‘Alla IIA di Flumeri equilibrio sindacale’, Zaolino: Fismic forte e rappresentativa

Il segretario provinciale Giuseppe Zaolino commenta l'esito delle prime elezioni dopo 10 anni delle Rsu alla Industria Italiana Autobus: «Soddisfazione per il successo di Giovanni Garofano che assumerà anche il ruolo di delegato della sicurezza»

La Fismic commenta l’esito del voto tra i dipendenti nella Industria Italiana Autobus, registrando «alla IIA di Flumeri equilibrio sindacale tra le 4 organizzazioni sindacali più rappresentative della fabbrica (Fiom- Uilm- Fismic- Fim)».

L’interno dello stabilimento IIA di Flumeri

Con una nota, il segretario provinciale della Fismic sottolinea il significato del «ritorno al voto nella grande fabbrica di Flumeri, dopo 10 anni di crisi», ma anche la soddisfazione per la propria rappresentanza eletta.

Giuseppe Zaolino, Segretario della Fismic di Avellino

«La Fismic/Confsal con 71 voti elegge Giovanni Garofano che assumerà anche il ruolo di delegato della sicurezza, battendo il delegato della Fim-Cisl e della Uglm», annuncia il segretario Giuseppe Zaolino. Al netto dell’equilibrio sindacale alla IIA di Flumeri, aggiunge, «questo è la testimonianza della forza rappresentativa della Fismic di Avellino, ed è solo l’antipasto del voto che ci sarà la prossima settimana nello stabilimento della ex Fma oggi Stellantis di Pratola Serra», aggiunge l’esponente della Fismic. «Nonostante qualche tentativo di condizionamento dall’esterno (da prima Repubblica) la Fismic/Confsal ha rintuzzato gli attacchi clientelari e rafforzato il rapporto con la base operaia di Flumeri». Sul piano più generale, Zaolino avverte che «i prossimi tre anni saranno per i lavoratori di IIA decisivi per lo sviluppo industriale ed occupazionale». In conclusione, Zaolino esprime «i ringraziamenti ed i complimenti non solo a Giovanni Garofano (uomo forte della Fismic) ma a tutta la squadra che si è battuta con forza e intelligenza».


LEGGI ANCHE:

Avellino nell’Alta Velocità, sì all’odg ‘di Grassi al Senato

Green pass al lavoro dal 15 ottobre al 31 dicembre: senza, stop stipendio. Decreto

Positivi al coronavirus in Irpinia 10: l’elenco. Campania: 348 casi e 4 morti. ‘Vaccinazioni ferme’, allarme del Governatore

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ARTICOLI CORRELATI