In Campania i positivi al Covid-19 sono 236 con 6 morti (5 in 48 ore). Le tabelle

AGGIORNAMENTO DELL'UNITÀ DI CRISI E DEL MINISTERO DELLA SALUTE. TERZE DOSI AI FRAGILI, PARTENZA IN SORDINA. ATTESA PER OVER 80 E PERSONALE SANITARIO. La situazione dell'epidemia sul territorio regionale, dove calano i ricoveri ma non la mortalità. La mappa del virus sui territori

Coronavirus, test in Campania al Cotugno. Nella foto: l'ingresso all'Ospedale Cotugno

In Campania i positivi al Covid-19 salgono a 453.604 totali per 236 nuovi casi su 18.697 tamponi (complessivi tra molecolari e antigenici) esaminati in laboratorio, 6.461.006 dall’inizio della pandemia. Negli ultimi dieci giorni sono stati accertati 3.350 nuovi contagi. Sono stati comunicati dall’Unità di crisi morti, 5 dei quali accertati nelle ultime 48 ore. Il totale delle vittime sale a 7.882 dal marzo 2020. Negli ospedali regionali sono 16 i posti letto occupati in terapia intensiva, 4 in meno rispetto al giorno precedente (sull’intera rete ospedaliera sono disponibili e/o attivabili 640 posti letto su 656). In calo il numero dei degenti nei reparti ospedalieri dedicati al Covid: sono 289, 15 in meno rispetto al giorno precedente (la riserva è di 2.871 posti letto sui 3.160 disponibili tra strutture pubbliche e private convenzionate). La curva del contagio su base settimanale sembra in leggera discesa, con un calo vistoso dei ricoveri negli ultimi giorni. Per contro la mortalità resta alta, soprattutto se confrontata con le cifre della ospedalizzazione. In Italia sono stati accertati nelle ultime 24 ore 3.377 casi e 67 morti.

In Campania i positivi al Covid-19 nell’aggiornamento fatto dalla Unità di Crisi della Regione Campania alle ore 17,00 di oggi 21 settembre 2021

LA SITUAZIONE CLINICA: RIEPILOGO. L’Unità di crisi ha comunicato 6 morti (5 nelle ultime 48 ore, 1 deceduto in precedenza ma registrato ieri). Il numero totale dei morti per il coronavirus in Campania sale a 7.882 dall’inizio dell’epidemia. Sono state dichiarate guarite 514 persone, per un totale di 438.181 persone in totale. Nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla diffusione del nuovo Coronavirus sul territorio regionale, secondo i dati diffusi dal Ministero della Salute alle ore 17, i pazienti ricoverati con sintomi in Campania sono 289 (-15) in terapia intensiva 16 (-4, con 0 ingressi del giorno), mentre 7.236 (-265) si trovano in isolamento domiciliare. I casi attualmente positivi, cioé detratti i guariti e i deceduti, sono 7.541 (-284) contro 453.604 casi totali dall’inizio della pandemia.

POSITIVI AL CORONAVIRUS NELLE PROVINCE DELLA CAMPANIA – AGGIORNAMENTO | Il Dipartimento della Protezione Civile ha diffuso alle ore 17 l’aggiornamento relativo ai casi positivi al coronavirus nelle province della Campania. I dati: a Napoli 268.658 (+123), a Salerno 72.889 (+59), a Caserta 69.130 (+19), ad Avellino 21.322 (+15), a Benevento 13.354 (+17). Il dato riferisce il riepilogo diffuso dalla Protezione Civile comprendente anche casi già noti ma solo ora confermati. Non sono riportati ulteriori casi in attesa del secondo tampone di conferma.

Bollettino Covid-19 del 21 settembre 2021 alle ore 18 diffuso dal Ministero della Salute. Lo stralcio dei casi in Campania per province

VACCINAZIONI ANTI COVID-19 IN CAMPANIA (AGGIORNAMENTO DEL 21 SETTEMBRE ALLE ORE 08,00): SOMMINISTRATE 7.576.360 DOSI. L’Unità di crisi aggiorna costantemente sul portale dedicato i dati delle vaccinazioni in Campania. Secondo i dati, il 21 settembre alle ore 08,00 le somministrazioni effettuate sono state in totale 7.576.360. Complessivamente sono stati vaccinati con la prima dose 4.060.967 cittadini. Di questi 3.515.393 hanno ricevuto la seconda dose. Dosi somministrate: 83,71% di 9.050.983 consegnate. Intanto, proseguono le adesioni alla campagna. Il link per prenotare è il seguente: https://adesionevaccinazioni.soresa.it/adesione/cittadino.

Vaccini Covid a Napoli e in Campania

TERZA DOSE PER I FRAGILI, POCHE SOMMINISTRAZIONI IL PRIMO GIORNO. Sono iniziate in Campania le prime somministrazioni delle terze dosi alle persone fragili, in attesa degli over 80, del personale sanitario e delle Rsa, che il Commissario per l’emergenza Covid-19 intende far partire subito. La somministrazione aggiuntiva serve a rafforzare il ciclo vaccinale primario, per raggiungere un adeguato livello di risposta immunitaria. L’avvio della campagna è partito però in sordina, a differenza di quanto accadde con la prima dose. I primi numeri appaiono al momento modesti.

VACCINI PFIZER PER I BAMBINI ENTRO NOVEMBRE IN EUROPA, A OTTOBRE NEGLI USA. SI ATTENDE IL PARERE DI EMA E AIFA. È pronto il vaccino anti-Covid della Pfizer-BioNTech per i bambini fra 5 e 11 anni. Pfizer ha completato la sperimentazione sul farmaco per i bambini dai 5 agli 11 anni, che dalla fine del mese di ottobre sarà impiegato negli Usa, in anticipo sull’Europa, che dovrebbe autorizzarlo a fine novembre. In Italia si guarda al pronunciamento delle autorità istituzionali e scientifiche, Ema in Europa e l’Aifa italiana. Tra le novità segnale, per i bambini basterà un terzo rispetto alla dose abitualmente iniettata dai 12 anni in su. Si prevedono comunque due somministrazioni, con un intervallo di 21 giorni.

Treno Frecciarossa per le linee di alta velocità

CAMPANIA IN FASCIA BIANCA FINO AL 26 SETTEMBRE. La Campania è nella fascia bianca almeno fino al 26 settembre. Evitano le restrizioni i possessori del Green pass, rilasciato a vaccinati, guariti e per 48 ore a chi si è sottoposto con esito negativo al test (leggi le regole). Fino al 30 settembre c’è però l’obbligo della mascherina all’aperto. Dalle ore 22 e fino alle ore 6,00 vietata la vendita con asporto di bevande alcoliche. Richiesta la vigilanza nei luoghi della movida (leggi l’ordinanza n.22 del 31 agosto 2021).

IN IRPINIA 18 CASI NELLE 24 ORE (143 IN 10 GIORNI), DI CUI 7 AD AVELLA E 2 A MONTEFREDANE. I positivi al coronavirus in Irpinia sono 21.307 da marzo 2020 per 18 casi trovati su 454 tamponi esaminati nei laboratori abilitati. I nuovi casi riguardano: 1 residente ad Ariano Irpino; 1 a Atripalda; 7 ad Avella; 1 a Baiano; 1 a Casalbore; 1 a Lioni; 2 a Montefredane; 1 a San Michele di Serino; 1 a Solofra; 1 a Sperone; 1 a Venticano. Sono 143 i nuovi contagiati al coronavirus in Irpinia individuati negli ultimi 10 giorni.

IN ITALIA (DATO DEL 21 SETTEMBRE ALLE 17). I POSITIVI SONO 109.513. I GUARITI SONO 4.401.956 E I DECEDUTI 130.421. OGGI 3.377 CASI IN PIÙ. Nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla diffusione del nuovo Coronavirus sul territorio nazionale, i casi totali nel nostro Paese sono 4.641.890 ma al momento sono 109.513 le persone che risultano positive al virus. Le persone guarite sono 4.401.956. I pazienti ricoverati con sintomi sono 3.937, in terapia intensiva 516 (38 i nuovi ingressi nelle 24 ore), mentre 105.060 si trovano in isolamento domiciliare. I deceduti sono 130.421, questo numero, però, potrà essere confermato solo dopo che l’Istituto Superiore di Sanità avrà stabilito la causa effettiva del decesso. L’incremento dei casi totali è di +3.377.

Bollettino Covid-19 del 21 settembre 2021 alle ore 18 diffuso dal Ministero della Salute. Lo stralcio dei casi in Campania per province

Il Rapporto

Report Vaccini Anti COVID-19 – Commissario dell’Emergenza e del Ministero della Salute

VACCINAZIONI ANTI COVID IN ITALIA: DATO DEL 21 SETTEMBRE: ORE 06.11. DOSI SOMMINISTRATE: 82.670.260 – CICLO COMPLETO CON SECONDA DOSE: 41.175.922 (76,24% DELLA POPOLAZIONE) – CON TERZA DOSE AGGIUNTIVA: 6.803. Nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla vaccinazione contro il nuovo Coronavirus sul territorio nazionale, le dosi di vaccino somministrate in Italia sono 82.410.009 (88,6% delle 93.258.671 disponibili a partire dal 31 dicembre 2020). Sono 41.175.922 le persone che hanno ricevuto sia la prima che la seconda dose di vaccino (il 76,24% della popolazione italiana dai 12 anni in su). Infine, hanno ricevuto la dose aggiuntiva/richiamo 6.803 persone.


Informazioni sui Vaccini Covid-19 | Domande e risposte | FAQ del Ministero Salute: clicca qui | Vaccini anti Covid-19 | Domande e risposte | FAQ dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS): clicca qui).


Certificazione verde

GREEN PASS OBBLIGATORIO NEI BAR E RISTORANTI AL CHIUSO E NELLE PALESTRE. È in vigore dal 6 agosto scorso la certificazione verde obbligatoria. Solo i possessori del Green pass accedono a: servizi per la ristorazione svolti da qualsiasi esercizio per consumo al tavolo al chiuso; spettacoli aperti al pubblico, eventi e competizioni sportivi; musei, altri istituti e luoghi della cultura e mostre; piscine, centri natatori, palestre, sport di squadra, centri benessere, anche all’interno di strutture ricettive, limitatamente alle attività al chiuso; sagre e fiere, convegni e congressi; Centri termali, parchi tematici e di divertimento; centri culturali, centri sociali e ricreativi, limitatamente alle attività al chiuso e con esclusione dei centri educativi per l’infanzia, i centri estivi e le relative attività di ristorazione; attività di sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò; concorsi pubblici. (Leggi i particolari). È indispensabile anche per la visita ai parenti ricoverati negli ospedali. Obbligo del green pass per salire su aerei, treni a media lunga percorrenza (Alta velocità, Intercity), pullman e navi (traghetti extraregionali). Obbligatorio per il personale scolastico e degli atenei. È esteso anche agli studenti universitari.

OTTENERE IL GREEN PASS. Si può visualizzare, scaricare e stampare la certificazione sul sito dedicato www.dgc.gov.it; sull’App Immuni; sull’App IO. Dal sito www.dgc.gov.it può ottenere la certificazione verde anche chi non ha ricevuto il codice per sms o mail (più informazioni, clicca qui).


Il Ministero

La sede che ospita il Ministero della Salute a Roma nel quartiere Eur

MONITORAGGIO FASE 2. REPORT SETTIMANALE ITALIANO. (Ministero della Salute). Diffuso dal Ministero della Salute il Report della settimana 6 – 12 settembre 2021 (dati aggiornati al 15 settembre). LA SINTESI: «Si conferma la diminuzione dell’incidenza settimanale a livello nazionale, prossima alla soglia di 50 casi settimanali per 100.000 abitanti. La trasmissibilità stimata sui casi sintomatici e sui soli casi ospedalizzati è in diminuzione e sotto la soglia epidemica. Si osserva una lieve diminuzione del tasso di occupazione di posti letto in area medica e terapia intensiva associati alla malattia COVID-19. Quasi tutte le Regioni/PPAAA sono classificate a rischio epidemico basso, nessuna Regione/PPAA presenta un rischio epidemico alto. La circolazione della variante delta è largamente prevalente in Italia. Questa variante è dominante nell’Unione Europea ed associata ad un aumento nel numero di nuovi casi di infezione anche in paesi con alta copertura vaccinale. Una più elevata copertura vaccinale ed il completamento dei cicli di vaccinazione rappresentano gli strumenti principali per prevenire ulteriori recrudescenze di episodi di aumentata circolazione del virus sostenute da varianti emergenti con maggiore trasmissibilità. È opportuno continuare a garantire un capillare tracciamento, anche attraverso la collaborazione attiva dei cittadini per realizzare il contenimento dei casi; mantenere elevata l’attenzione ed applicare e rispettare misure e comportamenti raccomandati per limitare l’ulteriore aumento della circolazione virale».


IL RAPPORTO REGIONALE. L’analisi dei dati relativi alla settimana 30 agosto – 5 settembre 2021 (dati aggiornati all’8 settembre). Fonte dati: Monitoraggio Fase 2 (DM Salute 30 aprile 2020): scarica il Rapporto CAMPANIA.


CAMPAGNA VACCINALE IN CAMPANIA, SI PUÒ PRENOTARE PER LA POPOLAZIONE DAI 12 ANNI IN SU. In Campania si può prenotare la vaccinazione anti-Covid per la popolazione dai 12 anni in su. Per la fascia di età compresa tra i 12 e i 17 anni sarà somministrato il vaccino Pfizer. Il link per le adesioni alla campagna vaccinale e per prenotare la somministrazione è il seguente: https://adesionevaccinazioni.soresa.it/adesione/cittadino.

DISABILITÀ, ADESIONE DIRETTA “ON LINE” PER PRENOTARE IL VACCINO. PAZIENTI FRAGILI, «I MEDICI DEVONO PRENOTARE SULLA PIATTAFORMA GLI ASSISTITI». È aperta la piattaforma regionale dedicata alle adesioni, in via telematica, alle vaccinazioni riservate ai pazienti fragili inseriti dal Ministero nella Tabella 2 della Categoria 1, relativa alla disabilità fisica, sensoriale, intellettiva, psichica, ai sensi della legge 104/1992, art.3 comma 3. L’adesione è in forma diretta (senza rivolgersi ai medici di medicina generale). È prevista anche l’adesione di chi fornisce (convivente/caregiver) assistenza continuativa al paziente. Il link è lo stesso delle altre adesioni: https://adesionevaccinazioni.soresa.it/adesione/cittadino. I medici di medicina generale devono inserire sulla piattaforma telematica della Regione Campania le adesioni alla campagna vaccinale dedicata, come da protocollo del Ministero della Salute, per i pazienti di elevata fragilità (malattie respiratorie, cardiocircolatorie, neurologiche, diabete, fibrosi cistica, insufficienza renale, malattia epatica, oncologica, trapiantati, HIV…)». Fanno eccezione le disabilità. Contestualmente «è previsto che gli appartenenti alla categoria di elevata fragilità, possono essere registrati e vaccinati dalle Aziende ospedaliere e i Centri regionali di riferimento che li hanno in ricovero e/o in cura per follow up».


FAQ DEL MINISTERO DELLA SALUTE: tutte le risposte alle domande sulla App Immuni | https://www.immuni.italia.it/faq.html


LEGGI ANCHE:

Green pass al lavoro obbligatorio per tutti dal 15 ottobre. Senza, stop stipendio. Il decreto

La Campania è zona bianca fino al 5 settembre. Green Pass su treni e aerei da mercoledì. Le regole

Terza dose vaccino Covid-19 da settembre per fragili e medici

Vaccinazione Covid in Campania dai 12 ai 18 anni senza prenotazione. Via dal 16 agosto

Green pass, il Viminale: i titolari di attività possono chiedere i documenti

Test per il Green Pass a prezzo calmierato: le sedi

Vaccinazione Covid dai 12 anni in su in Campania per 3,2 milioni. Prenotazioni in corso: il link

Vaccinazione in farmacia, la Campania inizia dalle Asl di Napoli

Vaccinazione Covid per persone fragili: in Campania prenotazioni in corso. Le istruzioni

Immunoglobuline iperimmuni contro il SARS-CoV2, Federico II e Cotugno lanciano l’Ipercovid

Audi, la via dell’elettrico: i modelli in arrivo e l’A6 plug-in

 

 

 

 

 

 

 

 

ARTICOLI CORRELATI