Incentivi per il commercio nel Centro storico di Avellino, ecco il bando

Presentato il bando con cui saranno assegnate risorse ad artigiani e commercianti fino al 65% a fondo perduto. Gli assessori Maura Sarno e Carmine De Angelis hanno incontrato le rappresentanze di categoria in una conferenza stampa

Per rivitalizzare il commercio nell’area del Centro storico di Avellino l’amministrazione comunale ha annunciato appositi incentivi con un bando di prossima pubblicazione.

Questa mattina gli assessori alle Attività Produttive e ai Fondi Europei Maura Sarno e Carmine De Angelis, coadiuvati dai tecnici dell’Ufficio Strategico ‘Europa’, hanno incontrato le associazioni di categoria, a partire da quelle dei Commercianti e degli Artigiani, per condividere con loro le modalità ed i termini del bando utile ad accedere agli incentivi. Con il bando “Creo e Innovo”, il Comune di Avellino cui punta a finanziare con incentivi e agevolazioni nuove attività in via Francesco Tedesco e Rione Valle.

Sono previsti contributi a fondo perduto pari al 65% dell’investimento per attività nei settori del commercio, dell’artigianato e dei servizi. Le risorse sono garantite dalla Regione Campania, nell’ambito di un bando che ogni città può ridefinire. Contrbuti previsti tra i 15mila e i 20mila euro minimo, massimo tra i 60mila e i 70mila. Complessivamente il plafond si aggirerebbe sui 2,4 milioni di euro. Si potranno finanziare acquisto di macchinari, tecnologie e opere edilizie, ma anche le progettazioni.

Entro un mese la pubblicazione degli avvisi e l’avvio delle procedure.

La torre dell’Orologio di Avellino, simbolo della città