Pensioni: Pallini (M5S), obiettivo
è almeno 780 euro alle minime

«Non è accettabile che esistano ancora dei pensionati costretti a vivere con 400 euro al mese». La deputata: sulla previdenza battaglia simbolo del nostro movimento

“Sulle Pensioni la linea tracciata dal ministro del Lavoro Luigi Di Maio è quella che come Movimento 5 Stelle sosteniamo da sempre: non è accettabile che esistano ancora dei pensionati costretti a vivere con 400 euro al mese. L’obiettivo è dare a tutti almeno 780 euro di pensione».

Maria Pallini, deputata avellinese capogruppo del MoVimento 5 Stelle in Commissione Lavoro alla Camera dei deputati, interviene così nel dibattito sulle pensioni minime in corso nella maggioranza parlamentare di Governo. «L’aumento delle pensioni minime per arrivare ad assicurare a tutti una cifra che sia al di sopra della soglia di povertà è nel contratto di Governo», spiega Pallini. «Il provvedimento si chiama pensione di cittadinanza. Per noi questa rimane una priorità che verrà discussa nella prossima legge di bilancio. Le risorse ci sono e già nel mese di gennaio potremmo partire con questa misura”, ha concluso la parlamentare pentastellata».