Lavoro nero e irregolarità nella sicurezza in un cantiere, denunciati tre imprenditori a Candida

In un cantiere di Candida i Carabinieri della Stazione di Montefalcione, in sinergia con colleghi del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Avellino, hanno riscontrato violazioni della normativa in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro e, in particolare, la mancanza di idonee strutture atte a prevenire infortuni. Inoltre due lavoratori risultavano non regolarmente assunti.

Pertanto, è scattata la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino a carico di tre imprenditori e del committente dei lavori.

Sono state altresì contestate prescrizioni e sanzioni amministrative per un importo complessivo di circa 13mila euro ed adottati provvedimenti di sospensione dell’attività imprenditoriale che impiegava lavoratori privi di regolare assunzione in misura superiore alla soglia del venti percento del totale delle rispettive maestranze fissata dalla normativa vigente.

L’operazione rientra nell’ambito dei controlli nei cantieri avviati dai Carabinieri della Compagnia di Mirabella Eclano.