Casa d’acciaio a energia zero, il progetto di Irondom al Saie di Bologna

La sfida industriale dell'azienda di Chiusano San Domenico: conquistare il mercato Italiano, successivamente quello europeo e perché no nel lungo periodo quello mondiale.

La società Irondom S.r.l. nasce nel 20  17 dal sogno dell’Imprenditore Irpino Alfonso Mastantuoni per realizzare una Casa in acciaio alleggerito, interamente a secco, energeticamente autonoma e dal design unico ed accattivante. Per questi stessi motivi, nasce anche il TEAM IRONDOM.

L’imprenditore della Irondom, Alfonso Mastrantuoni

Il team, ha trasformato l’idea iniziale in un vero e proprio progetto: il Progetto ”CASA IRONDOM”, una casa NZEB, che anticipa i tempi della Direttiva Europea N. 31 del 2010 – Art. 9. Il “Benessere ha trovato casa” lo slogan, figlio della grande passione dell’Amministratore verso la famiglia in generale e il suo benessere legato all’abitazione presso la quale si sviluppa tutto il nucleo. Irondom sarà tra i protagonisti del Saie 2018, che si terrà a Bologna dal 17 al 20 ottobre. «A Bologna la start up irpina arriva e si posiziona fin da subito come ‘Piazza dell’Eccellenza’, considerato dagli organizzatori luogo di grande valore tecnico, costruttivo e tecnologico», scrivono in una nota. Con Irondom ci saranno grandi partner internazionali come: Actis, Tekla, Clivet, Vimar, Sunpower, Sonnen, Fermacell, Alubel, Inpek. L’obiettivo a breve termine è quello di conquistare il mercato Italiano, successivamente quello europeo e perché no nel lungo periodo quello mondiale. Lo stand presente in quel di Bologna sarà successivamente donato al Comune di Chiusano San Domenico, verrà installato in un luogo scelto dai cittadini e utilizzato per finalità di pubblica utilità.


INFO: IL PORTALE DELLA IRONDOM | IL TEAM della Start up irpina