Leroy Merlin in Campania assume 450 addetti. Protocollo regionale sulla sostenibilità ambientale

SOSTENIBILITÀ E ECONOMIA CIRCOLARE, INTESA SULLA SENSIBILIZZAZIONE NELLE SCUOLE. Siglato ad Avellino l'accordo poi illustrato al Circolo della stampa dal manager Massimo Veronesi e del presidente dell'Osservatorio Regionale Rifiuti, Enzo De Luca

Leroy Merlin in Campania annuncia un piano da 450 assunzioni nelle Aree interne. (foto: www.diyandgardem.com)

Leroy Merlin in Campania assume 450 nuovi addetti per tre grandi punti vendita nelle Aree interne. La catena degli utensili, del bricolage e del fai da te, ha annunciato un piano di sviluppo triennale che prevede l’apertura di nuovi punti vendita, l’assunzione di circa 450 persone da inserire nei negozi di prossimo avvio, che andranno a raddoppiare in altre province i centri commerciali già attivi nell’hinterland di Napoli. L’operazione consentirà una espansione verso l’interno del territorio regionale, anche se al momento non sono state precisate le sedi. Nel contempo l’azienda ha rilanciato anche il proprio impegno in progetti sociali a favore del territorio, firmando un protocollo d’intesa con la Regione Campania. L’accordo è finalizzato alla collaborazione con le istituzioni pubbliche e i cittadini su progetti di pubblica utilità, in particolare mirati a diffondere nelle scuole la cultura della sostenibilità, del riciclo e del riuso, quindi dell’economia circolare. I nuovi punti vendita “faranno anche da raccordo per la partecipazione dei cittadini e delle istituzioni locali ai processi di rigenerazione ambientale e di sostegno per i più bisognosi, che l’Azienda promuoverà anche nelle cinque province, in accordo con una filosofia di impresa che coniuga il profitto economico all’interesse di
chi abita e vive il territorio”, si spiega nella nota stampa.I particolari sono stati forniti nel corso di una conferenza stampa ad Avellino, presso il circolo della stampa, dove sono intervenuti Massimo Veronesi, Direttore Sviluppo Immobiliare di Leroy Merlin Italia, e il Presidente dell’Osservatorio Regionale Rifiuti, Enzo De Luca, in rappresentanza dell’Osservatorio Regionale Rifiuti e della Regione Campania.

Leroy Merlin in Campania annuncia un piano da 450 assunzioni nelle Aree interne. Nella foto: Massimo Veronesi, direttore espansione e sviluppo immobiliare Leroy Merlin Italia

“Quando parliamo di investimenti importanti, non intendiamo solo quelli economici e occupazionali, ma facciamo riferimento anche ai nostri progetti in campo sociale e ambientale”, ha affermato Massimo Veronesi, spiegando le ragioni della collaborazione con la Regione Campania. “Crediamo fortemente che l’evoluzione economica sviluppi e favorisca la crescita sociale e ambientale di un Paese e viceversa”, ha aggiunto. “L’una non può viaggiare senza l’altra e Leroy Merlin ha nel proprio DNA l’approccio tipico delle imprese che vogliono inserirsi in questo circolo virtuoso per favorire, oltre che la crescita economica, la riqualificazione e la valorizzazione del territorio”. Di qui il protocollo illustrato ad Avellino. “L’intento comune che ci unisce è quello di creare un piano di sviluppo strategico che andrà a coinvolgere il territorio in tutti i suoi ambiti”. Per questo, “come Leroy Merlin Italia siamo felici di annunciare la firma di questo importante Protocollo a riconferma della volontà da parte della nostra azienda di investire nel sud Italia e in particolare nella Regione Campania sulla quale abbiamo intenzione di impegnarci in modo significativo”. Nel suo intervento, il Presidente dell’Osservatorio Enzo De Luca ha accolto con favore “l’impegno di una grande azienda europea cone Leroy Merlin a favore di iniziative per lo sviluppo sostenibile, l’economia circolare, la creazione di opportunità occupazionali nel rispetto dell’ambiente”. Parlando a nome della Amministrazione regionale, ha concluso rimarcando l’impegno del governo campano su questi temi, “concretizzato dalle importanti riforme approvate in questi anni per il riassetto della governance e del ciclo integrato sua ambientale che idrico”.

Enzo De Luca, componente della assemblea nazionale del Partito Democratico

GLI INVESTIMENTI E L’INDOTTO. Leroy Merlin Italia ha solo anticipato sul piano generale il proprio progetto per nuovi investimenti sul territorio “per il prossimo triennio, a partire dal 2020”, parlando di “un Piano di Sviluppo per la Campania tra la costa e le zone interne”, dove “saranno aperti tre nuovi punti vendita, realizzati con materiali riciclabili di costruzione provenienti dal territorio per ridurre il trasporto su gomma, impiegando manodopera locale per la parte di costruzione”. Quanto alle ricadute dal punto di vista occupazionale, “verranno assunte circa 450 persone per la gestione diretta dei nuovi punti vendita, saranno stipulati contratti con almeno 10 imprese artigiane, convenzionate per l’installazione e il montaggio delle merci acquistate nei negozi, e circa 8 imprese per servizi legati alla pulizia, alla sicurezza e alla manutenzione”. In sostanza, l’operazione creerà un indotto locale.


LEGGI ANCHE:

Lavoro nei centri per l’impiego della Campania, 2 bandi per assegnare 641 posti

Lavoro, ecco i diplomati ammessi al concorso in Campania negli enti locali. Prove a gennaio per 2.285 assunzioni

 

 

ARTICOLI CORRELATI