Emergenza lavoro, 142 milioni per assumere Lsu nei Comuni
Palmeri: sfida al Governo

Si è inaugurata, ieri pomeriggio, a Castelvetere, la kermesse provinciale del Pd. Ospiti della prima giornata, il segretario regionale, Assunta Tartaglione, il dirigente dell'esecutivo nazionale, Chiara Gribaudo, e l'assessore regionale, Sonia Palmeri.

Alla Festa de l’Unità: il Pd, l’Irpinia e la sfida del Lavoro, quella lanciata in particolare dalla Regione Campania al Governo sulla stabilizzazione dei lavoratori nella pubblica amministrazione. Presente l’assessore regionale Sonia Palmieri, ha rivendicato il merito di Palazzo Santa Lucia, pronto a investire 142 milioni nella assunzione presso i Comuni di lavoratori socialmente utili.

Il lavoro precario, il lavoro da difendere, il lavoro che non c’è. Il lavoro in tutte le sue declinazioni, insomma, ma anche le opportunità da costruire, sono stati al centro dell’attenzione della prima giornata della Festa dell’Unità provinciale, che si è inaugurata, ieri pomeriggio, a Castelvetere.

L’apertura della kermesse è stata affidata al segretario regionale, Assunta Tartaglione, affiancata dal numero uno di via Tagliamento, Giuseppe Di Guglielmo.

Il tavolo tematico dedicato al lavoro

A seguire il tavolo tematico “Ritorniamo sui luoghi di lavoro”, con la partecipazione del deputato democratico Piero De Luca, dei segretari dei circoli territoriali e dei rappresentanti delle categorie. Una sorta di confronto programmatico della nuova stagione di impegno del partito irpino.

L’evento clou della serata è stato però il convegno dal titolo “Lavoro: la Campania, tra vertenze e opportunità”, con la presenza di Franco Fiordellisi, segretario generale della Cgil, Chiara Gribaudo, deputato e responsabile Lavoro della segreteria nazionale del Pd, Sonia Palmeri, assessore regionale. A moderare l’incontro, il giornalista Aldo Balestra.

In prima fila tra il pubblico, la presidente del consiglio regionale, Rosetta D’Amelio e l’ex deputato, Valentina Paris.

L’allarme per la crisi occupazionale e produttiva che da anni sta colpendo l’Irpinia, come il resto del Mezzogiorno, è emerso in tutta la sua drammaticità nelle parole del segretario della Cgil, che ha aggiornato sull’evoluzione delle principali vertenze del comprensorio, a partire dalla ex Irisbus di Flumeri, alla Fca di Pratola Serra.

Il convegno con Fiordellisi, Gribaudo e Palmeri

«I compagni e amici del Pd di Avellino – ha affermato Gribaudo – hanno usato tre parole importanti per la loro Festa provinciale de l’Unità: Lavoro, Partecipazione, Europa. Il Partito Democratico non può che ripartire dalla partecipazione, dall’ascolto e dall’elaborazione di proposte con i nostri iscritti ed elettori, portando il confronto nei luoghi di lavoro e fra i cittadini, costruendo modelli nuovi per la nostra economia. Modelli umanamente sostenibili, non di assistenzialismo ma di tutele universali, di investimento sul capitale umano, di semplificazione e innovazione per le imprese».

Non è mancata una dura critica al governo nazionale, targato Cinque Stelle-Lega, ed in particolare al ministro dello Sviluppo economico e vicepresidente del Consiglio, Luigi Di Maio: «Ci sono 900.000 contratti a tempo determinato in scadenza, 900.000 persone che rischiano di finire nel ciclone del turn over anziché verso percorsi di stabilizzazione, ma il ministro lascia tutti senza risposte. Dopo aver calpestato la memoria dei giuslavoristi assassinati nel nostro Paese, chiamando i deputati del Pd “assassini politici”, Di Maio dimostra fino in fondo di essere senza dignità, abdicando al suo ruolo per portare in aula la solita sterile propaganda».

Un ruolo strategico, per le politiche dei diritti, spetta all’Ue, che deve trasformarsi in luogo del confronto e delle rivendicazioni: «In questo contesto l’Europa non può essere solo una guida o un insieme di valori e regole condivisi, ma uno spazio politico in cui portare sfide e proposte per un’Unione più concentrata sul sociale e sul lavoro».

L’assessore regionale al Lavoro e alle Risorse umane ha parlato del difficile e lungo percorso per la stabilizzazione degli Lsu e dei provvedimenti avviati da Palazzo Santa Lucia: «Abbiamo fatto grandi passi avanti, rispetto ad una situazione ferma da oltre 20 anni. Abbiamo lavorato senza sosta e senza pubblicità, per riuscire a firmare una convenzione che oggi assegna alla Regione Campania risorse pari a quasi 142 milioni di euro, destinati ad incentivare nuove assunzioni a tempo indeterminato di Lsu, presso enti locali. Abbiamo, inoltre, chiesto ai ministri competenti (Lavoro, Pubblica Amministrazione, Affari Regionali) di porre in essere ogni utile strumento normativo per superare il blocco assunzionale vigente, che impedisce l’obiettivo della stabilizzazione».
«Noi – ha concluso l’esponente della giunta – non molliamo. Sviluppo di nuova occupazione e difesa di quella attuale sono il nostro vangelo quotidiano»

Sotto il programma completo consultabile della Festa de L’Unità, con tutti i componenti dei vari tavoli tematici e gli argomenti tematici.


IL PROGRAMMA DELLA FESTA DE L’UNITÀ A CASTELVETERE | “Ricomincio da Tre – Lavoro, Partecipazione, Europa”