Castelfranci: chiuso Ponte Massaro. Deviazione sull’Ofantina bis

Viabilità in Alta Irpinia nel caos. Dopo il viadotto di Parolise si blocca anche un passaggio della vecchia Ofantina. Tecnici della Provincia a lavoro: "Lo stop in attesa delle verifiche statiche"

Con ordinanza della Provincia di Avellino, la numero 46118 del 12 dicembre è stata disposta la chiusura al transito a tutti i veicoli, a partire da domani 14 dicembre e fino al 31 gennaio 2019 della ex SS 400 nel tratto compreso fra il km. 18+00 al 18+200, che interessa il passaggio su Ponte Massaro nel comune di Castelfranci.

“Nelle more della definitiva conoscenza e verifica statica da effettuarsi (sul viadotto) si propone la chiusura al transito veicolare del tratto Ponte Marotta della ex SS 400 a tutela della privata e pubblica incolumità” si legge nell’ordinanza.

Ponte Massaro visto dai binari dell’Avellino- Rocchetta

Già dal gennaio scorso, la Provincia di Avellino aveva emesso una ordinanza di divieto al transito dei veicoli di massa superiori a 3,5 tonnellate, e sotto la direzione dell’ex assessore provinciale alla Viabilità Luigi D’Angelis l’ente di Piazza Libertà aveva dato mandato ad un monitoraggio su tutti i viadotti di proprietà della Provincia, per verificarne “lo stato di salute”.

L’ordinanza emessa ieri da Palazzo Caracciolo si muove in questa direzione: “Questo Ente, anche rispetto agli ultimi accadimenti, nella qualità di ente proprietario e gestore della viabilità provinciale, ed ex Anas, ritene necessario adottare ulteriori ed opportuni provvedimenti atti a garantire la massima sicurezza per il transito veicolare, per salvaguardare la pubblica e privata incolumità”.

I percorsi alternativi indicati sono: da Avellino, dalla ex Statale 400 immettersi sulla ex Statale 164 in direzione Ponteromito; e per i veicoli provenienti da Torella dei Lombardi e diretti ad Avellino, alla rotatoria (del bivio) immettersi sulla strada Provinciale 260 in direzione Nusco. L’ordinanza è stata fatta recapitare ai Comuni di Torella dei Lombardi, Castelfranci, Montemarano, Sant’Angelo dei Lombardi, e a tutte le forze dell’Ordine e del 118, oltre che all’Air, Autostrasporti Irpini per il servizio di trasporto pubblico locale.

La chiusura al traffico della strada che coinvolge Ponte Massaro sarà causa di non pochi disservizi per i cittadini dei comuni interessati che percorrono il tratto viario per raggiungere il luogo di lavoro ad Avellino, che dovranno moltiplicare gli sforzi e raggiungere Lioni per imboccare l’Ofantina bis. Si apre così una nuova odissea per le comunità dell’alta valle dell’Ofanto e della media Valle del Calore, già penalizzati dai lavori del viadotto di Parolise, che stringe i paesi nella morsa dell’isolamento.


LEGGI ANCHE: La Provincia chiude Ponte Massaro, Angelis: stanziati 600 mila euro per monitorare 200 cavalcavia