In Campania i positivi al Covid-19 sono 13.923 (su 40.148 test) con 3 morti

AGGIORNAMENTO DELL'UNITÀ DI CRISI E DEL MINISTERO DELLA SALUTE. NAPOLI SECONDA IN ITALIA PER NUMERO DI CASI TOTALI (DOPO ROMA): 1.032.314. La situazione dell'epidemia sul territorio regionale dove c'è l'aumento dei ricoveri in area medica, in calo in terapia intensiva. L’andamento sui territori

Coronavirus, test in Campania al Cotugno. Nella foto: l'ingresso all'Ospedale Cotugno

In Campania i positivi al Covid-19 salgono a 1.889.820 per 13.923 nuovi casi su 40.148 test complessivi esaminati in laboratorio, 17.324.497 dall’inizio della pandemia. La Protezione Civile della Regione Campania ha comunicato morti accertati, di cui 2 nelle 48 ore. Il totale delle vittime è di 10.651 per la Regione Campania. Negli ospedali regionali sono 30 i posti letto occupati in terapia intensiva, 4 in meno rispetto al giorno precedente (sull’intera rete ospedaliera sono disponibili e/o attivabili 543 posti letto su 573). I degenti positivi al Covid-19 in Campania nei reparti ospedalieri dedicati sono 600: 19 in più rispetto al dato del giorno precedente (la riserva è di 2.560 posti letto sui 3.160 disponibili tra strutture pubbliche e private convenzionate). In Italia ci sono 107.786 casi e 72 decessi. Napoli è la seconda città per numeri di casi registrati dal 2020 dopo Roma, avendo superato (con 1.032.314 casi totali) anche Milano (1.023.543), nonostante il capoluogo lombardo abbia una popolazione più numerosa. Con l’impennata del nuovo contagio di questi giorni le autorità mediche rilanciano la necessità della quarta dose per gli ultra80enni e i residenti nelle Rsa, gli immunocompromessi e le persone dai 60 anni in su con elevata fragilità motivata da patologie concomitanti/preesistenti.

In Campania i positivi al Covid-19 nell’aggiornamento fatto dalla Protezione Civile della Regione Campania oggi 6 luglio 2022

LA SITUAZIONE CLINICA: RIEPILOGO. L’Unità di crisi ha comunicato decessi (2 nelle ultime 48 ore; 1 deceduto in precedenza ma registrato ieri). In totale i morti per coronavirus in Campania sono 10.651 dall’inizio dell’epidemia. Sono state dichiarate guarite 6.657 persone, per un totale di 1.729.088. Nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla diffusione del nuovo Coronavirus sul territorio regionale, secondo i dati diffusi dal Ministero della Salute alle ore 17, i pazienti positivi al Covid-19 ricoverati con sintomi in Campania sono 600 (+19) in terapia intensiva 30 (-4, con 1 ingresso del giorno), mentre 149.451 (+7.248) si trovano in isolamento domiciliare. In Campania i casi attualmente positivi al Covid-19, cioé detratti i guariti e i deceduti, sono 150.081 (+7.263) contro 1.889.820 casi totali dall’inizio della pandemia.

POSITIVI AL COVID-19 IN CAMPANIA: IL DETTAGLIO DELLE PROVINCE – AGGIORNAMENTO | Il Dipartimento della Protezione Civile ha diffuso alle ore 17 l’aggiornamento relativo ai positivi al Covid-19 in Campania nell’ambito delle cinque province dall’inizio dell’epidemia (marzo 2020). I dati del 6 luglio 2022: a Napoli 1.032.314 (+7.791), a Salerno 340.819 (+2.574), a Caserta 292.395 (+2.167), ad Avellino 117.437 (+839), a Benevento 73.333 (+397). Il dato riferisce il riepilogo diffuso dalla Protezione Civile comprendente anche casi già noti ma solo ora confermati. Non sono riportati ulteriori casi in attesa di conferma.

VACCINAZIONI IN CAMPANIA DEL 5 LUGLIO (Aggiornamento delle 17.30): 12.571.933 DOSI SOMMINISTRATE. L’Unità di crisi continua l’aggiornamento dei dati relativi alle vaccinazioni sul territorio regionale. Le somministrazioni effettuate sono state finora in totale: 12.571.933. Complessivamente al momento sono stati vaccinati con la prima dose 4.717.281 cittadini. Di questi 4.237.985 hanno completato la vaccinazione con la seconda dose. Sono invece 3.550.280 le terze dosi e 66.387 le quarte dosi. Per aderire, collegarsi ai link: https://adesionevaccinazioni.soresa.it/adesione/cittadino oppure dal Portale Salute del Cittadino all’indirizzo: https://sinfonia.regione.campania.it.

INCIDENZA QUASI RADDOPPIATA IN UNA SETTIMANA. I DATI MINISTERIALI. I dati degli indicatori decisionali (DL 18 maggio 2021, n.65 art.13), aggiornati dal Ministero della Salute al 30 giugno, dicono che in Campania l’incidenza del nuovo contagio è quasi raddoppiato in Campania in una settimana, poco meno che triplicato in 15 giorni. I casi ogni 100mila abitanti sono passati da 300,3 nel periodo 10-16 giugno a 495,0 nel periodo 17-23 giugno fino agli attuali 872,1 nel periodo 24-30 giugno. Un’accelerazione in linea con quella nazionale, che nello stesso periodo ha visto l’incidenza salire da 310 a 504 per raggiungere gli attuali 763. È aumentato anche il tasso di occupazione dei letti in ospedale, superando la media nazionale. In Campania nell’Area medica è occupato il 10,3% dei posti letto disponibili, in Terapia intensiva il 2,6%.

IN IRPINIA 833 CASI. I positivi al coronavirus in Irpinia sono 833 su 2.224 tamponi (sia antigenici che molecolari) esaminati nei laboratori abilitati della provincia di Avellino, secondo la tabella riportata dall’Asl di Avellino. I nuovi casi riguardano: 7 residenti di Aiello del Sabato; 5 di Altavilla Irpina; 62 di Ariano Irpino; 31 di Atripalda; 15 di Avella; 136 di Avellino; 2 di Bagnoli Irpino; 12 di Baiano; 8 di Bisaccia; 6 di Bonito; 5 di Calabritto; 7 di Calitri; 5 di Candida; 1 di Caposele; 6 di Capriglia Irpina; 1 di Carife; 1 di Casalbore; 4 di Cassano Irpino; 4 di Castel Baronia; 3 di Castelvetere sul Calore; 15 di Cervinara; 7 di Cesinali; 1 di Chianche; 3 di Chiusano di San Domenico; 1 di Contrada; 4 di Conza della Campania; 7 di Domicella; 4 di Flumeri; 3 di Fontanarosa; 12 di Forino; 8 di Frigento; 6 di Gesualdo; 2 di Greci; 17 di Grottaminarda; 4 di Grottolella; 4 di Guardia Lombardi; 1 di Lacedonia; 5 di Lapio; 2 di Lauro; 13 di Lioni; 2 di Luogosano; 3 di Manocalzati; 15 di Mercogliano; 4 di Mirabella Eclano; 18 di Montecalvo Irpino; 7 di Montefalcione; 17 di Monteforte Irpino; 8 di Montefredane; 2 di Montefusco; 17 di Montella; 4 di Montemarano; 9 di Montemiletto; 46 di Montoro; 2 di Morra De Sanctis; 2 di Moschiano; 14 di Mugnano del Cardinale; 16 di Nusco; 3 di Ospedaletto D’Alpinolo; 1 di Pago del Vallo di Lauro; 1 di Pietrastornina; 5 di Prata P.U.; 11 di Pratola Serra; 6 di Quadrelle; 2 di Quindici; 1 di Rocca San Felice; 4 di Roccabascerana; 13 di Rotondi; 2 di Salza Irpina; 3 di San Mango sul Calore; 5 di San Martino Valle Caudina; 5 di San Michele di Serino; 1 di San Nicola Baronia; 3 di San Potito Ultra; 15 di San Sossio Baronia; 1 di Santa Lucia; 1 di Santa Paolina; 2 di Sant’Andrea di Conza; 1 di Sant’Angelo a Scala; 4 di Sant’Angelo all’Esca; 2 di Sant’Angelo dei Lombardi; 4 di Santo Stefano del Sole; 2 di Savignano Irpino; 1 di Scampitella; 7 di Serino; 4 di Sirignano; 44 di Solofra; 6 di Sorbo Serpico; 5 di Sperone; 4 di Sturno; 2 di Summonte; 2 di Taurano; 1 di Taurasi; 1 di Teora; 1 di Torella dei Lombardi; 4 di Torre Le Nocelle; 1 di Trevico; 2 di Tufo; 2 di Vallata; 3 di Vallesaccarda; 8 di Venticano; 2 di Villamaina; 5 di Villanova del Battista; 3 di Volturara Irpina; 1 di Zungoli.

IN ITALIA (DATO DEL 6 LUGLIO ALLE 17). I POSITIVI SONO 1.146.034. I GUARITI SONO 17.733.984 E I DECEDUTI 168.770. OGGI 107.780 CASI IN PIÙ. Nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla diffusione del nuovo Coronavirus sul territorio nazionale, i casi totali nel nostro Paese sono 19.048.788 ma al momento sono 1.146.034 le persone che risultano positive al virus. I guariti sono 17.733.984. I pazienti ricoverati con sintomi sono 8.220, in terapia intensiva 325 (43 i nuovi ingressi nelle 24 ore), mentre 1.137.489 si trovano in isolamento domiciliare. I deceduti sono 168.770: questo numero è confermato dall’Istituto Superiore di Sanità una volta stabilita la causa effettiva del decesso. L’incremento dei casi totali è di 107.786.

Bollettino Covid-19 del 6 luglio 2022, diffuso dal Ministero della Salute – Istituto Superiore di Sanità

Report Vaccini Anti COVID-19 – Commissario dell’Emergenza e del Ministero della Salute

VACCINAZIONI ANTI COVID IN ITALIA: DATO DEL 6 LUGLIO: ORE 06.21. DOSI SOMMINISTRATE: 138.339.717 – CICLO COMPLETO CON SECONDA DOSE: 48.656.015 (90,11% DELLA POPOLAZIONE). Nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla vaccinazione contro il nuovo Coronavirus sul territorio nazionale, le dosi di vaccino somministrate in Italia sono 138.339.717. Le persone che hanno ricevuto sia la prima che la seconda dose di vaccino sono 48.656.015 (pari a 90,11% della popolazione italiana dai 12 anni in su). La terza dose (richiamo booster a chi ha ultimato il ciclo vaccinale da almeno cinque mesi / addizionale) è stata somministrata a 39.808.872 persone (83,45%). Fascia pediatrica (5-11 anni): 1.397.769 (prima dose) pari a: 38,23 con 1.276.077 (seconda dose), 34,90%.


Per informazioni sul coronavirus in Campania e in Italia consultare i link: Vaccini anti Covid-19 | Domande e risposte | FAQ del Ministero Salute: clicca qui Vaccini anti Covid-19 | Domande e risposte | FAQ dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS): clicca qui).


Dal Ministero
La sede che ospita il Ministero della Salute a Roma nel quartiere Eur

MONITORAGGIO FASE 2. REPORT SETTIMANALE ITALIANO. (Ministero della Salute). Diffuso dal Ministero della Salute il Report della settimana 13 – 19 giugno (dati aggiornati al 22 giugno). LA SINTESI: «Nonostante il periodo estivo in cui molte attività si svolgono all’aperto, si rileva un diffuso peggioramento del rischio epidemico. Si è completata la transizione ad una fase epidemica acuta caratterizzata da un forte aumento dell’incidenza, da una trasmissibilità al di sopra della soglia epidemica e da un aumento, al momento contenuto, nei tassi di occupazione dei posti letto in area medica e terapia intensiva. In questa fase si ribadisce la necessità di continuare a rispettare le misure comportamentali individuali e collettive previste/raccomandate, l’uso della mascherina, aereazione dei locali, igiene delle mani e ponendo attenzione alle situazioni di assembramento. L’elevata copertura vaccinale, il completamento dei cicli di vaccinazione ed il mantenimento di una elevata risposta immunitaria attraverso la dose di richiamo, con particolare riguardo alle categorie indicate dalle disposizioni ministeriali, rappresentano strumenti necessari a mitigare l’impatto clinico dell’epidemia».

IL RAPPORTO REGIONALE. L’analisi dei dati relativi alla settimana 13 – 19 giugno (dati aggiornati al 22 giugno). Fonte dati: Monitoraggio Fase 2 (DM Salute 30 aprile 2020): Il Rapporto Campania | Scarica il pdf.


LEGGI ANCHE:

Mascherine obbligatorie in Campania negli uffici regionali fino al 30 giugno. Bus, negozi e aziende: le regole

Immunoglobuline iperimmuni contro il SARS-CoV2, Federico II e Cotugno lanciano l’Ipercovid

Audi, la via dell’elettrico: i modelli in arrivo e l’A6 plug-in

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ARTICOLI CORRELATI