Nuovi cantieri a Grottaminarda
Una vera tangenziale al servizio dell’utenza

Il consigliere provinciale Giovanni Romano e la sua battaglia per la "variante" al centro urbano. Nuova veste per l'arteria di collegamento tra la SP 36 e la SS 91

Grottaminarda – Da domani mattina lavori in corso nel tratto compreso tra la strada provinciale 36 e la SS 91 “in variante al centro abitato della città”.

Tre giorni di lavoro per il primo lotto – afferma Giovanni Romano, consigliere provinciale con delega alle Infrastrutture e alla viabilità – per un finanziamento provinciale di 500 mila euro sul quale mi sono battuto moltissimo perchè l’opera già esistente necessita di rifacimento in quanto farà da ‘scarico’ di tutto il traffico proveniente dal bacino ufitano e dalla Lioni Grottaminarda”.

Passione per il proprio territorio nelle parole del consigliere. “Una lotta continua per portare l’attenzione delle istituzioni su quest’arteria che servirà a ridefinire la centralità della città di Grottaminarda – afferma e prosegue – per la strada provinciale 36 tra l’altro abbiamo dovuto fare un lavoro di drenaggio perchè la zona lo richiedeva. Finalmente vediamo dei risultati”.

Quattro volte consigliere provinciale, Giovanni Romano tiene ringraziare l’Ufficio Tecnico dell’Ente Provincia “in particolare l’ing. Marra Antonio e il geometra Sergio Davidde”.

Per fine settembre previsto l’avvio dei lavori del secondo lotto. “L’apporto funzionale e logistico sarà importante – dichiara Romano e prosegue – ne beneficerà Grottaminarda, i paesi limitrofi e quanti dovranno raggiungere il casello autostradale”.

I due lotti in esecuzione riguardano un corridoio a doppio senso di marcia che, ogni giorno, convoglia un numero significativo di veicoli. Al momento il percorso è un tappeto di buche e rattoppi a singhiozzi.

Tra una quindicina di giorni la SP 36 aprirà al traffico – sottolinea  Romano – abbiamo realizzato anche dei marciapiedi laterali per accontentare i podisti. A seguire riavremo manto liscio e stabile su tutto il collegamento che fa da sigillo tra Grottaminarda, il casello autostradale e lo snodo per la Lioni Contursi. Mi pare un bel traguardo”.