Comunità Montana Ufita,
sfiduciato il presidente Famiglietti

L'ex sindaco di Castel Baronia era stato eletto nell'agosto 2014. Nell'aprile del 2017 un rimpasto aveva consentito la prosecuzione dell'esperienza

È stato sfiduciato il Presidente della Comunità Montana dell’Ufita,  Carmine Famiglietti.

Fatale per l’ex sindaco di Castel Baronia, la convergenza di da otto sindaci a cui si è aggiunto Angelo Di Rienzo.

Famiglietti era stato eletto alla presidenza al posto dell’allora sindaco di Savignano Irpino Oreste Ciasullo il 12 agosto 2014 sulla base di larghe intese in quella fase stabilite in preparazione di scadenze negli enti sovracomunali e della elezione provinciali. In quell’intesa la vicepresidenza fu attribuita a Donatella Martino, sindaco di Greci. Equilibri che poi cambiarono nell’aprile del 2017, in seguito ad un rimpasto, che ha portato Famiglietti avanti fino ad oggi.