“Le Due Culture”, applausi per lo scrittore Maurizio De Giovanni

UNA LETTURA DI UN SUO TOCCANTE RACCONTO SUL TERREMOTO DEL 1980. Al meeting di Ariano Irpino successo per la lezione tenuta dall'autore dei romanzi “I bastardi di Pizzofalcone”, ai quali è ispirata l’omonima fiction televisiva

Applausi al Meeting Le Due Culture di Ariano Irpino per Maurizio De Giovanni

“Le Due Culture”, applausi per lo scrittore Maurizio De Giovanni, nella terza giornata dell’XI edizione del Meeting, organizzato da Biogem nella sua sede di Ariano Irpino e quest’anno intitolato: “Sapiens e…oltre”. «Grande successo per l’intervento del famoso scrittore napoletano Maurizio De Giovanni, in dialogo con il prof. Antonio Ereditato, che ha aperto i lavori di venerdì 6 settembre e ha concluso con la lettura di un suo toccante racconto sul terremoto del 1980», hanno commentato gli organizzatori. Il famoso scrittore, autore, fra gli altri, della serie di romanzi “I bastardi di Pizzofalcone”, ai quali è ispirata l’omonima fiction televisiva, padre del Commissario Ricciardi, i cui romanzi sono stati trasposti in un ciclo di fiction di prossima messa in onda, ha parlato del “Racconto come cardine dello sviluppo dell’umanità”, spiegando quegli aspetti che rendono la narrazione un vero e proprio motore dell’evoluzione umana. «Sono seguite le riflessioni sulla medicina bionica (dibattito tra i proff. Luisella Battaglia e Silvestro Micera), la ricostruzione in 3D del corpo umano (lezione del prof. Ferdinando Auricchio), il legame tra innovazioni tecnologiche e crescita economica, e le prospettive future dell’umanità (lezione su “Cultura, innovazioni tecnologiche e crescita economica” di Giovanni Pittaluga)». Quest’ultimo tema, in particolare, è stato analizzato dal prof. Giuseppe Remuzzi, nefrologo di fama internazionale, premiato quest’anno con il Premio letterario Le Due Culture intitolato a Maria Antonia Gervasio. I volumi premiati quest’anno sono: Michele Maio – Giovanni Minoli, Il cancro ha già perso. La rivoluzione da Nobel dell’Immunoterapia dei tumori, Edizioni Piemme 2018 e Giuseppe Remuzzi, La salute (non) è in vendita, Editori Laterza 2018. I due volumi offrono entrambi, da punti di vista diversi ma complementari, un’analisi lucida del Sistema Sanitario del nostro Paese: a vecchie e nuove criticità si affiancano eccellenze e nuove ragioni di ottimismo. Temi sempre attuali e di crescente importanza, trasversali rispetto alla cultura scientifica e umanistica.

Il Centro di ricerca Biogem di Ariano Irpino

LA QUARTA GIORNATA. Il meeting prosegue il pomeriggio di sabato 7 settembre con l’intervento del prof. Vilberto Stocchi  su Il ruolo dell’esercizio fisico nella prevenzione delle malattie e nel miglioramento della qualità della vita, il dialogo tra i proff. Michel Troper, Cesare Pinelli e Cesare Salvi su Diritto, Stato e Politica nel postumanesimo, l’intervento del prof. Iain Mattaj su Encouraging collaboration, interdisciplinarity and internationality in Italy and European science ed infine la lezione del Premio Nobel per la Medicina 2001 Timothy Hunt su Succeeding in Science. In precedenza, nella seconda giornata, i relatori si sono soffermati sul potenziamento cognitivo, i biomateriali, il cambiamento climatico e i nuovi orizzonti della medicina personalizzata.

Il Meeting Le 2 Culture è una delle creature di Ortensio Zecchino, Presidente del Biogem

LEGGI ANCHE:

Il Meeting “Le Due Culture” inaugurato da Bonavitacola

 

 

ARTICOLI CORRELATI