Non solo musica e spettacoli. A “Riti di fuoco a Lioni”, la tre giorni del 7-8 e 9 dicembre 2018 all’insegna della tradizioni e leggende irpine con protagonista l’antica pratica dei falò dell’Immacolata, grande spazio sarà riservato all’enogastronomia. Passeggiando tra i vicoli e le piazze, illuminati e riscaldati dai fuochi, tra le tre aree leggende, tradizioni e concerto, sarà possibile gustare piatti tipici e sfizi della cucina irpina. Circa 50 stand proporranno oltre 30 varietà di pietanze per un menù adatto a ogni palato.

LE ECCELLENZE DELLA TAVOLA ALTIRPINA. In un contesto ancestrale e suggestivo, tra lo Scazzamauriello e il Lupo mannaro, le Janare e la Masciara, li Squacqualacchiun e i danzatori della Scuola di Tarantella montemaranese, sarà possibile assaggiare: cavatielli e mugliatielli, cavatielli e fagioli, pasta e patate, ravioli al tartufo, matasse e ceci, minestra maritata, minestra con fagioli e migliazza, montanara classica, al ragù di cinghiale o al pezzente lionese, spezzatino di cinghiale, polpette al sugo, tagliata di carne, brasato al vino rosso, carne argentina, soffritto di agnello, panini con maiale allo spiedo, salsiccia e porchetta, cuoppo salame e provolone, provolone impiccato, baccalà alla pertecaregna, panuozzo, pizzilli fritti ripieni e pizza fritta a portafoglio, frittata, patate ripiene, amaretto di Caposele, dolci di castagne, crepès e cioccolata calda, zeppole, caldarroste, vino, birra artigianale.

Riti di fuoco a Lioni e Street food

Un’offerta completa per gli amanti del food, la possibilità di degustare prodotti di qualità tra le strade della cittadina altirpina che per l’occasione diventa vetrina di territorio. E ancora: mercatini di Natale con arti e mestieri animeranno il centro storico. “Riti di Fuoco” è la terza tappa del progetto “Il Treno degli Eventi” (POC Campania 2014/2020 – Linea Strategica 2.4 “Rigenerazione urbana, politiche per il turismo e la cultura).

LA CONFERENZA STAMPA. I dettagli del programma saranno illustrati in una conferenza stampa che si terrà martedì 27 novembre alle ore 11 presso il Circolo della Stampa di Avellino. Interverranno: il sindaco di Lioni, Yuri Gioino; la presidente della Pro Loco Lioni, Maria Antonietta Ruggiero; il direttore artistico Antonio Sena; il direttore scientifico Roberto D’Agnese; la presidente del Consiglio regionale Rosetta D’Amelio. Modera Lorenzo Calò, direttore redazione Il Mattino Avellino.