Il tema del sovrappeso infantile sarà al centro dell’Obesità Day, giornata che l’azienda San Giuseppe Moscati dedica alla corretta alimentazione dei minori, in particolare dei bambini in età scolare e pre scolare. Se si calcola che un bimbo su tre sia sovrappeso, non va meglio agli adulti Irpinia. In una fase in cui i ragazzi tendono a nutrirsi in maniera poco equilibrata e in quantità superiore al fabbisogno fisiologico, occorre sensibilizzare le famiglie sui rischi per la salute connessi ad una dieta non adeguata.

Domani al Moscati ambulatori aperti per la valutazione del grado di sovrappeso in adulti e bambini, premiazioni degli studenti coinvolti in un progetto di educazione alimentare, una tavola rotonda con diabetologi ed esponenti del mondo istituzionale. L’Azienda Ospedaliera “San Giuseppe Moscati” di Avellino ha aderito con numerose iniziative all’Obesity Day, la giornata che l’Adi (Associazione Italiana di Dietologia e Nutrizione Clinica) promuove quest’anno il 10 ottobre per sensibilizzare e informare i cittadini su obesità e salute.

Lucio Napodano, membro Comitato Esecutivo Slow Food Campania e Basilicata

L’INVITO DI SLOW FOOD. «Il 10 ottobre è la giornata scelta dall’ADI (Associazione Italiana di Dietologia e Nutrizione Clinica) per sensibilizzare e informare i cittadini su sovrappeso e salute. Ho quindi il piacere d’invitarvi alla manifestazione che si svolgerà presso l’Aula Magna primo piano Settore B dell’AORN San Giuseppe Moscati in Contrada Amoretta ad Avellino, a partire dalle ore 9», scrive in un invito agli associati Lucio Capodanno di Slow Food. «Sottolineo la qualità degli interventi e la presenza degli Istituti scolastici: IPSSOEA M. Rossi-Doria – Liceo Classico “P. Colletta” – Liceo “Publio Virgilio Marone” – Liceo Artistico –Scientifico- Sportivo “P.A. De Luca” – Università “ L. Vanvitelli” (NA) Laurea Infermieristica».

La sede dell’Azienda Ospedaliera San Giuseppe Moscati di Avellino

IL PROGRAMMA. Dalle ore 8,30 alle 14, presso gli ambulatori dell’Unità Operativa di Diabetologia e Nutrizione Clinica (primo piano, settore A), gli adulti potranno controllare il peso e il grado del rischio cardiovascolare e di diabete; dalle ore 15 alle 18, poi, i diabetologi e nutrizionisti dell’Azienda “Moscati”, coadiuvati dagli operatori sanitari dell’Unità Operativa di Pediatria, eseguiranno controlli dedicati ai bambini. «Le visite ad adulti e ragazzi, distribuite tra mattina e pomeriggio – spiega Amodio Botta, responsabile dell’Unità Operativa di Diabetologia e Nutrizione Clinica dell’Azienda “Moscati”, nonché organizzatore della giornata – consisteranno nella rilevazione delle misure antropometriche, dell’indice di massa corporea, nella misurazione della pressione arteriosa, della glicemia capillare, e nella valutazione della composizione corporea. Infine, durante il colloquio finale, si consiglierà un percorso nutrizionale corretto».

La locandina della giornata dedicata all’approfondimentodei temi alimentari al San Giuseppe Moscati

UN CORSO PER UNIVERSITARI DELLA FEDERICO II E PER GLI STUDENTI DELLE SUPERIORI. Contemporaneamente alle visite mediche, nell’aula magna dell’Azienda (primo piano, settore B) si svolgerà, a partire dalle ore 8,30, un corso teorico-pratico su “soprappeso e obesità” riservato agli studenti del corso di laurea in Infermieristica dell’Università “Vanvitelli” di Napoli e delle quarte e quinte classi di quattro istituti secondari di secondo grado cittadini: “Colletta”, “Marone”, “De Luca”, “Rossi-Doria”. Gli stessi allievi, chiamati, nei giorni scorsi, a realizzare un poster sul tema “Vivere senza il peso dell’Obesità: idee per contrastare l’aumento epidemico dell’obesità”, illustreranno i loro lavori, che saranno premiati con la consegna di una targa.

Il Provveditore agli Studi di Avellino, la dirigente scolastica provinciale Rosa Grano

UN CONFRONTO ISTITUZIONALE SUL TEMA DELLA ALIMENTAZIONE. Alle ore 10,30 prenderà quindi il via una tavola rotonda, alla quale interverranno: il Direttore Generale dell’Azienda “Moscati”, Angelo Percopo, il direttore Sanitario, Maria Concetta Conte, il sindaco di Avellino, Vincenzo Ciampi, il Dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Avellino, Rosa Grano, il dirigente dell’Attività Consultoriale e Materno Infantile della Direzione Generale Tutela della Salute della Regione Campania, Pietro Buono, il direttore dell’Unità Operativa di Pediatria del “Moscati”, Antonio Vitale, il Consigliere Regionale di Slow Food Campania-Basilicata, Lucio Napodano, e il presidente dell’Ordine dei Medici della Provincia di Avellino, Francesco Sellitto. Le conclusioni saranno affidate a Rosa D’Amelio, Presidente del Consiglio Regionale della Campania.