Sant’Angelo dei Lombardi, stop del Tar al Rendiconto 2017. Santoro all’attacco

Il TAR di Salerno ha annullato le delibere relative all'approvazione del documento contabile e tutti gli atti strettamente collegati. In una nota il capo dell'opposizione ammonisce la Giunta

Il Tar di Salerno ha annullato il Consuntivo deliberato dal Consiglio comunale di Sant’Angelo dei Lombardi. Lo annuncia in un post su Facebook il capo dell’opposizione, Nicola Santoro, da poco eletto in Consiglio provinciale nella lista del Partito Democratico.

«Come era facilmente prevedibile, il TAR di Salerno ha annullato le delibere relative all’approvazione del Rendiconto dell’esercizio 2017 e tutti gli atti strettamente collegati.
Il TAR accoglie il ricorso e condanna il Comune al pagamento delle spese (circa 10.000 € a carico dei Santangiolesi)», si legge.

Nicola Santoro, Consigliere provinciale di Avellino

«Trascurando per il momento gli effetti della sentenza, che richiedono il giusto e doveroso approfondimento»,  Santoro rimprovera al Sindaco Marco Marandino di non aver tenuto in conto le osservazioni emerse nel corso del dibattito consiliare. «Chi era presente al Consiglio ricorderà il mio invito prezioso ma inascoltato a ritirare l’argomento. In questo nostro paese ci vuole meno arroganza e più competenza», aggiunge Santoro, che ammonisce il dirigente.

«Al responsabile del servizio finanziario, al segretario comunale e all’assessore competente ricordo che la contabilità pubblica è materia delicata e per certi aspetti ostica che richiede approfondimenti, dedizione e passione».