Tavolo regionale contro il caporalato in Campania, prima audizione a Napoli

L’Assessore regionale alla Legalità, Sicurezza, Immigrazione, Mario Morcone ha convocato i referenti delle istituzioni e delle autorità di rifermento del settore per un'analisi del territorio campano tra immigrazione e sfruttamento lavorativo

Caporalato, piaga nel Mezzogiorno. Una immagine stilizzata di braccianti nei campi impegnati a raccogliere i pomodori (clipart Alfacom Avellino)

Si riunisce domani per la prima volta il Tavolo regionale contro il caporalato in Campania. L’Assessore alla Legalità, Sicurezza, Immigrazione della Regione Campania, Mario Morcone, ha convocato la prima seduta del Tavolo regionale di contrasto al caporalato per domani, 23 febbraio, dalle ore 10:00 alle ore 12:00 in modalità virtuale. I lavori verteranno sul tema: “Conoscere i territori. Campania inclusiva: cosa dicono i dati? Analisi del territorio campano tra immigrazione e sfruttamento lavorativo.

Mario Morcone, Assessore alla alla Legalità, Sicurezza, Immigrazione della Regione Campania

TAVOLO REGIONALE DI CONTRASTO AL CAPORALATO, PRIMO INCONTRO TEMATICO. La Regione Campania, partner del Programma Su.Pr.Eme. Italia – Sud Protagonista nel superamento delle Emergenze in ambito di grave sfruttamento e marginalità degli stranieri – ha previsto l’istituzione del “Tavolo regionale di Contrasto al Caporalato” a cui, coerentemente con gli indirizzi normativi europei e nazionali, partecipano i referenti di tutte le istituzioni e degli organismi pubblici coinvolti nella gestione e nel contrasto al fenomeno.
Il Tavolo Regionale si è insediato il 13 dicembre scorso e proseguirà l’attività attraverso cinque incontri tematici che intendono rappresentare momenti di approfondimento comune. «E’ tempo di aggredire con decisione il caporalato e lo sfruttamento lavorativo con un’azione incisiva attraverso una logica di collaborazione interistituzionale e di raccordo con il livello nazionale. L’incontro di domani è finalizzato a ricostruire uno spaccato della situazione sui territori», ha dichiarato l’assessore alla Sicurezza e Legalità, Mario Morcone.

L’INSEDIAMENTO LO SCORSO IL 13 DICEMBRE SCORSO. Istituito con la delibera di giunta del 30 giugno 2021, il Tavolo si inserisce tra le attività di governance previste dal Programma Su. Pr. Eme. Italia (Sud protagonista nel superamento delle emergenze in ambito di grave sfruttamento e di gravi marginalità degli stranieri regolarmente presenti nelle cinque regioni meno sviluppate). È finanziato nell’ambito dei fondi AMIF – Emergency Funds della Commissione Europea – DG Migration and Home Affairs, il cui partenariato è guidato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Alla riunione inaugurale dello scorso dicembre hanno partecipato Roberto Maroni, presidente della Consulta per l’attuazione del protocollo d’intesa per la prevenzione e il contrasto dello sfruttamento lavorativo in agricoltura e del caporalato; i Prefetti delle cinque province campane; l’Associazione dei Comuni della Campania; Cigl, Cisl e Uil; Coldiretti; Confagricoltura.


LEGGI ANCHE:

Stazione TAV di Afragola e Aeroporto di Napoli collegati con la metro, presentato il progetto

Emergenza Covid-19, la Campania offre posti letto alla Germania

In Campania i positivi al Covid-19 sono 1.531 in 24 ore con 2 morti

Vaccinazione Covid in Campania dai 5 agli 11 anni, il via dal 16 dicembre: si può prenotare. Il link

La Campania è zona bianca fino al 19 dicembre con i nuovi Green pass: regole e dati

 

 

ARTICOLI CORRELATI