Positivi al coronavirus in Irpinia salgono per 3 casi a Conza, Cervinara e Contrada. In Campania: +195

L'ULTIMO AGGIORNAMENTO: RISULTATO CONTAGIATO IL SINDACO NEO ELETTO CATERINA LENGUA. Stretta anti coronavirus voluta dal Governatore nel giorno in cui sono state riaperte le scuole. Sul territorio regionale sfondato il tetto degli 11mila casi totali

Asl Avellino, la sede di via degli Imbimbo

I positivi al coronavirus in Irpinia salgono per 3 casi, il primo dei quali segnalato dall’Asl di Avellino. «È risultato positivo al COVID-19 il tampone naso-faringeo effettuato su un residente a Conza della Campania, contatto di un’altra persona già riscontrata positiva», si legge in una nota dell’Azienda Sanitaria. Ma nel pomeriggio si è appreso che anche il sindaco di Cervinara, Caterina Lengua, è risultata positiva al Covid-19. Si tratta di un caso asintomatico, attualmente in isolamento domiciliare. Gli uffici municipali sono stati precauzionalmente già chiusi proprio su ordine della prima cittadina, che aveva disposto la sanificazione preventiva per la possibile presenza di una persona positiva passata per gli uffici. Nel rapporto diffuso dalla Protezione Civile risultavano 3 i nuovi casi in Irpinia. E infatti in serata il Sindaco di Contrada ha fatto sapere di un contagiato individuato nel suo paese. Si tratta di un consigliere che si è immediatamente confinato in quarantena, in attesa del secondo tampone, ha spiegato il primo cittadino Pasquale De Santis su Facebook. Con quelli di Conza, Contrada e Cervinara, sono ora 80 i contagiati in più registrati in quasi due settimane. Sul territorio regionale, intanto, nelle ultime ore si sono registrati 195 nuovi contagiati, dopo i 248 del giorno precedente. In 48 ore sono stati accertati 443 casi, un dato fortemente preoccupante. Di qui la decisione di imporre l’obbligo della mascherina all’esterno 24 ore su 24, come si vedrà più avanti. Di seguito dati e infografiche sul coronavirus in Irpinia, nelle altre province Campane e in Italia.

POSITIVI AL CORONAVIRUS IN IRPINIA E NELLE ALTRE PROVINCE CAMPANE – AGGIORNAMENTO ORE 17Il Dipartimento della Protezione Civile ha diffuso alle ore 17 l’aggiornamento relativo ai casi positivi al coronavirus in Irpinia e nelle province della Campania. Ecco i dati: a Napoli 6906 (+127), a Caserta 1.640 (+26), a Salerno 1.313 (+55), ad Avellino 759 (+3), a Benevento 345 (3). Il dato riferisce il riepilogo diffuso dalla Protezione Civile comprendente anche casi già noti ma solo ora confermati.

L’aggiornamento sui contagiati nelle province della Campania contenuto nel Bollettino Covid-19 del 24 settembre 2020 alle ore 17 diffuso dal Dipartimento della Protezione Civile

Riepilogo

I CASI POSITIVI AL CORONAVIRUS IN IRPINIA DALL’INIZIO DELL’EPIDEMIA. I positivi al coronavirus in Irpinia sono 759. Ecco la mappa dei positivi al coronavirus in Irpinia segnalati dai rapporti Asl: Ariano Irpino (220 + 63positivi emersi dallo screening sul coronavirus in Irpinia), Avellino (77), Mercogliano (40), Solofra (35), Sperone (18), Cervinara (18), Mirabella Eclano (17), Grottaminarda (16), Flumeri (14), Avella (10), Lauro (10),  Gesualdo (10), Monteforte Irpino(10), Serino (8), Montoro (8), Trevico (7), Venticano (7), Montecalvo Irpino (7), Villanova del Battista (7)Chiusano San Domenico (7), Vallata (7), Rotondi (6), Contrada (6), Scampitella (6), Sturno (6), Vallesaccarda (6), Lacedonia (6), Montemarano (6)Santa Lucia di Serino (6), San Martino Valle Caudina (6), Taurasi (6), Bonito (5), Moschiano (5), Montemiletto (5), Forino (5), Bagnoli Irpino(5), Torrioni (4), Quindici (4), Moschiano (4), Roccabascerana (4), Atripalda (4), Teora (4), San Michele di Serino (4), Santo Stefano del Sole (4), Casalbore (4), Fontanarosa (4), Parolise (3), Pratola Serra (3), Melito Irpino (3), Sirignano (3), Mugnano del Cardinale (3)  Calitri (3), Pietradefusi (3), Castel Baronia (2), Montefredane (2), San Sossio Baronia (2), Altavilla Irpina (2), Aiello del Sabato (2), Castelfranci (2), Manocalzati (2), Cesinali (2)Zungoli (2), Quindici (2), Rotondi (2), Taurano (2), Ospedaletto d’Alpinolo (1), Lapio (1), Torre Le Nocelle (1), San Mango sul Calore (1), Pietrastornina (1), Tufo (1), Bisaccia (1), Paternopoli (1), Frigento (1), Savignano Irpino (1), Sant’Angelo dei Lombardi (1) Montaguto(1), San Potito Ultra (1), Prata Principato Ultra (1), Senerchia (1), Santa Paolina (1), Montella (1). Aiello del Sabato (1), Baiano (2), Montemiletto (1), Chianche (1).

Coronavirus, test in Campania al Cotugno. Nella foto: l’ingresso all’Ospedale Cotugno

IN CAMPANIA 195 NUOVI CONTAGI IN 24 ORE CON 105 GUARITI. In Campania i positivi al Covid-19 salgono a 11.102 per 195 nuovi casi su 6.027 tamponi (559.258​ dall’inizio della pandemia). Il nuovo contagio nelle ultime 24 ore è sceso sotto quota 200, ma questo non basta a tranquillizzare il Governatore, per il quale la seconda ondata dell’epidemia è in corso su tutto il territorio nazionale. L’aumento dei ricoveri sintomatici (sono 371, con 15 in più nelle 24 ore), cui si aggiungono 25 pazienti in terapia intensiva (3 in più nell’ultimo giorno), dimostra che il coronavirus sta entrando in una nuova fase aggressiva. Di qui l’obbligo della mascherine anche all’esterno e per l’intera giornata, come si vedrà più avanti. Il numero dei contagiati dall’inizio dell’epidemia sfonda il tetto degli 11mila, nelle stesse ore in cui inizia l’anno scolastico in gran parte degli istituti sul territorio regionale. La nuova stretta si lega proprio a questo importante evento: «Occorrono nuove precauzioni per evitare altre chiusure», ha spiegato il Governatore. Intanto, i dati confermano che la distribuzione del virus sul territorio regionale è omogenea. Il nuovo contagio colpisce certamente il napoletano e il casertano, ma tutte le province sono costantemente investite da nuovi casi e, in talune circostanze, di cluster e mini focolai. Di seguito l’informativa sulla situazione dell’epidemia in Campania e nelle cinque province.

In Campania i positivi al Covid-19 nell’aggiornamento fatto dalla Unità di Crisi della Regione Campania alle ore 17,00 di oggi 24 settembre 2020

LA SITUAZIONE CLINICA.  Non ci sono vittime da 72 ore in Campania, dopo le 5 dei giorni scorsi. Il totale resta fermo a 457 dall’inizio dell’epidemia. Ma ci sono 105 nuovi guariti, che portano il totale a 5.488. Nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla diffusione del nuovo Coronavirus sul territorio regionale, secondo i dati diffusi dal Ministero della Salute alle ore 17, i pazienti ricoverati con sintomi in Campania sono 371 (+15) in terapia intensiva 25 (+3), mentre 4.761 (+72) si trovano in isolamento domiciliare. I casi attualmente positivi, cioé detratti i guariti e i deceduti, sono 5.157 (+90) contro i 10.907 dall’inizio della pandemia.

Vincenzo De Luca

MASCHERINE OBBLIGATORIE ANCHE ALL’ESTERNO. STRETTA SUL CONTENIMENTO DEL CORONAVIRUS DECISA DAL GOVERNATORE. ECCO L’ORDINANZA N.72. Da oggi al 4 ottobre mascherine obbligatorie all’aperto in Campania. Scatta una nuova stretta anti-covid disposta dal Governatore Vincenzo De Luca, decisa a conclusione della riunione dell’Unità di Crisi di oggi. Il Presidente Vincenzo De Luca ha firmato l’ordinanza n.72 del 24 settembre 2020 (scarica il documento), che contiene ulteriori misure per la prevenzione e la sicurezza. Su tutto il territorio regionale, «con decorrenza dal 24 settembre 2020 e fino al 4 ottobre 2020, fatta salva l’adozione di ulteriori provvedimenti in conseguenza della rilevazione quotidiana dei dati epidemiologici della regione, viene disposto l’obbligo di indossare la mascherina all’aperto», si legge nell’ordinanza. «Occorre ripristinare immediatamente comportamenti responsabili, a maggior ragione con l’apertura delle scuole. Se vogliamo evitare chiusure generalizzate è necessario il massimo rigore», ha dichiarato il Presidente De Luca. L’ordinanza conferma le 4 principali misure di contenimento. Rilevazione della temperatura all’ingresso degli uffici pubblici, degli esercizi e dei locali, con l’obbligo della identificazione.

GLI ISTITUTI SCOLASTICI SEDI DI SEGGI ELETTORALI RIAPRIRANNO IL 28 SETTEMBRE. GLI ALTRI IN ATTIVITÀ. Il primo giorno di scuola in Campania è slittato a lunedì 28 settembre negli istituti sedi di seggio elettorale. Il rinvio serve a guadagnare i giorni necessari per procedere alla sanificazione degli ambienti e all’allestimento degli arredi, nel rispetto del protocollo anti covid. La Campania ha iniziato la sua attività scolastica in presenza in tutti gli altri plessi, fermo restando le ordinanze locali per un differimento motivato da ragioni precauzionali legate a focolai o rischio di contagio. Stamattina le scuole di Napoli resteranno chiuse per l’allerta meteo arancione diramata dalla Protezione Civile.

IN ITALIA (DATO DEL 24 SETTEMBRE ALLE 17). I POSITIVI SONO 46.780. I GUARITI SONO 221.762 E I DECEDUTI 35.781. OGGI 1.786 CASI IN PIÙNell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla diffusione del nuovo Coronavirus sul territorio nazionale, i casi totali nel nostro Paese sono 304.323 ma al momento sono 46.780 le persone che risultano positive al virus. Le persone guarite sono 221.762. I pazienti ricoverati con sintomi sono 2.731, in terapia intensiva 246 mentre 43.803 si trovano in isolamento domiciliare. I deceduti sono 35.781, questo numero, però, potrà essere confermato solo dopo che l’Istituto Superiore di Sanità avrà stabilito la causa effettiva del decesso. L’incremento dei casi totali è di +1.786.

Bollettino Covid-19 del 24 settembre 2020 alle ore 18 diffuso dal Ministero della Salute
Vaccino antinfluenzali

VACCINAZIONI ANTI INFLUENZALI, LA REGIONE HA COMPRATO 4 MILIONI DI DOSI. ENTRO IL 15 OTTOBRE COPERTURA TOTALE. Le previsioni pessimistiche dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, che parla di aumento consistente dell’epidemia a novembre, sta spingendo verso la produzione di un numero record di vaccini contro l’influenza. La Regione Campania ha già acquistato i vaccini antinfluenzali per 4 milioni di cittadini, ha annunciato il governatore Vincenzo De Luca, intervenuto al Castello di Lettere in provincia di Napoli, durante l’inaugurazione delle nuove sale espositive museali. «Siamo i primi in Italia», ha dichiarato ai cronisti il Governatore. La distribuzione sarà effettuata in due fasi: subito il vaccino coprirà 1 milione e 800mila cittadini, poi toccherà agli altri 2 milioni e 200mila entro il 15 ottobre. In Campania si accelerano le procedure per le vaccinazioni anti influenzali, in modo da evitare confusione nell’assistenza sanitaria e ospedaliera. Sars-Cov-2, cioé il coronavirus, e le diverse influenze stagionali possono rivelarsi con sintomatologie simili, benché distinte nell’evoluzione dell’infezione. La Regione Campania ha nel frattempo preparato un protocollo che consentirà in 24 ore di distinguere le tipologie di casi.


Il Ministero

MONITORAGGIO FASE 2. REPORT SETTIMANALE ITALIANO. (Ministero della Salute). Diffuso dal Ministero della Salute il Report relativo al periodo 7 settembre – 13 settembre 2020 (aggiornati al 15 settembre 2020). Fonte dati: Monitoraggio Fase 2 (DM Salute 30 aprile 2020). La sintesi. «In Italia si osserva un lento e progressivo peggioramento dell’epidemia di SARS-Cov-2, sebbene con un andamento più contenuto rispetto a quello osservato in altri Paesi europei. Anche in questa settimana si rileva una trasmissione diffusa del virus su tutto il territorio nazionale, che provoca focolai anche di dimensioni rilevanti e spesso associati ad attività ricreative che comportano assembramenti e violazioni delle regole di distanziamento fisico sia sul territorio nazionale che all’estero. Nelle due ultime settimane si è osservato un amento significativo dell’età mediana alla diagnosi. Questo è probabilmente dovuto ad una trasmissione dalla popolazione più giovane a quella più fragile o anziana, soprattutto all’interno della famiglia: questo si riflette in un maggiore impegno dei servizi ospedalieri. Si raccomanda quindi di adottare tutte le opportune precauzioni anche in ambito familiare. Il numero di nuovi casi di infezione rimane nel complesso inferiore rispetto a quello di altri Paesi europei, ma con un aumento da sette settimane consecutive. Il rispetto delle misure di prevenzione e della quarantena raccomandate dalle autorità sanitarie resta un elemento cruciale ed ineludibile per contrastare la diffusione dell’infezione. (…). È essenziale mantenere elevata l’attenzione e continuare a rafforzare le attività di “contact tracing” (ricerca dei contatti) in modo da identificare precocemente tutti i potenziali focolai di trasmissione e continuare a controllare l’epidemia. Per questo rimane fondamentale mantenere una elevata consapevolezza della popolazione generale circa il peggioramento della situazione epidemiologica e sull’importanza di continuare a rispettare in modo rigoroso tutte le misure necessarie a ridurre il rischio di trasmissione quali l’igiene individuale, l’uso delle mascherine e il distanziamento fisico. (…). Si raccomanda alla popolazione di prestare particolare attenzione al rischio di contrarre l’infezione in situazioni di affollamento in cui si osserva un mancato rispetto delle misure raccomandate e durante periodi di permanenza in Paesi o aree con una più alta circolazione virale. In questi casi, si raccomanda di prestare responsabilmente particolare attenzione alle norme comportamentali di prevenzione della trasmissione di SARS-CoV-2, in particolare nei confronti di fasce di popolazione più vulnerabili.

IL RAPPORTO REGIONALE. L’analisi dei dati è relativa alla settimana 7 settembre – 13 settembre 2020 (aggiornati al 15 settembre 2020). Fonte dati: Monitoraggio Fase 2 (DM Salute 30 aprile 2020). Leggi il RAPPORTO CAMPANIA aggiornato al 15 settembre.


INFORMAZIONI DAL MINISTERO DELLA SALUTE SULLA APP IMMUNI | immuni.italia.it


FAQ DEL MINISTERO DELLA SALUTE: tutte le risposte alle domande sulla App Immuni | https://www.immuni.italia.it/faq.html


LEGGI ANCHE:

Mascherine obbligatorie all’aperto in Campania, stretta anti-covid del Governatore

Somministrato il vaccino italiano anti-Covid-19. Istituto Spallanzani: possibile averlo in primavera

Test anti-Covid per la scuola in Campania su 200mila persone

In Campania al ristorante con la carta d’identità. Mascherine, multe da 1000 euro fino al 9 agosto

Ospedali per l’emergenza coronavirus in Campania, via libera dal Ministero al Piano per 1.240 posti letto

Ad Ariano e Sant’Angelo dei Lombardi diagnosi Covid-19 in 30 minuti. “Ospedali Asl autonomi per i tamponi”

Immunoglobuline iperimmuni contro il SARS-CoV2, Federico II e Cotugno lanciano l’Ipercovid

 

ARTICOLI CORRELATI