Martellate alla ex convivente, arrestato l’aggressore ad Avellino

Già denunciato a piede libero, continuava a telefonare alla vittima ricoverata in ospedale per tentare una riconciliazione. è accusato di tentato omicidio. Il caso è seguito dalla Consigliera di Parità della Provincia, Antonella De Angelis

Arrestato l’uomo accusato di tentato omicidio per aver inferto martellate alla ex compagna per strada martedì, in pieno centro ad Avellino. Individuato dopo i fatti, era stato denunciato a piede libero. L’uomo, 54 anni, assistito dall’avvocato Alberico Villani, è stato arrestato dai Carabinieri su ordine del magistrato Cecilia De Angelis, che ha coordinato le indagini, svolte dalla Squadra Mobile di Avellino. La donna trentasettenne aggredita, di origine polacca, è ricoverata all’Ospedale Moscati di Avellino con una prognosi di venti giorni, a seguito delle ferite riportate alla testa. Assistita dal legale Costantino Sabatino, il suo racconto dell’episodio agli inquirenti ha permesso di ricostruire la vicenda e di fare chiarezza sui rapporti tra l’aggressore e la donna, che nel tempo avrebbe subito ripetutamente atti violenti da parte del convivente, peraltro già noto alle forze dell’ordine per episodi di violenza contro le donne e e il patrimonio. Sarebbe stata la gelosia il movente delle azioni che hanno indotto l’accusato ad inseguire e colpire la ex compagna, madre della sua figlia di nove anni.

Le continue telefonate alla donna in ospedale, l’appello rifiutato dalla donna attraverso il suo legale all’ex compagno, che in un’intervista rilasciata alla Redazione avellinese de Il Mattino aveva sollecitato un ultimo tentativo di riconciliazione, gli ultimi particolari di una vicenda finita con l’intervento dei Carabinieri per una misura cautelare adottata a protezione della vita della signora. Va ricordato, infatti, che solo il provvidenziale intervento di alcuni passanti ha permesso di sottrarre la vittima dai colpi ripetuti inferti dall’ex convivente.

Il caso viene seguito dalla Consigliera di Parità della Provincia, Antonella De Angelis, impegnata ad assicurare l’assistenza necessaria alla donna e a sua figlia in questa drammatica fase della sua vita personale.