PNRR Salute e medicina del territorio, mezzo miliardo alla Campania. Il decreto

ALLE REGIONI 8 MLD, DI CUI IL 41,1% AL SUD. SI AGGIUNGONO 2,720 MLD PER LA TELEMEDICINA. Sono state suddivise le risorse ed è stata affidata l'attuazione relativa agli interventi del PNRR, il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, e del PNC, il Piano per gli investimenti complementari. Gli obiettivi

È stata annunciata dal Ministro Roberto Speranza la registrazione del Decreto che ripartisce alle Regioni i fondi del PNRR Salute e medicina del territorio. Il provvedimento assegna definitivamente le risorse, che sono state suddivise fra le Regioni, a cui è affidata l’attuazione relativa agli interventi del PNRR, il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, e del PNC, il Piano per gli investimenti complementari. Mezzo miliardo andrà alla Campania sugli 8 complessivamente destinati alle Regioni. Il 41,1% del plafond va al Sud d’Italia. È stato reso operativo il decreto ministeriale di ripartizione, varato il 20 gennaio 2022, comunicato con la pubblicazione della notizia sul sito istituzionale.

Sanità territoriale e medicina di famiglia

PNRR DELLA SALUTE, LE RISORSE PER LA MEDICINA TERRITORIALE: GLI INVESTIMENTI. Il piano per la medicina territoriale investe nel complesso precisamente a 8.042.960.665,58 euro. Somma gli investimenti della Missione 6 e le risorse del Fondo Complementare per l’investimento “Verso un ospedale sicuro e sostenibile” per un importo complessivo di 1.450.000.000 euro.

SI AGGIUNGONO 2,720 MLD PER LA TELEMEDICINA. A queste somme si aggiungeranno quelle dell’intervento M6C1 1.2.1 Casa come primo luogo di cura e Telemedicina – sub investimenti Assistenza Domiciliare, per un importo di 2.720.000.000 euro. Questo fondo sarà oggetto di una successiva proposta di ripartizione, con tempi in linea col cronoprogramma finanziario del PNRR.

La sede che ospita il Ministero della Salute a Roma nel quartiere Eur

PNRR SALUTE  E MEDICINA DEL TERRITORIO: GLI INTERVENTI.  Si avvia così l’iter di attuazione degli interventi della Missione 6 – Salute del PNRR e del PNC, che prevedono:

  • per la Component 1 – Reti di prossimità, strutture e telemedicina per l’assistenza sanitaria territoriale: la realizzazione di 600 Centrali Operative Territoriali entro il primo semestre 2024; la realizzazione di 1.350 Case della Comunità; la realizzazione di 400 Ospedali di Comunità entro il primo semestre del 2026
  • per la Component 2 – Innovazione, ricerca e digitalizzazione del Servizio sanitario nazionale: la sostituzione di 3100 grandi apparecchiature entro la fine del 2024; l’ultimazione di 280 interventi di digitalizzazione di DEA di I e II livello entro il 2025; l’ultimazione di 109 interventi di antisismica, cui si aggiungono ulteriori 220 interventi finanziati con le risorse del PNG; l’adozione da parte delle Regioni di 4 nuovi flussi informativi – nell’ambito del nuovo sistema informativo sanitario NSIS – relativi alla riabilitazione territoriale, ai servizi di assistenza primaria, agli ospedali di comunità e ai consultori familiari, entro il 2025; lo sviluppo di competenze tecnico-professionali, digitali e manageriali per 293.386 dipendenti del Servizio Sanitario Nazionale entro il primo semestre 2026.

Il Riparto 

I FONDI E LE STRUTTURE PER REGIONE: MEZZO MILIARDO ALLA CAMPANIA. Il riparto per Regione assegna alla Lombardia più di un miliardo di euro. Seguono Campania, Sicilia, Lazio e Puglia con oltre il mezzo miliardo di euro. Basilicata, Molise e Valle d’Aosta con meno di 100 milioni di euro sono le ultime. Stabilito un criterio demografico per la ripartizione delle risorse destinate alle Case della Comunità (CdC) e degli Ospedali della Comunità (OdC).  È il costo medio unitario, stimato in euro 1.481.481,48 per le CdC e 2.500.000 euro per gli OdC. Nelle Regioni del Mezzogiorno si stabilisce 1 CdC ogni 37.213 abitanti, mentre la media italiana è di 44.179 e 1 OdC ogni 127.502 abitanti rispetto alla media italiana di 149.104.


La missione

La sesta Missione riguarda la Salute, un settore critico, che ha affrontato sfide di portata storica nell’ultimo anno. L’impatto della crisi del Covid-19 sui sistemi sanitari ha dimostrato l’importanza di una garanzia piena, equa e uniforme del diritto alla salute su tutto il territorio nazionale; la pandemia, poi, ha posto il benessere della persona nuovamente al centro dell’agenda politica. ecco la sintesi nella scheda.

Componenti della Missione 6 (miliardi di euro)
M6. Salute PNRR
(a)
React Eu
(b)
Fondo
complementare
(c)
Totale
(d)=(a)+(b)+(c)
M6C1 – Reti di prossimità, strutture e telemedicina per l’assistenza sanitaria territoriale 24,77 0,00 3,20 27,97
M6C2 – Innnovazione, ricerca edigitalizzazione del Servizio Sanitario Nazionale 0,63 0,00 2,86 3,49
Totale Missione 6 25,40 0,00 6,06 31,46

LEGGI ANCHE:

In Campania i positivi al Covid-19 sono 5.510 (di cui 1.320 con tampone molecolare) e 18 morti

La Campania è zona gialla fino al 28 febbraio. De Luca: dal primo marzo ritorno in bianca. Regole

Infrastrutture della Regione Campania, dal Cipess 1,6 miliardi: le opere

 

 

 

ARTICOLI CORRELATI