Le ragazze della cooperativa Carmasius

Domenica 17 giugno si è svolto presso l’Abbazia del Goleto di Sant’Angelo dei Lombardi un incontro sui temi della sostenibilità, opportunità e sviluppo in Irpinia attraverso il cicloturismo. L’iniziativa ha aderito alla Giornata Nazionale #AppenninoBikeTour, progetto nato in seguito al Patto di Amicizia per uno Sviluppo Sostenibile dell’Appennino siglato al G7 Ambiente di Bologna ed al ciclo-viaggio ‘Appennino Bike Tour, il Giro dell’Italia che non ti aspetti’ che, la scorsa estate, ha visto Sindaci e rappresentanti di istituzioni di tutta Italia attraversare la Dorsale in bicicletta portando il tricolore con l’obiettivo di individuare una progettualità unitaria per il suo rilancio.

Lo sviluppo turistico del territorio è sicuramente un tema d’interesse comune a quanti lo vivono e lo amministrano. Il cicloturismo è una forma di turismo eco-compatibile e rispettoso dell’ambiente e delle tradizioni, che secondo i promotori “Carmasius” ben si sposa con le caratteristiche dell’Irpinia, ne hanno dato conferma anche il dottor Giuseppe Clemente medico dello sport e la Dottoressa Maria Teresa Lo Conte Biologa-Nutrizionista e Don Rino Morra direttore ufficio turistico sport e cultura diocesi di Sant’Angelo dei Lombardi-Conza-Nusco-Bisaccia che ha ribadito l’importanza dello sport come elemento di coesione e crescita delle nuove generazioni.

Il mondo della bicicletta è un esempio lampante di come mestieri e professionalità anche molto diverse fra loro possano svilupparsi nello stesso settore, in maniera innovativa, instaurando un circolo virtuoso fra nuova economia e nuovi lavori, contribuendo così a rivitalizzare territori normalmente non votati al turismo classico.

A tal proposito Carmasius ha relazionato dettagliatamente sulle potenzialità del territorio e sulle possibili ricadute economiche che ne possono derivare. “L’Irpinia in sella” è l’idea progettuale che la neo-cooperativa ha voluto lanciare al territorio, per il territorio, una serie di iniziative la cui mira la promozione e lo sviluppo del cicloturismo in Irpinia.

Antonio Gentile, sindaco di Guardia Lombardi, ha dichiarato: “siamo onorati di essere stati scelti come unico comune tappa in Irpinia e ribadiamo il nostro appoggio e la nostra disponibilità a collaborare a questo progetto”.

Tony Lucido, Presidente Regionale UMPLI Campania plaude all’iniziativa:“come pro loco da anni a servizio del territorio ammiriamo e condividiamo l’impegno delle ragazze Carmasius e ci auguriamo che il loro entusiasmo e la loro competenza possa fare da volano per il futuro dell’Irpinia”.

Presenti all’incontro diversi sindaci irpini, presidenti e rappresentanti di associazioni e federazioni, insieme ad un numeroso e attento pubblico. Le ragazze Carmasius, infine,  hanno voluto dare un’idea concreta del loro modo di progettare il turismo, regalando al pubblico presente un “gadget emozionale”.