Serino, una panchina rossa in memoria di Nilde Iotti

Il 2 dicembre una giornata dedicata alla sensibilizzazione sui temi della parità dei diritti sulla parità di genere. Tante associazioni i in campo: IDEA Irpinia; Insieme Uni; A Voce Alta Salerno ONLUS; Ni una menos; Manden, diritti civili e legalità; Fidapa Serino; AMOS Alta Vale del Sabato; Legambiente Alta Valle del Sabato

Sarà inaugurata presso i giardinetti adiacenti a piazza Cicarelli, nel cuore di Serino, la panchina rossa. Una rappresentanza dell’orchestra Sonora Junior Sax eseguirà alcuni brani musicali per colorare con le note scandite dai sassofoni un evento già di per se ricco di significato ed emozione, scrive in una nota Marcello Rocco, Assessore del Comune di Serino. «Ricorrendo oggi, 25 Novembre, la ‘Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne’ ci è sembrato opportuno lanciare ora l’iniziativa ‘Una panchina rossa contro la violenza di genere e l’indifferenza’.

Oltre al patrocinio dell’Amministrazione comunale di Serino, attraverso l’Assessorato al Turismo, Politiche Giovanili, Politiche, Politiche Europee e PSR, la manifestazione conta numerose adesioni di associazioni locali, provinciali e regionali: IDEA Irpinia; Insieme Uni; A Voce Alta Salerno ONLUS; Ni una menos; Manden, diritti civili e legalità; Fidapa Serino; AMOS Alta Vale del Sabato; Legambiente Alta Valle del Sabato e ANPI. Tutte le realtà citate, insieme alle associazioni promotrici “Be” e “Filo Rosso”, hanno espresso attraverso un documento, presentato a seguito dell’iniziativa del 3 febbraio, la volontà di dedicare la panchina rossa alla memoria della Partigiana ed Antifascista Nilde Iotti, prima donna nella storia dell’Italia Repubblicana a ricoprire la carica di Presidente della Camera dei Deputati.

Nilde Iotti, Presidente della Camera dei deputati

Nel convegno che seguirà la inaugurazione della panchina rossa, il dibattito sarà introdotto da Marcello Rocco, promotore dell’Associazione “Filo Rosso” in Irpinia e Assessore al Turismo, Politiche Giovanili, Politiche Europee e PSR del Comune di Serino, moderato da Ivana Piceiriello, caporedattore de “Il Quotidiano del Sud”. Seguiranno i saluti del Sindaco di Serino, Vito Pelosi, di Carmine Rocco, Portavoce di “Be” Associazione Politico-Culturale “E. Berlinguer” e di Luciana Marielle Ranieri, presidente dell’Associazione “Insieme Uni”. Interverranno la Grazia Biondi, Presidente Associazione “Manden – Diritti Civili e Legalità”; Giovanni Capobianco, Presidente provinciale ANPI Avellino; Filomena Vittoriano, Presidente circolo Legambiente “Alta Valle del Sabato”. Ancora, hanno partecipato lo psicoterapeuta Fabio Martino, Presidente Associazione “A Voce Alta Salerno Onlus”; Patrizia Luciano, Presidente Amos “Alta Valle del Sabato”; Rita Nicastro, Presidente Coordinamento provinciale “Ni una menos” e la dott.ssa Antonella De Donno, Dirigente Scolastico Istituto comprensivo di Serino. Le conclusioni sono state affidate a Michele Masulli, promotore nazionale dell’Associazione “Filo Rosso – Tessitori di Futuro”.

L’evento di domenica 2 Dicembre è frutto di un lungo percorso di sensibilizzazione sociale che nasce il 3 febbraio scorso con l’iniziativa “Le ferite del millennio: violenza sulle donne e cyberbullismo” voluto fortemente da “Be” Associazione Politico-Culturale “E. Berlinguer” di Serino e dall’Associazione nazionale “Filo Rosso – Tessitori di Futuro”, portato avanti tramite un lavoro sinergico sviluppato, fin dal primo istante, con l’Assessorato guidato da Marcello Rocco.