Comune di Avellino: via libera del consiglio alle commissioni

I rappresentanti di Insieme Protagonisti, Gaeta e Luongo, hanno abbandonato l'aula per protesta. Durante le interrogazioni Arace non ha risparmiato critiche al sindaco Ciampi e al sottosegretario Sibilia.

Palazzo di Città e la Torre dell'Orologio, simbolo di Avellino

Via libera del consiglio comunale alle commissioni permanenti. L’assemblea municipale di Avellino, durante la seduta d’aula di questo pomeriggio, ha ufficializzato gli organismi che coadiuveranno l’amministrazione cittadina nell’istruzione delle delibere destinate all’esame del consiglio. Prima del voto, però, i rappresentanti di Insieme Protagonisti, Gianluca Gaeta e Stefano Luongo, hanno abbandonato l’emiciclo per protesta, non avendo condiviso i criteri utilizzati per l’assegnazione degli incarichi.

La composizione era stata definita durante due precedenti conferenze dei capigruppo, tenendo conto – in base al regolamento – della consistenza dei gruppi e dei rapporti di forza tra la maggioranza (numerica) del consiglio e la minoranza (di governo).

Gaeta, invece, chiedeva che l’assegnazione delle competenze fosse effettuata tramite sorteggio e senza tener conto del peso specifico delle compagini politiche.

Ma l’insolita richiesta ha destato più di qualche perplessità nei consiglieri di opposizione, considerato che ormai sulla testa del sindaco Ciampi e dell’amministrazione pende una mozione di sfiducia che dovrebbe concretizzarsi a novembre, dopo le elezioni provinciali.

In tal senso si sono espressi Costantino Preziosi di La svolta inizia da te e il capogruppo del Pd, Enza Ambrosone, che però aveva offerto a Luongo la disponibilità allo spostamento in altra commissione.

Durante la fase delle interrogazioni, invece, la consigliera Nadia Arace di Si può, ha attaccato il sottosegretario Carlo Sibilia, che sul suo profilo Facebook si era complimentato con l’esecutivo di Ciampi, dopo aver saputo che Palazzo di Città avrebbe inviato alla Procura della Repubblica una richiesta di dissequestro di Piazza Castello: «Dopo essersi assunto il merito dell’inaugurazione della Bonatti e del Ponte della Ferriera, adesso prova a fare la stessa cosa anche con il caso della piazza cittadina. Non c’è nulla di meritorio se gli uffici di questo ente fanno il proprio dovere. Attendiamo, invece, di vedere cosa è realmente in grado di fare questa giunta. Finora c’è stato solo immobilismo».

La consigliera di sinistra ha chiesto conto al sindaco di alcune questioni importanti: «E’ stato annunciato il trasferimento di due reparti ospedalieri del Moscati da Avellino a Solofra, ma il sindaco non ha detto nulla alla città. I termini per la progettazione dello Sprar sono scaduti, l’amministrazione però non ha presentato alcuna documentazione, nonostante Ciampi l’avesse inserito nel programma». Anche su questo tema è stato tirato in ballo Sibilia: «Il silenzio del sindaco diventa una sorta di assenso rispetto alle uscite volgari e le vergognose illazioni del sottosegretario agli Interni, che attacca senza alcun fondamento il modello di accoglienza di Riace».

Il consigliere Preziosi, invece, ha chiesto conto all’assessore Carmine De Angelis della programmazione degli interventi comunali finanziati con fondi europei. L’interessato ha spiegato che la situazione ereditata dalla precedente amministrazione è abbastanza complessa. Le procedure, sostanzialmente, sono ancora in alto mare e la giunta sta avviando gli atti propedeutici.

LE COMMISSIONI CONSILIARI

I Commissione (Affari Generali, Personale, Decentramento, Contenzioso)
Livio Petitto, Nello Pizza, Stefano Luongo, Ettore Iacovacci, Antonio Aquino

II Commissione (Regolamento ed Ordinamento Istituzionale dell’Ente, Stato di Avanzamento del Programma, Trasparenza)
Carmine Montanile, Costantino Preziosi, Leonardo Festa, Elsa D’Aliasi, Ines Fruncillo

III Commissione (Programmazione Bilancio, Finanze e Tributi, Patrimonio)
Ivo Capone, Lorenzo Ridente, Alberto Bilotta, Nadia Arace, Costantino Preziosi

IV Commissione (Lavori Pubblici, Periferie, Igiene e Sanità, Ambiente ed Ecologia)
Laura Nargi, Ettore Iacovacci, Raffaele Pericolo, Marietta Giordano, Giuseppe Negrone

V Commissione (Urbanistica, Governo del Territorio, Pianificazione Strategica)
Sabino Morano, Nicola Giordano, Alfonso Laudonia, Lazzaro Iandolo, Marietta Giordano

VI Commissione (Sviluppo Economico, Coordinamento Attività Produttive e Commerciali, Mobilità Urbana, Promozione della Città, Turismo e Cultura)
Stefano La Verde, Modestino Verrengia, Luca Cipriano, Adriana Percopo, Gianluca Gaeta

VII Commissione (Politiche Comunitarie, Istruzione, Sport, Servizi Sociali, Politiche Abitative, Politiche Giovanili)
Enza Ambrosone, Gianluca Festa, Nello Pizza, Damiano Genovese, Fabio D’Alessandro