Allerta meteo Gialla sulla Campania: temporali e vento il 17 settembre

Il bollettino diramato dalla Protezione civile: sulla Campania Centro-Settentrionale dalle ore 10 alle 22 possibili temporali, raffiche di vento, fulmini e grandine. Dissesto idrogeologico: possibile caduta massi anche in assenza di precipitazioni

Allerta meteo Gialla sulla Campania diramato dalla Protezione Civile della Regione, valevole sulla Campania Centro-Settentrionale dalle 10 alle 22 di domani, venerdì 17 settembre, sulle seguenti zone: 1 (Piana Campana, Napoli, Isole, Area Vesuviana), 2 (Alto Volturno e Matese), 3 (Penisola Sorrentino-Amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini), 4 (Alta Irpinia e Sannio).

Allerta meteo Gialla sulla Campania dalla Protezione civile Campania

PREVISIONI. La Protezione civile segnala che sono possibili precipitazioni repentine, e anche molto intense, fortemente localizzate. Tali fenomeni temporaleschi sono difficilmente prevedibili in termini spaziali e temporali poiché caratterizzati da una grande rapidità di evoluzione. Per la zona 1 la Protezione Civile segnala precipitazioni anche intense, specialmente al confine con il Lazio. Proprio per la natura di tali fenomeni, anche connessi ai cambiamenti climatici, su tutte le aree interessate, è possibile che, contemporaneamente possano verificarsi, in singoli punti del territorio, anche grandinate, fulmini e raffiche di vento tali da determinare danni alle coperture, caduta di rami o alberi. La Protezione segnala, infatti, che le precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, in alcuni punti del territorio potrebbero essere anche molto intense. Si prevedono anche possibili raffiche di vento nei temporali.

FATTORI DI RISCHIO.  A questo quadro met​eo sono associati possibili fenomeni di impatto al suolo come: caduta massi ed occasionali fenomeni franosi, anche in assenza di precipitazioni​; ruscellamenti superficiali con possibili fenomeni di trasporto di materiale;
– Inondazioni delle aree limitrofe a corsi d’acqua anche per effetto di criticità locali (tombature, restringimenti, ecc); allagamenti di locali interra​ti e di quelli a pian terreno;
– Scorrimento superficiale delle acque nelle sedi stradali e possibili fenomeni di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche con tracimazione e coinvolgimento delle aree urbane depresse; caduta di rami o alberi.

RACCOMANDAZIONE AGLI ENTI LOCALI. La Protezione Civile della Regione Campania raccomanda agli enti competenti di prestare la massima attenzione alle aree interessate da incendi e ai territori fragili dal punto di vista del dissesto idrogeologico e di porre in essere tutte le misure atte a mitigare e contrastare i fenomeni attesi.


LEGGI ANCHE:

In Campania i positivi al Covid-19 sono 195 in 24 ore. Salgono i ricoveri: mascherine, obbligo h24

Green pass al lavoro, obbligo per tutti: nel pubblico e nel privato. Oggi il decreto

Green pass a scuola per genitori e personale: il decreto

La Campania è zona bianca fino al 19 settembre. Green Pass su treni e aerei, a scuola e all’università: le regole

Vaccinazione Covid dai 12 anni in su in Campania. Unità di crisi: avanti con le prenotazioni: il link

Vaccinazione Covid per persone fragili: in Campania prenotazioni in corso. Le istruzioni

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ARTICOLI CORRELATI