Nella Sanità Irpina 386 assunzioni, via libera dalla Regione Campania

Approvati i Piani triennali del Fabbisogno di Personale (PTFP) per le Aziende «Sanitaria Locale Avellino» e per l'«Ospedaliera San Giuseppe Moscati». Priorità ai contratti a tempo indeterminato. Si colmano i vuoti lasciati da 12 anni di blocco imposto dal Piano di Rientro

Nella Sanità Irpina 386 assunzioni, via libera dalla Regione Campania

Nella Sanità Irpina 386 assunzioni, via libera dalla Regione Campania. Approvato il Piano triennale del Fabbisogno di Personale (PTFP) per le Aziende «Sanitaria Locale Avellino» e per l’«Ospedaliera San Giuseppe Moscati» di Avellino nel triennio 2019 – 2021.  La programmazione serve a colmare parte dei vuoti lasciati da 12 anni di blocco imposto dal Piano di Rientro, ma anche a impedire ulteriori buchi in organico, ripristinando il turn over per il personale in quiescenza da quest’anno. Naturalmente, il disco verde arrivato da Napoli ai Direttori Generali Maria Morgante e Renato Pizzuti impegna le Aziende al rispetto di una serie di parametri, primo fra tutti «il rispetto del limite di spesa del personale stabilito dalla Legge 191/2009 ( -1,4% della spesa del personale del 2004)». Le assunzioni dovranno rispettare i vincoli nazionali e regionali, «incluse le regole di programmazione regionale e di riordino della rete ospedaliera». I manager potranno procedere, infine, privilegiando le assunzioni «tese a ridurre le forme contrattuali atipiche, in coerenza con le disposizioni concernenti le procedure concorsuali riservate per l’assunzione di personale precario del comparto Sanità». Non si tratta di tutte le assunzioni ritenute necessarie e pertinenti, ma quelle consentite dai parametri di legge. In particolare al Moscati il Direttore Renato Pizzuti ha concentrato tutte le risorse nel biennio iniziale del triennio di programmazione, attesa l’urgenza di colmare la forte carenza registrata in quest’ultimo decennio, in particolare. Sono in espletamento già diversi concorsi, altri ne verranno


Asl Avellino

ALL’ASL AVELLINO 245 ASSUNZIONI ENTRO IL 31 DICEMBRE 2020. L’Asl di Avellino ha stimato in 304 le unità professionali necessarie per garantire il fabbisogno reale, ma dispone di risorse inferiori, atteso che l’incremento della spesa pe le assunzioni deve rispettare i parametri fissati dalla legge 191/2009 (che ne stabilisce il tetto entro i limiti del 2004, ribassato dell’1,4 per cento). Per queste ragioni, il fabbisogno programmato scende di 11 unità, per attestarsi a 293 nei tre anni: 65 nel 2019, 180 nel 2020 e 48 nel 2021. Le prime due annualità, cioé 2019 e 2020, di fatto ormai coincidono, con 142 tra dirigenti medici, sanitari e personale del comparto, previsti entro i prossimi 12 mesi. Nel piano approvato dalla Direzione Generale lo scorso 20 dicembre, ora al vaglio della Regione Campania, rientrano anche il nuovo organico dell’Unità operativa ‘Tutela della Salute in Carcere e per la REMS’. Al 31 dicembre 2018 erano 1.575 i dipendenti in servizio.

Nella Sanità Irpina 386 assunzioni, 245 delle quali all’Asl di Avellino entro il 31 dicembre 2020. La tabella relativa al fabbisogno triennale 2019-21

Il cartello annuncia l’Azienda ospedaliera San Giuseppe Moscati all’ingresso di contrada Amoretta, ad Avellino

ALL’AZIENDA OSPEDALIERA SAN GIUSEPPE MOSCATI DI AVELLINO 141 ASSUNZIONI ENTRO IL 31 DICEMBRE 2020. In aggiunta al personale effettivo in forza al 31 dicembre 2018, cioé 1566 dipendenti impiegati a vario titolo e contratto, l’Azienda Ospedaliera di Avellino, San Giuseppe Moscati ha stabilito di assumere 121 unità (di cui 26 dirigenti medici, 2 dirigenti sanitari, 26 nell’area sanitaria) con decorrenza 2019 e nel 2020 altri 20 (di cui 2 dirigenti medici e 2 dirigenti sanitari, con 9 dell’area sanitaria), per un totale di 141. Mentre sono in corso di svolgimento buona parte dei concorsi (4 posti sono stati banditi ieri, riguardano un dirigente medico e 3 amministrativi), l’obiettivo del manager ospedaliero di Avellino è ottenere l’immissione in organico di tutti i 141 posti entro l’anno che sta per cominciare. L’operazione dovrà ora essere autorizzata dalla Regione Campania, ma rientra nei parametri di incremento della spesa fissati dalla legge (191/2009, che stabilisce il tetto di spesa entro i limiti del 2004, ribassato dell’1,4 per cento). Il Piano prevede l’azzeramento del personale precario, calcolato in 50 unità tra le sedi di Avellino e Solofra, tutti destinati ad essere integrati quest’anno nell’organico ospedaliero.

Nella Sanità Irpina 386 assunzioni, 141 delle quali all’Azienda Ospedaliera San Giuseppe Moscati di Avellino entro il 31 dicembre 2020. La tabella relativa al fabbisogno triennale 2019-21

LEGGI ANCHE:

Siglate le prime 797 assunzioni di infermieri in Campania

In Campania 210 nuove farmacie, si pubblica la graduatoria definitiva

ARTICOLI CORRELATI