Ciampi: “Sfiduciare me significa sfiduciare i cittadini di Avellino”

Il sindaco del capoluogo risponde ai consiglieri di opposizione che hanno presentato la mozione per mandarlo a casa. Intanto, questa mattina, a Palazzo di Città riunione tra il numero due della giunta, Picariello, e l'amministratore dell'Air, De Sio, sul trasferimento del Terminal bus di Piazza Kennedy. Nuove soluzioni in vista.

«Sfiduciare me significa sfiduciare i cittadini di Avellino». E’ il messaggio lanciato dal sindaco del capoluogo irpino, Vincenzo Ciampi, con un post pubblicato sul suo profilo Facebook, non appena gli è giunta notizia della mozione presentata da nove consiglieri di opposizione (il gruppo dei Popolari di Nello Pizza, Mai Più+ di Luca Cipriano e Costantino Preziosi di La svolta inizia da te), mentre era a Roma per una riunione dei primi cittadini del Movimento Cinque Stelle.

La riunione dei sindaci Cinque Stelle, che si è tenuta questa mattina a Roma, alla quale ha partecipato anche Ciampi

«Ho appreso – prosegue la nota – che cinque consiglieri comunali di area demitiana e quattro consiglieri presunti fautori del cambiamento hanno presentato una mozione di sfiducia nei miei confronti. Una fretta insolita e sospetta: mi sono insediato appena il 12 luglio scorso, non un anno fa. Forse questi signori volevano che il sottoscritto si attrezzasse per i miracoli o forse ritengono che qualcuno, magari anche tra di loro, sia dotato di una bacchetta magica per risolvere i problemi che mi sono stati lasciati in eredità. Vedremo cosa succederà».

La mozione, comunque, non potrà essere inserita all’ordine del giorno del consiglio comunale, fino a quando non sarà sottoscritta da almeno 13 firme, di altrettanti civici rappresentanti come prevede il regolamento che disciplina i lavori dell’assemblea municipale. (Leggi l’articolo)

Il vicesindaco di Avellino, Ferdinando Picariello

Questa mattina, intanto, il numero due dell’amministrazione comunale, Ferdinando Picariello, si è incontrato a Palazzo di Città con l’amministratore unico dell’Air, Alberto De Sio, per aggiornamenti sul trasferimento del terminal dei bus di Piazza Kennedy. L’ipotesi di Campo Genova, però, potrebbe essere scartata. Si starebbero valutando, infatti, altre due opzioni considerate più idonee: Campetto Santa Rita e l’area del Mercato bisettimanale. Saranno comunque necessari ulteriori approfondimenti e confronti con l’amministrazione cittadina prima di assumere una decisione definitiva.