Amministrative Ariano, prove generali con le candidature alla Provincia

Quattro nomi ufitani tra i candidati alle elezioni Provinciali. Lo Conte di Ariano e Di Cecilia di Sturno corrono per Biancardi. Masucci e Caso per Vignola. A sorpresa non si candida il sindaco di Flumeri, Angelo Lanza

La campagna elettorale per le amministrative di Ariano Irpino inizia dalle elezioni provinciali. Due i candidati dal Tricolle provenienti rispettivamente dall’attuale maggioranza e dall’opposizione. Francesco Lo Conte per l’ala forzista e Michele Caso in quota Pd. L’area ufitana è comunque zona vibrante. Nella stessa lista di Lo Conte, “Moderati per l’Irpinia”, c’è Franco Di Cecilia della vicina Sturno. Nella lista “L’Italia è Popolare”, fa la sua parte Flumeri con Angela Masucci. Qui tutti si aspettavano il nome del sindaco Angelo Lanza che pare abbia rinunciato per la necessità di far fronte alla quota rosa. Insomma, prove generali per quelli che tra qualche mese potrebbero essere protagonisti nelle elezioni arianesi.

Michele Caso – Consigliere comunale

Michele Caso, nome del partito democratico arianese, commenta la sua candidatura. Dichiara: “vogliamo utilizzare lo strumento provinciale e intervenire sul fabbisogno del territorio generale come la viabilità e le scuole”. Prosegue, “il cambiamento della politica non si fa per decreto ma si pratica. Abbiamo dato un impulso innovativo verso una politica reale, pulita e coerente. Questa tornata elettorale è più complicata perché le Provincie dopo la sconfitta del referendum escono rafforzate”.

Il consigliere di maggioranza arianese Francesco Lo Conte è il nome su cui ha fatto riferimento il gruppo di governo locale guidato dal sindaco Domenico Gambacorta. Lo Conte dichiara: “una scelta dell’ultimo momento in un Comune come Ariano Irpino dove per la nostra città abbiamo pensato ad una candidatura che è appunto la mia”.

Tutta “civica” la posizione di Angela Masucci in corsa con “L’Italia è Popolare”. Scheggia dell’amministrazione comunale flumerese, Masucci afferma: “c’è bisogno di nuovi volti per un idea di cambiamento”. Assessore alle politiche sociali e alla cultura, “il mio proposito è quello di impegnarmi nella Provincia con tutti i paesi. Cioè voglio portare un occhio attento a tutte le problematiche della provincia, soprattutto ai piccoli paesi, quelli più lontani dalla città”.

Franco Di Cecilia, consigliere comunale Sturno

Franco Di Cecilia del Consiglio comunale di Sturno sostiene Biancardi come pure Lo Conte di Ariano Irpino. Il 26 settembre corso, su questa testata Di Cecilia ha annunciato la sua candidatura e ha sostenuto che il suo proposito è “ristabilire il ruolo istituzionale dell’Ente e concentrarci sull’edilizia scolastica, sulla viabilità, sull’ambiente e sulla risorsa cultura del nostro territorio”. Due nomi dello stesso schieramento nello stesso bacino, quello ufitano. I numeri popolari e di massa sono sempre forti per Di Cecilia. Ma il meccanismo di voto per il rinnovo del Consiglio provinciale è altra storia perchè non è espressione diretta della gente. Quindi la campagna elettorale è aperta e tutt’altro che scontati i risultati.