Il Pd punta alla convocazione di un tavolo istituzionale sul futuro degli stabilimenti FCA al Sud e, in particolare per quello che attiene la provincia di Avellino, per lo stabilimento di Pratola Serra.

Lo scorso 18 ottobre la deputata Chiara Gribaudo ha presentato in Commissione una risoluzione con la quale «si impegna il Governo ad avviare, con il coinvolgimento di tutte le parti interessate e con il supporto di esperti del settore dell’automotive, un apposito tavolo istituzionale presso il Ministero del lavoro e delle politiche sociali per l’elaborazione di un piano nazionale per l’occupazione nel comparto della produzione di mezzi di trasporto e dei loro componenti, in vista delle profonde evoluzioni tecnologiche che a breve interesseranno il settore».

L’iniziativa segue un’interrogazione al Ministro Di Maio presentata lo scorso 10 settembre formalizzata dalla Gribaudo, che è Responsabile del dipartimento ‘Lavoro e professioni’ nella Segreteria Nazionale del PD, nonché componente della Commissione ‘Lavoro pubblico e privato’ della Camera dei Deputati. In occasione della Festa dell’Unità svoltasi a Castelvetere sul Calore a fine settembre, la deputata del PD aveva incontrato le delegazioni dei sindacati e dei lavoratori irpini.

Chiara Gribaudo, deputata del Pd e componente della segreteria di Maurizio Martina

«In questi ultimi mesi, le lavoratrici e i lavoratori si sono mobilitati in tutti gli stabilimenti Fca e Magneti Marelli per avere un confronto sugli investimenti, l’occupazione e la contrattazione», spiega Chiara Gribaudo. Per il suo partito ha sollecitato il Governo ad «attivare un costante monitoraggio, attraverso il confronto con le parti sociali, dell’utilizzo degli ammortizzatori sociali negli impianti del settore, anche al fine di verificarne l’efficacia; ad adoperarsi affinché l’adozione, in sede comunitaria, delle pur auspicate misure di regolamentazione della produzione dei mezzi di trasporto, sulla base dell’evoluzione tecnologica e delle crescenti esigenze di tutela ambientale e di salute pubblica, sia accompagnata da altrettanto efficaci e incisive misure di salvaguardia dell’occupazione nel settore, anche attraverso percorsi di riqualificazione e riconversione occupazionale».

Con una nota, «il Partito Democratico di Avellino, che ha fortemente sollecitato l’attenzione dell’on. Gribaudo sulle vertenze della nostra provincia, esprime l’auspicio che queste iniziative contribuiscano a fare chiarezza e a delineare uno scenario positivo che restituisca certezze ai lavoratori irpini e alle loro famiglie».


LEGGI ANCHE: L’INTERVISTA AL SEGRETARIO NAZIONALE FIOM CGIL

«Il Diesel è finito, De Palma (Fiom): lo Stato aiuti la riconversione FCA»