Elezioni provinciali il 18 dicembre. Prorogati presidente e consiglio

Alla consultazione votano solo gli amministratori locali. Il Ministro degli Interni, Luciana Lamorgese, ha stabilito la scadenza per gli enti a statuto ordinario sul territorio nazionale, accogliendo la proposta dell’Unione delle Province italiane (UPI)

Le elezioni provinciali si svolgeranno il 18 dicembre prossimo. La consultazione riguarda solo gli amministratori locali, che sono chiamati a rinnovare gli organi, presidente e consiglio. La Conferenza Stato Città Autonomie Locali e il Governo hanno concordato la data per gli enti in scadenza, che potranno rinnovare presidente e consiglio, prorogandi sino alla data del voto gli organi in carica. Il Ministro degli Interni, Luciana Lamorgese, ha stabilito la scadenza per gli enti a statuto ordinario sul territorio nazionale, accogliendo la proposta dell’Unione delle Province italiane (UPI), che con una nota aveva informato i presidenti delle Province. Resteranno in carica nelle Province fino al 18 dicembre anche sindaci o consiglieri comunali eventualmente non rieletti o cessati dalla funzione nei Comuni chiamati al voto del 3 e 4 ottobre.  Il consiglio resta confermato così com’è fino allo svolgimento delle elezioni.

Il Viminale, sede del Ministero dell’Interno

LA PROVINCIA DAL 2014 È UN ENTE DI II LIVELLO: ELEZIONE A SUFFRAGIO RISTRETTO. Dal 2014 il consiglio provinciale e il presidente vengono eletti a suffragio ristretto in base alla legge 7 aprile 2014, n. 56. Le province nelle regioni ordinarie sono enti amministrativi di secondo livello. Non c’è più la giunta provinciale. Le deleghe di governo sono ripartite all’interno del consiglio provinciale, mentre i poteri sono in capo al presidente. L’Assemblea dei sindaci delibera il bilancio ed eventuali modifiche statutarie.

ELEZIONI PROVINCIALI 60 GIORNI DOPO IL VOTO DEI COMUNI. Il voto comunale detta l’agenda anche alle Province. In base a quanto disposto dal DDL di conversione del decreto-legge 183/20 recante proroghe di termini legislativi nel quale è stato inserito. All’articolo 2, l’articolo 1, comma 4-quinquiesdecies, del decreto-legge 7 ottobre 2020, n. 125, convertito, con modificazioni, dalla legge 27 novembre 2020, n. 159 stabilisce lo svolgimento della consultazione «entro sessanta giorni dalla data dell’ultima proclamazione degli eletti nei comuni della provincia che partecipano al turno annuale ordinario delle elezioni amministrative relative all’anno 2021 o, comunque, nel caso in cui nella provincia non si svolgano elezioni comunali, entro sessanta giorni dallo svolgimento del predetto turno di elezioni».


LEGGI ANCHE:

In Campania i positivi al Covid-19 sono 286 in 24 ore con 7 morti. Le tabelle

La Campania è zona bianca fino al 10 ottobre. Dal 15 al lavoro col Green pass. Le regole

Mascherine obbligatorie all’aperto in Campania fino al 31 ottobre. Sanzioni: da 400 a 1.000 euro

 

 

 

 

 

ARTICOLI CORRELATI