Il Comune di Benevento deve risarcire Ariano per l’ex tribunale

«DESTINARE I FONDI AL PARCHEGGIO SILOS DEL CENTRO STORICO». La nota di Marcello Luparella che annuncia la sentenza del Tribunale di Napoli: l'Amministrazione sannita dovrà versare 175.652,53 euro più interessi «per aver continuato ad utilizzare senza titolo la sede di Piazza Enea Franza dalla soppressione del Tribunale arianese e fino al 31 dicembre 2014»

La sede del palazzo di giustizia di Ariano Irpino, sede dell'Ufficio del Giudice di Pace

Il Comune di Benevento deve pagare i locali dell’ex tribunale di Ariano per l’utilizzo che ne ha fatto tra il 2013 e il 2014. Lo riferisce con una nota l’avvocato e consigliere comunale Marcello Luparella, citando la sentenza dl Tribunale di Napoli.

Marcello Luparella

LA SENTENZA. «Il Tribunale di Napoli, con la sentenza n. 4084 del 27/04/2022, ha condannato il Comune di Benevento a versare al Comune di Ariano Irpino la somma di 175.652,53 euro più interessi per la violazione dell’art. 8 d. lgs. 155/2012, ovvero per aver continuato ad utilizzare senza titolo i locali dell’ex Tribunale di Piazza Enea Franza dopo il 13/09/2013, data della soppressione del Tribunale arianese, e fino al 31/12/2014», si legge nel comunicato. «In separata sede verranno liquidate le indennità, ancora più cospicue, dovute per il periodo successivo e per le morosità pregresse. Disposto pure l’ordine di rilascio degli immobili ancora occupati dal Tribunale di Benevento (Palazzo di Giustizia, Archivio sottostante, Mercato Coperto)».

«UNA VITTORIA DEGLI AVVOCATI ARIANESI». Secondo Luparella, «la sentenza premia con un pieno successo un’iniziativa tenacemente voluta dagli avvocati in prima linea nei giorni della lotta contro la soppressione del Tribunale, e patrocinata in giudizio con grande impegno e competenza da uno di essi, l’avv. Crescenzo Perrina. Un’iniziativa accolta con scetticismo da molti, oggetto di piccine insinuazioni da parte di qualcuno, alla fine condivisa dall’amministrazione dell’epoca, e che oggi segna un piccolo simbolico riscatto per lo scippo del Presidio di Giustizia subìto dalla nostra comunità». Ottenuto il riconoscimento da parte del Tribunale di Napoli, «proporremo al Consiglio Comunale di destinare quei fondi alla manutenzione e automazione del Parcheggio silos di Piazza Enea Franza, struttura nata a supporto del Tribunale e oggi ritenuta strategica per il rilancio del Centro Storico e della nostra Azienda Municipalizzata di Trasporti», ha concluso Luparella.


LEGGI ANCHE:

Coronavirus in Irpinia: 969, di cui 143 ad Avellino, 35 ad Ariano e a Monteforte

Vincenzo Barrasso, lettera aperta allo sfidante sindaco Spera

Autostazione di Grottaminarda, da lunedì apre: 114 corse al giorno

 

 

 

 

 

 

 

ARTICOLI CORRELATI