Una delegazione del Comune di Torella dei Lombardi guidata dalla consigliera Antonella Perrotti in fascia tricolore sfila oggi al Columbus Day, per celebrare una delle ricorrenze più sentite dal calendario americano, quella del 12 ottobre 1492, ma soprattutto per tributare il fondamentale apporto che la popolazione italo- americana ha dato alla crescita e al progresso degli States.

Dal 1929, però la data delle celebrazioni è stata fissata per convenzione, al secondo lunedì di ottobre, che quest’anno corrisponde alla data odierna 8 ottobre. I festeggiamenti coinvolgono milioni di connazionali, che stanno sfilando in questo momento per le strade della città per manifestare e vivificare la tenacia del grande navigatore italiano che ha sfidato il destino per affrontare un viaggio alla scoperta di una terra sconosciuta e riscrivere da zero il suo destino. Non solo. Le centinaia di comunità italo- americane celebrano oggi il valore aggiunto che hanno offerto con il proprio lavoro, il proprio ingegno e intelligenza creativa alla costruzione della ricchezza del Paese che li ha ospitati.

Sono migliaia infatti i nomi di connazionali che sono riusciti ad emergere a farsi strada, in tanti settori differenti, e l’Irpinia- come tutta la Campania- ha un elenco fitto di nomi da elencare e di cui essere orgogliosa, a partire dal sindaco di New York Bill De Blasio, pluri- celebrato a Sant’Agata de’Goti nel beneventano per via delle origini dei suoi nonni.

Per rafforzare il legame con la terra d’origine e per celebrare la capacità dei connazionali di avere piantato negli States semi industriosi e laboriosi, l’amministrazione comunale di Torella dei Lombardi ha inviato nel New Jersey un’ambasciatrice d’eccezione: la consigliera comunale Antonella Perrotti, ospite a Belleville e Nutley.

La piccola delegazione di Torella, oltre alla consigliera, è composta da Antonio Sica, e Ludovica Colantuoni, ospiti della Federazione del Columbus presieduta da Pasquale Meola,  un cittadino torellese che emigrò in America quando ancora era un bambino insieme ai suoi genitori. Ad onorare i festeggiamenti ci sono anche sette carabinieri italiani tra cui un maggiore, un maresciallo, un brigadiere, e altri carabinieri semplici.

“Il rapporto che il presidente Meola conserva con la comunità di Torella è vivo e forte, e il suo legame con l’Irpinia è molto sentito. Il Comune di Torella è da sempre al fianco dei suoi figli emigrati in America e in ogni altra parte del mondo, ed è impegnata in una politica di rafforzamento dei legami con tutte le comunità sparse per il mondo” ha spiegato la consigliera Perrotti dalla Parata.

Nella giornata di ieri, invece, la delegazione altirpina ha partecipato alla pre-parata a Nutley e Belville nel New Jersey, prima di affrontare la Columbus Day Parade che si tiene a New York sulla Fifth Avenue, dalla 44th alla 72nd Street, con centinaia di iniziative, bande in festa, carri e figuranti. Sono attesi circa 35mila partecipanti.