Pizza sfida le correnti del Pd irpino: non mi farò logorare

VOTO NEI CIRCOLI DAL 21 AL 29 MAGGIO PRECEDUTE DA ASSEMBLEE TERRITORIALI.  Riunita ad Avellino la segreteria provinciale per decidere il calendario congressuale nei territori e la strategia in vista delle amministrative del 12 giugno: simbolo in campo dove possibile

Nello Pizza sfida le correnti del Pd di Avellino annunciando di voler tirare dritto, dopo una difficile settimana di polemiche consumata sui media tra post, comunicati e conferenze stampa. «Non mi farò logorare», ha dichiarato il segretario, concludendo i lavori del suo Esecutivo riunito in via Tagliamento. Hanno partecipato il presidente provinciale Gerardo Capodilupo, i tre vicesegretari Vittorio Ciarcia, Giuseppe Di Guglielmo ed Adriana Guerriero, la coordinatrice della segreteria, Enza Ambrosone, il responsabile provinciale Enti Locali, Vanni Chieffo, la coordinatrice delle donne, Antonella Esperto ed il responsabile organizzativo, Angelo Ianniciello. Tra i temi trattati i congressi di circolo, le elezioni amministrative e una ripresa del confronto sui territori, ma nessun riferimento alla parte di segreteria non ancora nominata.

Nello Pizza

«NON PRESTERÒ IL FIANCO A STRATEGIE DI LOGORAMENTO». Il segretario ha annunciato l’intenzione di procedere ad una verifica del suo consenso nel partito sulle cose da fare, spiegando la sua indisponibilità a prestare il fianco a strategie di logoramento. «Non possiamo permetterci il lusso di ricacciare il Pd irpino nell’opacità che è stata la principale caratteristica di anni bui per il nostro partito», ha detto Nello Pizza. «L’evidenza del nuovo corso è data anche dall’utilizzo di nuovi metodi che siano lontani anni luce da certe pratiche, dal logorio permanente che mina alle basi l’incisività dell’azione politica che come partito abbiamo il dovere di promuovere». Pizza ha spiegato che «al Pd, in per quantità e qualità della rappresentanza, tocca l’onere di guidare i processi politici ed amministrativi del nostro territorio. Non possiamo perdere di vista questo dato che è incontrovertibile e non possiamo correre il rischio di lasciarci infiacchire da estenuanti battibecchi che tra l’altro risultano spesso difficilmente compresibili». Su questi temi si è registrato un ampio confronto, che hanno messo in luce i diversi punti di vista, sia pure nella convergenza sulla linea del segretario.

ASSEMBLEE DI CIRCOLO DAL 21 AL 29 MAGGIO. In questo scenario, proseguirà l’iter congressuale sui territori, anche se in tempi più lunghi rispetto a quanto preventivato. È stato deciso «di promuovere assemblee organizzate per aree territoriali, propedeutiche alla celebrazione dei congressi di circolo che si potranno svolgere nella finestra temporale che va dal 21 al 29 maggio prossimi», ha fatto sapere il segretario provinciale con una nota.

PD IRPINO AL LAVORO SULLE AMMINISTRATIVE IN OGNUNO DEI 14 COMUNI CHIAMATI AL VOTO IL 12 GIUGNO. La riunione si è conclusa con il confronto sulle Amministrative del 12 giugno prossimo. Sono quattordici le realtà comunali chiamate al voto. Tra queste, «alcune hanno un evidente rilievo politico per la consistenza numerica dell’elettorato e per il rilievo che queste realtà hanno sul piano provinciale», si è detto. «In molti casi il Partito Democratico è l’unica forza politica strutturata» nell’ambito dei centri chiamati alla consultazione elettorale». Inoltre, è stat rimarcato, il Pd «conta numerosissimi esponenti che per forza di cosa possono figurare in liste anche contrapposte. Questo dato conferma la connotazione fortemente civica della competizione». Detto questo, laddove «il dato politico è prevalente, il Pd non si sottrarrà e farà valere il suo protagonismo, ma sempre nel rispetto di quelli che sono i contesti locali chiamati al voto di giugno che non possono essere snaturati. Sono certo che ancora una volta sapremo mettere in campo buone idee e persone valide». Pizza sfida le correnti del Pd di Avellino sugli impegni assunti nell’assemblea che lo ha proclamato. Potrebbe tirare le somme non prima della chiusura delle liste, a metà maggio.


LEGGI ANCHE:

Venti di crisi sul Pd di Avellino. Pizza: verificherò l’intesa

Intesa unitaria a rischio nel Pd irpino, Mele: mantenere gli impegni

Italia Viva di Avellino contro il Pd: sono isolati perché sleali

Terzo mandato nei Comuni fino a 5mila abitanti: è legge

Mastella apre in Campania il cantiere del nuovo Centro

Sinistra Italiana, Montefusco: noi con Buonopane, fuori Iv

Positivi al coronavirus in Irpinia 746: l’elenco. In Campania: 7.224 casi e 11 morti. Omicron, isolata la variante Xj

 

 

 

 

 

ARTICOLI CORRELATI