In Campania i positivi al Covid-19 sono 2.385 con 29 morti. Le tabelle

AGGIORNAMENTO DEL MINISTERO DELLA SALUTE E DELL'UNITÀ DI CRISI. La situazione dell'epidemia sul territorio regionale, dove nelle ultime 48 ore sono stati registrati 4.750 nuovi casi, mentre calano i ricoveri. Balzo del contagio in Italia (+19.880). La mappa del virus sui territori

Coronavirus, test in Campania al Cotugno. Nella foto: l'ingresso all'Ospedale Cotugno

In Campania i positivi al Covid-19 salgono a 260.324 totali per 2.385 nuovi casi su 23.649 tamponi esaminati in laboratorio, compresi 3.897 test antigenici. Dall’inizio della pandemia sono stati processati 2.865.932 tamponi (di cui 94.787 antigenici). Tra i nuovi positivi, 148 presentano sintomi evidenti, mentre 1.959 risultano asintomatici e 278 sono le persone rivelate positive dai test antigenici. Nelle ultime 48 ore l’epidemia ha subìto una accelerazione, con 4.570 positivi in più. La curva è risalita negli ultimi dieci giorni, durante i quali sono stati registrati dall’Unità di crisi 15.543 nuovi contagiati, con oltre 1.100 casi al giorno. Sono stati comunicati 29 decessi causati dal coronavirus in Campania. Il totale è ora di 4.248 dal marzo 2020. Stabile sostanzialmente il numero dei ricoverati in terapia intensiva, dopo l’accelerazione dei due giorni precedenti. Sono 131, secondo l’ultimo rapporto, 1 in più rispetto nelle 24 ore. Rispetto alla dotazione complessiva di 656 posti letto ne restano disponibili 525. Nei Reparti Covid dedicati cala il numero dei degenti, ora 1.305. La riserva sale a 1.855 sui 3.160 posti letto disponibili in Campania, sommando strutture pubbliche e private convenzionate. La ripresa epidemica in Campania rientra nella linea di tendenza in atto in Italia, dove diverse regioni potrebbero essere sottoposte al regime regolamentare della fascia arancione da lunedì prossimo. Nelle ultime 24 ore si è registrata una accelerazione dell’epidemia in Italia, con 19.886 nuovi casi e 308 morti. Si mettono appunto le regole che con il nuovo Dpcm saranno in vigore fino al 6 aprile prossimo, quindi anche nel week end pasquale. Mentre si dispongono lockdown locali a carattere provinciale e comunale in diverse aree del Paese per evitare il lockdown generale, Governo e ministeri sono al lavoro per aumentare la fornitura di vaccini, attivando anche produzioni sul territorio nazionale. Un confronto è in atto tra il Mise e Farmindustria.

In Campania i positivi al Covid-19 nell’aggiornamento fatto dalla Unità di Crisi della Regione Campania alle ore 17,00 di oggi 25 febbraio 2021

LA SITUAZIONE CLINICA: RIEPILOGO.  L’Unità di crisi ha comunicato 29 vittime (15 deceduti nelle ultime 48 ore, 14 in precedenza ma registrati ieri​). Sale a 4.248 il numero totale dei morti per il coronavirus in Campania dall’inizio dell’epidemia. Sono state dichiarate guarite 1.214 persone nelle 24 ore, per un totale di 183.104. Nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla diffusione del nuovo Coronavirus sul territorio regionale, secondo i dati diffusi dal Ministero della Salute alle ore 17, i pazienti ricoverati con sintomi in Campania sono 1.305 (-14) in terapia intensiva 131 (+1), mentre 71.536 (+1.155) si trovano in isolamento domiciliare. I casi attualmente positivi, cioé detratti i guariti e i deceduti, sono 71.830 (+1.142) contro 260.324 casi totali dall’inizio della pandemia.

POSITIVI AL CORONAVIRUS NELLE PROVINCE CAMPANE – AGGIORNAMENTO ORE 17Il Dipartimento della Protezione Civile ha diffuso alle ore 17 l’aggiornamento relativo ai casi positivi al coronavirus nelle province della Campania. I dati: a Napoli 155.747 (+1.188), a Caserta 43.223 (+314), a Salerno 39.576 (+528), ad Avellino 11.404 (+85), a Benevento 6.876 (+59). Il dato riferisce il riepilogo diffuso dalla Protezione Civile comprendente anche casi già noti ma solo ora confermati. Non sono riportati ulteriori casi in attesa del secondo tampone di conferma.

Bollettino Covid-19 del 25 febbraio 2021 alle ore 18 diffuso dal Ministero della Salute. Lo stralcio dei casi in Campania per province
Rischio Covid-19 in Italia, la mappa aggiornata del rischio nelle regioni

LA CAMPANIA È NELLA FASCIA ARANCIONE FINO AL 6 MARZO. LE REGOLE. La Campania è zona arancione e sembra orientata a restarci fino al 6 marzo. In queste ore sono almeno 6 le altre regioni che vi entreranno. Per uscire dal proprio Comune servono una ragione valida e l’autocertificazione (scarica il modello). Se non si dispone di un modello lo forniranno al momento del controllo le forze dell’ordine. Saranno comunque consentiti, negli stessi giorni, gli spostamenti dai Comuni con popolazione fino a 5.000 abitanti, entro 30 chilometri dai relativi confini, con esclusione degli spostamenti verso i capoluoghi di provincia. È vietato muoversi, inoltre, dalle ore 22 alle ore 5 del mattino, salvo comprovati motivi di lavoro, necessità e salute con autocertificazione. Sono aperti i negozi, ma non i bar e i ristoranti.

NUOVO DPCM, LINEA DEL RIGORE FINO AL 6 APRILE (COMPRESA LA SETTIMANA DI PASQUA): NON SI ALLENTANO LE MISURE. BLOCCO DELLA MOBILITÀ TRA REGIONI FINO AL 27 MARZO. Il Consiglio dei Ministri presieduto da Mario Draghi ha approvato il testo del nuovo decreto legge con le misure per il contenimento del virus. Prorogato al 27 marzo il blocco della circolazione tra regioni (il precedente provvedimento è in scadenza il 25 febbraio), con l’aggiunta del blocco stabilito per gli spostamenti all’interno delle regioni in zona rossa verso le abitazioni private. La deroga resta in vigore (per una sola volta al giorno), tra le 5 e le 22, a massimo due persone, con i figli minori di 14 anni. Il nuovo Dpcm entrerà in vigore il 6 marzo e resterà valido fino al 6 aprile, includendo le festività di Pasqua, previste il 5 aprile. Le misure saranno accompagnate da provvedimenti per il ristoro delle attività danneggiate.

Vaccini anti Covid-19. La campagna informativa promossa dal Ministero della Salute

VACCINAZIONI, NEL SECONDO TRIMESTRE 2021 ACCELERAZIONE IN ITALIA. IL GOVERNO CHIAMA FARMINDUSTRIA. Il governo darà impulso ad una campagna vaccinale su vasta scala nel secondo trimestre del 2021. Lo ha annunciato il Ministro della Salute durante la sua relazione alle Camere. A questo proposito, il governo italiano sembra intenzionato a valutare l’opzione di attivare linee di produzione sul territorio nazionale. Un incontro in queste ore è previsto tra il ministro dello Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti, e i vertici di Farmindustria.

Vaccini Covid a Napoli e in Campania. Iniziata la campagna di immunizzazione

SANOFI E NOVARTIS, DUE PARTNERSHIP INDIPENDENTI CON PFIZER-BIONTECH PER PRODURRE PIÙ VACCINO ANTI COVID. Si preparano in Europa nuove linee di produzione del vaccino anti-Covid di Pfizer/Biontech. L’obiettivo è fornire un numero adeguato di vaccini per consentire di immunizzare la popolazione in tempi ragionevoli, presumibilmente entro l’anno almeno per la gran parte. Sono due le aziende pronte: Sanofi e Novartis. GLI ACCORDI. In particolare, Sanofi lo scorso 27 gennaio ha annunciato l’affiancamento di Pfizer nella produzione del vaccino contro il Covid-19 nell’Unione Europea. BionNTech avrà accesso a un suo impianto a Francoforte, dove la produzione inizierà in estate (per oltre 100 milioni di dosi). Secondo quanto si è appreso il 24 febbraio, Novartis acquisirà il principio attivo mRNA sfuso da BioNTech, riempirà le fiale nei suoi impianti di produzione situati a Stein, in Svizzera. La produzione è prevista nel secondo trimestre 2021, la spedizione del prodotto finito per la distribuzione ai clienti dei sistemi sanitari di tutto il mondo avverrà nel terzo trimestre, quindi in estate. In queste ore l’azienda ha fatto sapere di essere disponibile a produrre anche in Italia se ce ne saranno le condizioni.

Istituto nazionale malattie infettive Spallanzani di Roma, l’avvio il 27 dicembre della vaccinazione anti Covid-19 in tutta Italia e in Europa

CAMPAGNA VACCINALE DELLA POPOLAZIONE, 305.992 PRENOTAZIONI IN CAMPANIA. I DATI. Prosegue la campagna vaccinale (che prevede progressivamente l’inclusione delle diverse categorie secondo il programma stabilito) con le prenotazioni da parte di ultra80enni e personale della scuola. L’ultimo aggiornamento della Regione Campania (25 febbraio alle 13,02) riferisce che il totale adesioni ammonta a 305.992. Nel dettaglio, si tratta di 194.672 over 80 e 111.320 appartenenti al personale scolastico. Gli istituti scolastici possono accedere tramite link https://scuola-portale.cdp-sanita.soresa.it/login per il caricamento degli elenchi dei docenti e del personale ATA che vogliono vaccinarsi. Le persone dagli 80 anni in su possono registrarsi tramite il link https://adesionevaccinazioni.soresa.it/. LE ISTRUZIONI. Al momento dell’adesione, è necessario fornire un indirizzo email e un recapito cellulare, che saranno utilizzati in fase di convocazione per la somministrazione della prima dose del vaccino. La piattaforma richiede la verifica del numero di cellulare fornito tramite un codice inviato via SMS. Sarà cura del centro vaccinale procedere con la successiva convocazione, che avverrà al termine della prima fase della campagna, quindi al termine della somministrazione delle seconde dosi a chi si è già vaccinato con la prima.

IN IRPINIA 71 CASI, DI CUI 11 A MONTORO E 6 A MERCOGLIANOI positivi al coronavirus in Irpinia sono saliti a 11.319 da marzo per 71 nuovi casi segnalati dall’Asl, che ne ha fornito il riferimento geografico. I nuovi positivi sono stati trovati su 1.279 tamponi esaminati. Nel dettaglio, riguardano persone residenti: 2 ad Ariano Irpino; 2 ad Atripalda; 3 ad Avella; 4 ad Avellino; 2 a Baiano; 1 a Capriglia Irpina; 1 a Cassano Irpino; 5 a Forino; 1 a Gesualdo; 1 a Manocalzati; 6 a Mercogliano; 3 a Monteforte Irpino; 1 a Montella; 1 a Montemarano; 2 a Montemiletto; 11 a Montoro; 2 a Morra de Sanctis; 3 a Parolise; 2 a Pietradefusi; 2 a Prata P.U.; 1 a Quadrelle; 2 a Quindici; 1 a Santa Paolina; 2 a Santo Stefano del Sole; 1 a Serino; 3 a Sirigniano; 1 a Sperone; 5 a Torre Le Nocelle. Nelle ultime 48 ore il nuovo contagio al coronavirus in Irpinia è salito per 147 casi.

IN ITALIA (DATO DEL 25 FEBBRAIO ALLE 17). I POSITIVI SONO 396.143. I GUARITI SONO 2.375.318 E I DECEDUTI 96.974. OGGI 19.886 CASI IN PIÙ. Nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla diffusione del nuovo Coronavirus sul territorio nazionale, i casi totali nel nostro Paese sono 2.868.435 ma al momento sono 396.143 le persone che risultano positive al virus. Le persone guarite sono 2.375.318. I pazienti ricoverati con sintomi sono 18.257, in terapia intensiva 2.168 (178 i nuovi ingressi nelle 24 ore), mentre 375.718 si trovano in isolamento domiciliare. I deceduti sono 96.974, questo numero, però, potrà essere confermato solo dopo che l’Istituto Superiore di Sanità avrà stabilito la causa effettiva del decesso. L’incremento dei casi totali è di +19.886.

In Campania i positivi al Covid-19 nell’aggiornamento fatto dalla Unità di Crisi della Regione Campania alle ore 17,00 di oggi 25 febbraio 2021

Il Rapporto

Report Vaccini Anti COVID-19 – Commissario dell’Emergenza e del Ministero della Salute

VACCINAZIONI ANTI COVID IN ITALIA: DATO DEL 25 FEBBRAIO: ORE 15.07. DOSI SOMMINISTRATE: 3.872.278 IMMUNIZZATI AL NUOVO CORONAVIRUS (CON SECONDA DOSE): 1.355.543. Nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla vaccinazione contro il nuovo Coronavirus sul territorio nazionale, le persone a cui è stato somministrato il vaccino in Italia sono 3.872.278 (74,5% delle 5.198.860 dosi disponibili a partire dal 31 dicembre 2020). Sono 1.355.543 le persone che hanno ricevuto sia la prima che la seconda dose di vaccino.

L’andamento delle vaccinazioni in Campania

VACCINAZIONI ANTI COVID-19 IN CAMPANIA E NELLE PROVINCE – AGGIORNAMENTO 25 FEBBRAIO ORE 04,00. L’Unità di crisi ha diffuso l’aggiornamento relativo alle vaccinazioni anti-Covid-19 sul territorio regionale. I dati: in Campania 341.909 (prime dosi 234.019; seconde dosi 107.889 su 428.755 dosi consegnate: 79,74%). Il dettaglio per provincia: a Napoli 175.379, a Caserta 60.974, a Salerno 60.854, ad Avellino 23.117, a Benevento 21.585. Il dato riferisce il riepilogo diffuso dalla Regione Campania su elaborazione dei dati Sinfonia eCovid.


Per informazioni sui Vaccini anti Covid-19 | Domande e risposte | FAQ del Ministero Salute: clicca qui | Vaccini anti Covid-19 | Domande e risposte | FAQ dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS): clicca qui).


Il Ministero
La sede che ospita il Ministero della Salute a Roma nel quartiere Eur

MONITORAGGIO FASE 2. REPORT SETTIMANALE ITALIANO. (Ministero della Salute). Diffuso dal Ministero della Salute il Report relativo alla settimana 1-7 febbraio(dati aggiornati al 10 febbraio 2021). LA SINTESI: «L’incidenza a livello nazionale è in lieve aumento e l’Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 0,99 (range 0,95– 1,07), in crescita rispetto alla settimana precedente e con un limite superiore che comprende l’uno. Una Regione (Umbria) ha un livello di rischio alto secondo il DM del 30 Aprile 2020. Sono 12 (contro le10 della settimana precedente) le Regioni/PPAA con una classificazione di rischio moderato (di cui sei ad alta probabilità di progressione a rischio alto nelle prossime settimane) e otto con rischio basso. Dieci Regioni/PPAA hanno un Rt puntuale maggiore di 1 di cui nove anche nel limite inferiore compatibile con uno scenario di tipo 2, in aumento rispetto alla settimana precedente. Si confermano per la terza settimana segnali di tendenza ad un graduale incremento nell’evoluzione epidemiologica che richiede misure di mitigazione nazionali e puntuali interventi di mitigazione/contenimento nelle aree a maggiore diffusione. Un nuovo rapido aumento nel numero di casi potrebbe rapidamente portare ad un sovraccarico dei servizi sanitari in quanto si inserirebbe in un contesto in cui l’incidenza di base è ancora molto elevata e sono ancora numerose le persone ricoverate per COVID-19 in area critica. Si ribadisce, anche alla luce della conferma della circolazione di alcune varianti virali a maggiore trasmissibilità, di mantenere la drastica riduzione delle interazioni fisiche tra le persone e della mobilità. Analogamente a quanto avviene in altri paesi Europei, si raccomanda il rafforzamento/innalzamento delle misure su tutto il territorio nazionale».

IL RAPPORTO REGIONALE. L’analisi dei dati relativi alla settimana 8 – 14 febbraio 2021 (aggiornati al 17 febbraio 2021). Fonte dati: Monitoraggio Fase 2 (DM Salute 30 aprile 2020). Scarica il Rapporto: CAMPANIA – Monitoraggio Fase 2 (DM Salute 30 aprile 2020) Dati relativi alla settimana 8-14 febbraio 2021 (dati aggiornati al 17 febbraio 2021).


INFORMAZIONI DAL MINISTERO DELLA SALUTE SULLA APP IMMUNI | immuni.italia.it


FAQ DEL MINISTERO DELLA SALUTE: tutte le risposte alle domande sulla App Immuni | https://www.immuni.italia.it/faq.html


LEGGI ANCHE:

La Campania è zona arancione fino al 6 marzo. Le regole

La Campania è zona gialla dall’11 gennaio. Oggi è arancione. Le regole

Rischio assembramenti a Carnevale, De Luca vieta cortei e manifestazioni in Campania. L’ordinanza

Vaccinazione anti-Covid dagli 80 anni in su: in Campania via le prenotazioni da oggi. Il link

Scuole in Campania, risalgono i positivi. Martedì si decide

A scuola in sicurezza in Campania, Soresa: nuove funzioni sulla piattaforma Sinfonia

Terapia intensiva ed Emergenza in Campania, 553 posti letto e lavori in Asl e Ospedali. Il piano

Ospedali per l’emergenza coronavirus in Campania, via libera dal Ministero al Piano per 1.240 posti letto

Immunoglobuline iperimmuni contro il SARS-CoV2, Federico II e Cotugno lanciano l’Ipercovid

Audi, la via dell’elettrico: i modelli in arrivo e l’A6 plug-in

 

ARTICOLI CORRELATI