Hs Company assume 19 tecnici informatici a Pietradefusi

CERTIFICAZIONE SA 8000 E NUOVI OCCUPATI. L'annuncio della Fismic: «Con la nuova certificazione prosegue l'espansione dell'azienda che conta attualmente 150 dipendenti». Zaolino: «Ecco perché può diventare un modello industriale»

Hs Company assume 19 tecnici informatici a Pietradefusi. Ha ottenuto la certificazione SA 8000

Hs Company assume 19 tecnici informatici a Pietradefusi. L’annuncio della Fismic/Confsal, che in una nota plaude ai nuovi traguardi tagliati dall’azienda irpina, che ha ottenuto il 15 settembre scorso la certificazione SA 8000 e ora si prepara ad incrementare il proprio organico. «La certificazione SA 8000 ottenuta la scorsa settimana proietta la società tra i primi posti in Italia per aver raggiunto uno standard di qualità gestionale di prima fascia, partendo dalle risorse umane e dal miglioramento della qualità di vita dei propri dipendenti», fa sapere Giuseppe Zaolino. Per il segretario provinciale della Fismic/Confsal «questa certificazione internazionale, consentirà all’azienda di migliorare la sua competizione sul mercato italiano ed aprirà scenari internazionali molto interessanti» tanto che si vedranno subito «i primi effetti di questa strategia».

Giuseppe Zaolino, Segretario della Fismic di Avellino

Zaolino fa sapere che il prossimo mese la Hs Company assume. Entreranno 19 giovani tecnici, portando il totale del numero di occupati a circa 150 addetti. «L’ azienda è impegnata nel mondo dei servizi software a grandi gruppi industriali a banche ed enti pubblici e sta scalando rapidamente le graduatorie nazionali, diventando in Irpinia un punto di eccellenza in un panorama industriale in controtendenza e sempre più in difficoltà», prosegue Zaolino. Per le ragioni elencate, «l’ Hs Company può diventare un modello industriale da imitare», aggiunge Zaolino, che rivendica il metodo seguito nelle relazioni sindacali e produttive. «Abbiamo saputo fare squadra con una Direzione Aziendale sensibile agli aspetti sociali, un gruppo di delegati impegnati dentro e fuori l’azienda ed un modello sindacale partecipativo capace di far crescere la fabbrica, migliorando le relazioni industriali».


IL SITO ISTITUZIONALE DELLA HS COMPANY | http://www.hscompany.it


LA VISION DELLA HS COMPANY. «L’ambiente in cui si vive e si lavora è totalmente pervaso dalla tecnologia digitale: in particolare il mondo del lavoro appare saturo di PC, stampanti, portatili, server, reti locali, software di gestione e tanti strumenti e programmi per il sostegno alla competitività e la gestione di business sia tradizionali sia innovativi», si legge nella scheda aziendale. «L’informatica, sin dall’origine, ha offerto principalmente supporto per le Imprese e la Pubblica Amministrazione, rappresentando il mezzo per gestire le operazioni in modo più efficace ed efficiente e razionalizzare i processi.Per quanto appaiano già “iper-tecnologici”, però, i clienti di oggi, persone come aziende ed amministrazioni pubbliche combattono ancora un’ardua e silenziosa battaglia contro la complessità. Ma anche contro carenze d’offerta che sovente limitano potenzialità e opportunità di utilizzo del Digitale in senso lato», si legge ancora. «È in questo panorama complesso che si staglia e cresce la business idea di HS», spiega l’azienda di Pietradefusi. «Una idea che porta ad essere, oggi, sempre più punto di riferimento per quanti operano  in  questo  settore.  L’informatica  è  parte  della  vita  moderna: HS nasce all’apice dello sviluppo tecnologico, circa vent’anni fa, è cresciuta ed ha tagliato traguardi ambiziosi. L’esperienza maturata nel campo della consulenza e dell´ICT rende  l’azienda  padrone  delle  tecnologie  e  capace  di  riconoscere  limiti  e potenzialità dei sistemi di comunicazione. Anche, e soprattutto, i più complessi». Pertanto si esprime «la convinzione che ogni progetto o consulenza rappresenti una nuova sfida e un nuovo obiettivo permette ad HS Company di confrontarsi quotidianamente con un mercato in continua evoluzione, sviluppando soluzioni e tecnologie all’avanguardia volte al raggiungimento della soddisfazione del Cliente».


LEGGI ANCHE:

Discute la tesi di laurea sul motore di un’Alfa Romeo Stelvio e viene assunto dall’ADM

Da Ferrero premio di 2mila euro ai dipendenti (in busta a ottobre). Agli irpini il più alto in Italia

Altergon Italia di Morra De Sanctis ha firmato con Invitalia un Contratto di Sviluppo da 50 milioni

 

ARTICOLI CORRELATI