenaggio e realizzazione ex novo dell'arteria aperta (e poi richiusa) nel 2012. Si completa il disegno di variante al traffico urbano di Grottaminarda.

Riapre al traffico a Grottaminarda la Strada Provinciale 36. Novecento metri di manto stradale al servizio dell’utenza. L’arteria collega la zona del cimitero di Grottaminarda alla rotatoria di innesco al tratto esistente di collegamento con la SS 91. L’inaugurazione nella mattinata.

Un chilometro importante che servirà a decongestionare il traffico urbano e convogliare tutto il comprensorio in entrata e in uscita dal casello autostradale dell’A16. Si completerà un vera e propria variante al centro della città. L’asse inoltre collegherà l’area della media Valle del Calore alla Valle Ufita e servirà da “scarico” per la Lioni Contursi Grottaminarda.

Lo storico dei 900 chilometri più tormentati della realtà locale parte con l’inaugurazione nel 2012. Un inizio poco fortunato perchè da lì a poco la strada manifestò segni di cedimento e fu chiusa al transito di veicoli. Giovanni Romano consigliere provinciale con delega alle Infrastrutture e alla viabilità ha portato avanti la battaglia in seno all’Ente Provincia.

“Era necessario eseguire un drenaggio e poichè la zona è utilizzata anche da podisti abbiamo realizzato due piste ai bordi in modo da garantire una doppia funzione. Viabilità in senso stretto (che è fondamentale) e percorso pedoni. L’intero tratto è recintato e non sarà possibile installare cartellonistica pubblicitaria”. Trecentomila euro l’importo di un arteria importante per la città di Grottaminarda e per l’intero comprensorio. Intanto sono terminati i lavori di rifacimento dell’intero percorso fino alla SS 91. Accanto alla variante Anas, la SP 36 rappresenta una tangenziale alla città di Grottaminarda destinata ad accogliere molto traffico con l’innesto della Lioni Grottaminarda. Quest’ultima da queste parti è in dirittura d’arrivo. Siglata infatti da poco una convenzione tra il Ministero dello Sviluppo Economico e il Comune di Grottaminarda per definire il rifacimento di strade di pertinenza comunale che si “fondono”  con la strada a scorrimento veloce.