Giunta istituzionale ad Ariano Irpino. Enrico Franza la presenta in Consiglio. Terminati i festeggiamenti in piazza per l'elezione, è l'ora della responsabilità

Giunta istituzionale ad Ariano Irpino. Enrico Franza la presenta in Consiglio l’8 luglio nella seduta inaugurale, tradizionalmente dedicata anche alla elezione del Presidente del Consiglio comunale. Per il Primo cittadino si tratta di un momento decisivo per il futuro della sua amministrazione, che dovrà trovare nell’aula consiliare i numeri per proseguire. Come è noto, Franza non dispone della maggioranza politica, avendo la coalizione civica espressione del Centrodestra superato al primo turno il 50 per cento dei consensi. Saranno decisivi gli impegni programmatici e il coinvolgimento dei consiglieri comunali per dare vita ad un esecutivo della responsabilità con cui dovrà sostenere il peso del mandato. La prova a cui Franza è sottoposto, così come ogni consigliere eletto ad Ariano Irpino, non è inusuale nello scenario politico italiano attuale, in cui non ci sono forze maggioritarie, ma solo partiti o movimenti prevalenti di misura. La polverizzazione del consenso è un fenomeno tendenzialmente diffuso in tutto il mondo occidentale (Stati Uniti compresi, dove il sistema elettorale compensa con un complicato meccanismo ultramaggioritario), ma accentuato in Italia da una astensione dal voto che nella tradizione repubblicana non ha precedenti fino alla fine del decennio scorso.

Enrico Franza, Sindaco di Ariano Irpino

LA COABITAZIONE ISTITUTO DEMOCRATICO COSTITUZIONALE. IL SINDACO ELETTO ANCHE DA ELETTORI SCHIERATI COL CENTRODESTRA AL PRIMO TURNO. L’8 luglio il Sindaco Enrico Franza sarà chiamato quindi a garantire gli equilibri stabiliti dalla legge per dare stabilità ed efficacia al complesso degli organi istituzionali comunali. Il processo di indirizzo politico-amministrativo dell’ente rappresenta infatti la summa, la convergenza produttiva, delle attività e delle prerogative del sindaco e del consiglio comunale, che svolge attraverso le commissioni un ruolo di supporto fondamentale alla giunta. In un quadro politico di questo tipo, è evidente che l’esecutivo non può che essere composto da assessori scelti autonomamente dal sindaco ma sulla base di un metodo condiviso dal consiglio comunale e, all’interno della assemblea, in particolare dalla maggioranza di centrodestra. Franza rispetterà così il mandato popolare, che ha scelto un sindaco espressione del Centrosinistra e un Consiglio comunale in prevalenza affidato al Centrodestra. Il verdetto popolare non legittima soluzioni nelle quali lo schieramento presieduto da Domenico Gambacorta non partecipi alla attività amministrativa, sia pure nel solco di una responsabilità apicale che resta in capo al primo cittadino. Così come il Centrodestra dovrà rispettare nelle prerogative di autonomia e indipendenza stabilite dalle norme il ruolo di capo della amministrazione attribuito al sindaco. In questo senso, il compito di Enrico Franza rappresenta la più alta sfida democratica per un amministratore eletto direttamente dai cittadini: non dovrà ricercare dialogo e collaborazione nella speranza di poter evitare una sfiducia numericamente sempre possibile, ma dare seguito alla volontà popolare. Ad Ariano la comunità locale ha partecipato con entusiasmo anche al secondo turno della consultazione, decidendo per una coabitazione che né Franza né Gambacorta devono giudicare, ma solo attuare. Di qui la necessità di una Giunta istituzionale ad Ariano. I numeri dicono che senza l’apporto decisivo dell’elettorato al primo turno schierato con il Centrodestra non sarebbe stato eletto l’attuale Sindaco.  Enrico Franza, una volta indossata la fascia, ha nella rappresentatività dell’intera cittadinanza il suo dovere principale.

Il Sindaco di Avellino Vincenzo Ciampi in Consiglio comunale

LA SCELTA DIVERSA DEL MOVIMENTO CINQUE STELLE AD AVELLINO NEL 2018. Su questo punto fondamentale dell’ordinamento amministrativo italiano è scivolato nel 2018 il Sindaco eletto del Comune di Avellino, Vincenzo Ciampi. Ottenuto il mandato ad amministrare in coabitazione con il Centrosinistra non ha voluto farsi carico di una responsabilità più alta rispetto a quella della rappresentanza di una sola parte politica, ottenendo qualcosa di peggio della caduta in consiglio comunale, la sfiducia dei cittadini, che un anno dopo hanno punito il suo partito relegandolo ad un ruolo di comprimario.

Domenico Gambacorta

GIUNTA ISTITUZIONALE AD ARIANO IRPINO E I PUNTI ALL’ORDINE DEL GIORNO. Il Consiglio comunale si riunirà in prima convocazione lunedì 8 luglio alle ore 18 ed in seconda convocazione martedì 9 luglio alle ore 19 per la seduta inaugurale per eleggere i vertici consiliari e prendere atto delle nomine in seno alla giunta. L’ordine del giorno prevede la convalida degli eletti, il verbale di giuramento del Sindaco, quindi, la elezione del Presidente del Consiglio e del Vice Presidente.
Il quarto punto riguarderà la comunicazione da parte del Sindaco delle nomine concernenti le cariche di Vice Sindaco e di Assessore Comunale ed eventuali surroghe. Quindi, si eleggerà la commissione elettorale comunale e sarà nominato il Collegio dei Revisori dei Conti per il triennio 2019/2021, determinandone il compenso. Da martedì 9 l’amministrazione sarà in grado di operare. Ariano Irpino attende dai suoi riferimenti istituzionali le risposte per le quali li ha eletti.


LEGGI ANCHE: 

Dall’Alta capacità migliaia di posti di lavoro: Ariano e la grande coalizione

Enrico Franza proclamato sindaco di Ariano, prove di grande coalizione

 

 

ARTICOLI CORRELATI