Un’intesa tra Regione Campania e Agenzia del Demanio è stata sancita questa mattina a Napoli per la valorizzazione e la dismissione del patrimonio immobiliare campano. L’Assessore all’Urbanistica e Governo del Territorio Bruno Discepolo e il Direttore Regionale dell’Agenzia del Demanio Edoardo Maggini hanno firmato stamattina, presso la Sala De Sanctis di Palazzo S. Lucia, il Protocollo d’Intesa tra Regione Campania e Agenzia del Demanio per iniziative di valorizzazione, razionalizzazione e dismissione del patrimonio immobiliare pubblico ricadente nel territorio regionale (di proprietà dello Stato, Regione, Enti locali, ASL). L’intesa è finalizzata ad incrementare il livello di risorse pubbliche e private a disposizione delle strategie regionali di sviluppo, con particolare riferimento a tematiche quali housing, inclusione sociale, servizi pubblici (scuole, spazi e contenitori pubblici, riuso), efficienza energetica (riduzione dei costi di gestione e miglioramento delle performance ambientali del patrimonio pubblico e privato), rigenerazione urbana e riqualificazione aree dismesse, mobilità, ed a favorire l’accesso degli Enti Territoriali della Regione Campania alle risorse di BEI, FEI, CDP, Invimit, ESCO, a fondi e a capitali privati, tramite strumenti di partenariato pubblico privato come finanza di progetto e fondi immobiliari.

L’Assessore all’Urbanistica e Governo del Territorio Bruno Discepolo e il Direttore Regionale dell’Agenzia del Demanio Edoardo Maggini

Per perseguire questi obiettivi si attiveranno: specifiche azioni territoriali per la valorizzazione del patrimonio immobiliare pubblico nell’area della Regione Campania, in accordo con gli altri soggetti pubblici e di categoria, al fine di favorire iniziative di sviluppo di tipo commerciale, terziario, turistico, sociale e culturale anche attraverso il ricorso a programmi unitari di valorizzazione territoriale, strumenti di partenariato pubblico-privato e all’attivazione di eventuali strumenti finanziari derivanti da fondi strutturali e da altre opportunità di finanziamento; operazioni di finanza immobiliare sulla base delle iniziative in corso di avvio da parte della INVIMIT SGR; verifica delle ulteriori potenzialità di sviluppo del patrimonio immobiliare di ambito regionale, con particolare attenzione alla conoscenza di un patrimonio minore che potrà essere selezionato per iniziative di valorizzazione in corso da parte dell’Agenzia del Demanio (Valore Paese).

Le azioni da svolgere per le finalità sopra descritte si possono riassumere in : scouting degli immobili di proprietà della Regione e degli Enti Territoriali o pubblici della Campania e approfondimento tecnico amministrativo per la valorizzazione o dismissione; predisposizione di studi e analisi di fattibilità o opportunità, anche economico-finanziaria, per verificare gli strumenti attuativi per ciascun cluster di immobili; scambio dati (open data) con possibilità di interazione con il cittadino per proposte di recupero e di manutenzione; divulgazione di metodologie e strumenti per la gestione e valorizzazione immobiliare, in particolare attraverso gli strumenti di Partenariato Pubblico Privato (es. concessione di valorizzazione).

L’Assessore all’Urbanistica e Governo del Territorio Bruno Discepolo e il Direttore Regionale dell’Agenzia del Demanio Edoardo Maggini firmano l’intesa tra Regione e Demanio sulla valorizzazione del patrimonio regionale della Campania

“La collaborazione che si avvia oggi, con la sottoscrizione del protocollo da parte della Regione Campania e dell’Agenzia del Demanio – dichiara l’Assessore Discepolo – è finalizzata ad individuare, e definire, gli strumenti più efficaci in tema di razionalizzazione, dismissione evalorizzazione dei patrimoni pubblici presenti sul territorio regionale. Per questo motivo si opererà, di concerto tra le due amministrazioni, sia nella individuazione di immobili al fine di razionalizzarne e valorizzarne l’uso, che nella predisposizione di strumenti quali il Programma Unitario”.