D’Agostino pronto a rilevare l’Us Avellino Calcio. Offerta certificata

Richiesta di trattare all'esame della terna commissariale (nominata dal Tribunale di Avellino nell'ambito del concordato accordato alla società di Gianandrea De Cesare)

Angelo D'Agostino, presidente del Gruppo D'Agostino

D’Agostino pronto a rilevare l’Us Avellino Calcio. Offerta certificata in mattinata e comunicata agli organi di informazione con una nota: “Pronto a trattare”, come si evince dal testo. “L’imprenditore Angelo Antonio D’Agostino ha presentato ufficialmente un’offerta per l’acquisto della società Avellino Calcio. L’offerta è stata notificata a mezzo PEC all’avvocato Claudio Mauriello, quale Presidente p.t. dell’Avellino Calcio, fiduciario e legale dell’ingegnere Gianandrea De Cesare, e ai commissari nominati dal Tribunale di Avellino”. Per il Gruppo D’Agostino si tratta di un primo passo, in attesa di verificare la disponibilità degli interlocutori. “La formalizzazione della proposta di acquisto, inviata dall’Avvocato Teodoro Reppucci in nome e per conto di Angelo Antonio D’Agostino, è finalizzata a dimostrare il concreto interesse dell’imprenditore per l’acquisizione dell’intero pacchetto azionario dell’Avellino Calcio”, si spiega nel comunicato.

SI ROMPE UN LUNGO SILENZIO. Offerte per l’Us Avellino fino ad ora non erano arrivate. C’erano state manifestazioni di i teresse, ma non una richiesta di apertura di una trattativa, come in questo caso. Il Sindaco Gianluca Festa ne aveva accennato a margine della conferenza stampa nei giorni scorsi presso il Circolo della Stampa sulle ricadute locali della Universiade 2019. Pur non rivelando i nomi delle aziende, Festa aveva rivelato quelli degli avvocati intervenuti in nome e per conto degli imprenditori interessati. La mail alla terna commissariale e, per conoscenza, al Sindaco di Avellino, erano state mandate una dall’avvocato Teodoro Reppucci, appunto per il Gruppo D’Agostino, e una seconda dall’avvocato cagliaritano Mauro Garau per conto di una compagine imprenditoriale sarda. In assenza di notizie ufficiali, si erano accreditati i nomi dell’imprenditore Angelo D’Agostino da un lato, e quello dell’ex proprietario del Como 1907, il gruppo di Roberto Felleca, che ha ceduto le quote della società calcistica lombarda  alla britannica Sent Entertainment Ltd. Felleca è stato in trattativa anche per rilevare il Carpi Fc 1909. Per ora sono ipotesi. Così come circola la voce del possibile arrivo di una terza proposta.

Il patron della Ssd Avellino riceve da Mario Dell’Anno lo storico stemma dell’Us Avellino

ORE DECISIVE. In precedenza c’era stato l’appello lanciato dal Sindaco, Gianluca Festa agli imprenditori eventualmente interessati, sortolineando che l’interlocutore in una trattativa sarebbe di fatto il tribunale di Avellino attraverso la terna commissariale. L’Us Avellino è iscritto al campionato di Lega Pro ma il suo futuro è tutto da costruire. come è noto. Dalla guida tecnico sportiva all’allenatore ai giocatori, l’attuale squadra proviene dal campionato dilettanti. Il nuovo assetto sportivo non potrà essere peraltro rinviato a lungo. Scaduto il termine fissato per fine mese, la società potrebbe subire penalizzazioni e ammende.


LEGGI ANCHE:

«Basket e Calcio in vendita», appello del Sindaco Festa: i compratori si facciano avanti

 

 

ARTICOLI CORRELATI