Coronavirus nel Sannio, 0 positivi nelle 48 ore. Campania in risalita: 110 casi e 2 morti

AGGIORNAMENTO DELL'UNITÀ DI CRISI E DEL MINISTERO DELLA SALUTE. TROVATI 82 CASI DI VARIANTE INDIANA SU 321 ESAMINATI DA IZSM, COTUGNO E TIGEM: I DATI. La situazione dell'epidemia di Covid-19 in ambito provinciale dove l'epidemia per la prima volta si ferma nel 2021. La mappa dell'infezione nelle province

I positivi al Coronavirus nel Sannio dal primo di agosto 2020 sono 10.734 per effetto di casi trovati su 75 tamponi esaminati nelle ultime 24 ore e guariti. Per la prima volta dalla fine dalla estate scorsa nel Sannio il bollettino riferisce una crescita zero dell’epidemia, anche se rispetto ad un numero comunque contenuto di tamponi esaminati. C’è un solo ricoverato per coronavirus nel Sannio presso l’Ospedale di Benevento. Tornando al bollettino, l’Asl non fornisce dettagli circa la localizzazione geografica dei casi di coronavirus nel Sannio. La Protezione Civile nel pomeriggio ha indicato nella tabella diffusa alle 17 (del 23 giugno) i contagi totali di coronavirus nel Sannio da marzo 2020: 12.541 (vedi tabella infografica riportata). In Campania si registra una risalita del contagio con 110 nuovi positivi e decessi, mentre in Italia sono stati accertati 951 casi e 30 morti. Da lunedì 28 giugno non ci sarà più l’obbligo di indossare la mascherina all’aperto, secondo il provvedimento approvato dal Ministero della Salute. Nel frattempo l’autorità sanitaria sta monitorando i nuovi contagi per verificare la diffusione della variante Delta, per ora presente in Italia in 9 casi su 100, ma in crescita nella vicina Puglia. Secondo il rapporto fornito dall’Unità di crisi ieri, su 321 casi positivi presi in esame, 82 riguardano la Variante indiana. Istituto Zooprofilattico, Ospedale Cotugno e Tigem stanno verificando le caratteristiche di queste positività, anche alla luce della situazione vaccinale delle persone colpite. Di seguito l’ultimo rapporto sintetico senza riferimento geografico (in versione scaricabile) sul coronavirus nel Sannio per Comune riferito ai tamponi esaminati entro le ore 17 del 21 giugno e pubblicato sul sito dall’Asl di Benevento in serata. A seguire, i rapporti dell’Unità di Crisi e del Ministero della Salute con riferimento al coronavirus nel Sannio, in Campania e in Italia.


Il bollettino Asl

Coronavirus nel Sannio, il rapporto dell’Asl Benevento di oggi 21 giugno

POSITIVI AL CORONAVIRUS IN IRPINIA E NELLE ALTRE PROVINCE CAMPANE – AGGIORNAMENTO ORE 17. Il Dipartimento della Protezione Civile ha diffuso alle ore 17 l’aggiornamento relativo ai casi positivi al coronavirus in Irpinia e nelle altre province della Campania. I dati: a Napoli 249.196 (+66), a Salerno 68.144 (+28), a Caserta 65.766 (+11), ad Avellino 20.320 (+6), a Benevento 12.541 (+0). Il dato riferisce il riepilogo diffuso dalla Protezione Civile comprendente anche casi già noti ma solo ora confermati. Non sono riportati ulteriori casi in attesa del secondo tampone di conferma.

Bollettino Covid-19 del 23 giugno 2021 alle ore 18 diffuso dal Ministero della Salute. Lo stralcio dei casi in Campania per province

IN CAMPANIA 110 POSITIVI CON 2 MORTI. RISALE IL NUMERO DI POSTI OCCUPATI IN TERAPIA INTENSIVA. In Campania i positivi al Covid-19 salgono a 423.506 totali per 110 nuovi casi su 8.386 tamponi molecolari esaminati in laboratorio (cui si aggiungono 6.104 antigenici), 5.189.615 dall’inizio della pandemia. Tra i nuovi positivi 40 presentano sintomi evidenti, mentre 70 risultano asintomatici. Nelle ultime 24 ore si registra un incremento del numero dei positivi, per la prima volta oltre quota 100 da quattro giorni. L’unità di crisi ha comunicato 2 morti per coronavirus in Campania, ma nessuno nelle 48 ore. Il totale è di 7.393 persone decedute dal marzo 2020. È in risalita anche il numero dei ricoveri in terapia intensiva sono a 29 i posti occupati, 6 in più rispetto al giorno precedente (sull’intera rete ospedaliera attivabile sono disponibili 627 posti letto su 656). Cala invece il numero dei degenti nei reparti ospedalieri dedicati al Covid: sono 257, 17 in meno rispetto al giorno precedente (la riserva è di 2.903 posti letto sui 3.160 disponibili tra strutture pubbliche e private convenzionate).

In Campania i positivi al Covid-19 nell’aggiornamento fatto dalla Unità di Crisi della Regione Campania alle ore 17,00 di oggi 23 giugno 2021

LA SITUAZIONE CLINICA: RIEPILOGO. L’Unità di crisi ha comunicato 2 vittime (di cui 0 deceduto nelle ultime 48 ore e 2 in precedenza ma comunicati ieri). Sale a 7.393 il numero totale dei morti per il coronavirus in Campania dall’inizio dell’epidemia. Sono state dichiarate guarite 317 persone, per un totale di 406.141 persone in totale. Nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla diffusione del nuovo Coronavirus sul territorio regionale, secondo i dati diffusi dal Ministero della Salute alle ore 17, i pazienti ricoverati con sintomi in Campania sono 257 (-14) in terapia intensiva 29 (+6), mentre 9.892 (-215) si trovano in isolamento domiciliare. I casi attualmente positivi, cioé detratti i guariti e i deceduti, sono 9.974 (-224) contro 423.506 casi totali dall’inizio della pandemia.

Vaccini Covid a Napoli e in Campania. Iniziata la campagna di immunizzazione

VACCINAZIONI ANTI COVID-19 IN CAMPANIA (AGGIORNAMENTO DEL 23 GIUGNO ALLE ORE 17,00): SOMMINISTRATE 4.587.726 DOSI.L’Unità di crisi aggiorna costantemente sul portale dedicato i dati delle vaccinazioni in Campania. Secondo i dati, il 22 giugno alle ore 17,00, le somministrazioni effettuate sono state, in totale, 4.587.726. Complessivamente sono stati vaccinati con la prima dose 3.193.701 cittadini. Di questi 1.394.025 hanno ricevuto la seconda dose. Dosi somministrate: 94,36% di 4.861.777 consegnate.

Task Force Coronavirus in Campania. Il, Presidente della Regione Vincenzo De Luca con il coordinatore Italo Giulivo e il Delegato alla Sanità Enrico Coscioni

VARIANTE DELTA: SU 321 POSITIVI 82 SONO AFFETTI DA VARIANTE INDIANA. IZSM, DEL COTUGNO E DI TIGEM STUDIANO I CASI E VERIFICANO LO STATO VACCINALE. La Variante Delta in Campania è più diffusa di quanto si pensava fino a qualche giorno fa. L’Unità di crisi ha reso note nel pomeriggio le cifre frutto della prima analisi condotta da Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno, Azienda Ospedaliera Dei Colli (ospedale Cotugno) e Tigem. «A seguito delle attività settimanali di sequenziamento previste da piano di sorveglianza genomico della Regione Campania» – si legge in una nota – «sono stati esaminati 321 campioni di soggetti risultati positivi al Covid 19 con tampone molecolare. Dalle indagini è emersa la presenza di 170 varianti inglesi, 82varianti indiane, 36 varianti brasiliane, 6 varianti colombiane e 23 europee». Questi dati saranno ulteriormente approfonditi nel contesto dei nuovi casi che sono in fase di accertamento. «Sono in corso ulteriori approfondimenti epidemiologici e sullo stato vaccinale dei soggetti presi in esame» relativamente alla variante Delta in Campania e alle altre mutazioni.

La Prefettura di Napoli

CAMPANIA NELLA FASCIA BIANCA. DAL 28 GIUGNO STOP MASCHERINE ALL’APERTO. LE REGOLE. La Campania è zona bianca, in base alla nuova ordinanza firmata dal ministro della Salute (scarica l’ordinanza ministeriale). Bar e ristoranti sono aperti senza limitazioni di orario o per il numero di persone ai tavoli all’aperto, mentre al chiuso c’è il tetto massimo di sei persone se non congiunti. C’è l’obbligo di indossare la mascherina protettiva al chiuso e all’aperto. Resta vigente il divieto per le attività di ballo e le discoteche. È però possibile ascoltare musica nei locali, mangiando e bevendo. Intanto, dal 28 giugno non c’è più l’obbligo di indossare la mascherina protettiva all’aperto. Dopo il via libera del Cts il Ministro della Salute ha firmato l’ordinanza. Si vedrà se in Campania scatteranno misure più restrittive, come annunciato nei giorni scorsi dal Governatore.

IN ITALIA (DATO DEL 23 GIUGNO ALLE 17). I POSITIVI SONO 68.619. I GUARITI SONO 4.059.463 E I DECEDUTI 127.352. OGGI 951 CASI IN PIÙ. Nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla diffusione del nuovo Coronavirus sul territorio nazionale, i casi totali nel nostro Paese sono 4.255.434 ma al momento sono 68.619 le persone che risultano positive al virus. Le persone guarite sono 4.059.463. I pazienti ricoverati con sintomi sono 2.140, in terapia intensiva 344 (4 i nuovi ingressi nelle 24 ore), mentre 66.135 si trovano in isolamento domiciliare. I deceduti sono 127.352, questo numero, però, potrà essere confermato solo dopo che l’Istituto Superiore di Sanità avrà stabilito la causa effettiva del decesso. L’incremento dei casi totali è di +951.

Bollettino Covid-19 del 23 giugno 2021 alle ore 18 diffuso dal Ministero della Salute. Lo stralcio dei casi in Campania per province

CAMPAGNA VACCINALE IN CAMPANIA, SI PUÒ PRENOTARE PER LA POPOLAZIONE DAI 12 ANNI IN SU. In Campania si può prenotare la vaccinazione anti-Covid per la popolazione dai 12 anni in su. Per la fascia di età compresa tra i 12 e i 17 anni sarà somministrato il vaccino Pfizer. Il link per le adesioni alla campagna vaccinale e per prenotare la somministrazione è il seguente: https://adesionevaccinazioni.soresa.it/adesione/cittadino. Si prosegue la prenotazione per tutte le altre fasce, compresi i fragili. In aggiunta su base locale le Asl della Campania promuovono giornate straordinarie per la somministrazione a prenotazione immediata, i cosiddetti open day.

DISABILITÀ, ADESIONE DIRETTA “ON LINE” PER PRENOTARE IL VACCINO. È aperta la piattaforma regionale dedicata alle adesioni, in via telematica, alle vaccinazioni riservate ai pazienti fragili inseriti dal Ministero nella Tabella 2 della Categoria 1, relativa alla disabilità fisica, sensoriale, intellettiva, psichica, ai sensi della legge 104/1992, art.3 comma 3. L’adesione potrà essere registrata in forma diretta, senza rivolgersi ai medici di medicina generale. È prevista anche l’adesione di chi fornisce (convivente/caregiver) assistenza continuativa al paziente. Il link è lo stesso delle altre adesioni: https://adesionevaccinazioni.soresa.it/adesione/cittadino.

PAZIENTI FRAGILI, «I MEDICI DEVONO PRENOTARE SULLA PIATTAFORMA GLI ASSISTITI». CONTINUA LA PRENOTAZIONE DEGLI OVER 70 E DEI DOCENTI FUORI SEDE. Dal 17 marzo i medici di medicina generale devono inserire sulla piattaforma telematica della Regione Campania le adesioni alla campagna vaccinale dedicata, come da protocollo del Ministero della Salute, ai pazienti di elevata fragilità (malattie respiratorie, cardiocircolatorie, neurologiche, diabete, fibrosi cistica, insufficienza renale, malattia epatica, oncologica, trapiantati, HIV…)». Fanno eccezione le disabilità. Contestualmente «è previsto che gli appartenenti alla categoria di elevata fragilità, possono essere registrati e vaccinati dalle Aziende ospedaliere e i Centri regionali di riferimento che li hanno in ricovero e/o in cura per follow up». In Campania i cittadini possono prenotare anche la vaccinazione anti-Covid per la popolazione con oltre 70 anni di età. Il link per registrarsi è sempre: https://adesionevaccinazioni.soresa.it/adesione/cittadino. È possibile visionare e stampare l’attestato di vaccinazione al seguente link: https://adesionevaccinazioni.soresa.it/info/cittadino.


Il Rapporto

Report Vaccini Anti COVID-19 – Commissario dell’Emergenza e del Ministero della Salute

VACCINAZIONI ANTI COVID IN ITALIA: DATO DEL 23 GIUGNO: ORE 17.07. DOSI SOMMINISTRATE: 47.373.720 – IMMUNIZZATI AL NUOVO CORONAVIRUS (CON SECONDA DOSE): 16.457.884. Nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla vaccinazione contro il nuovo Coronavirus sul territorio nazionale, le persone a cui è stato somministrato il vaccino in Italia sono 47.373.720 (94,1% delle 50.322.219 dosi disponibili a partire dal 31 dicembre 2020). Sono 16.457.884 le persone che hanno ricevuto sia la prima che la seconda dose di vaccino (il 30,47% della popolazione italiana dai 12 anni in su).


Per informazioni sul coronavirus nel Sannio, in Campania è in Italia consultare i link: Vaccini anti Covid-19 | Domande e risposte | FAQ del Ministero Salute: clicca qui Vaccini anti Covid-19 | Domande e risposte | FAQ dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS): clicca qui).


Il Ministero
La sede che ospita il Ministero della Salute a Roma nel quartiere Eur

MONITORAGGIO FASE 2. REPORT SETTIMANALE ITALIANO. (Ministero della Salute). Diffuso dal Ministero della Salute il Report della settimana 7 – 13 giugno (dati aggiornati al 16 giugno 2021). LA SINTESI: «L’incidenza, sia sull’intero territorio nazionale che in tutte le Regioni e Province autonome, continua a diminuire ed è in tutte le Regioni e Province autonome sotto il 50 per 100.000 abitanti ogni 7 giorni. L’effettuazione di attività di tracciamento sistematico possono consentire una gestione basata sul contenimento ovvero sull’identificazione dei casi e sul tracciamento dei loro contatti. La pressione sui servizi ospedalieri si conferma al di sotto della soglia critica in tutte le Regioni e Province autonome e la stima dell’indice di trasmissibilità Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stabilmente al di sotto della soglia epidemica. Vengono segnalati anche in Italia focolai di varianti del virus SARS-CoV-2, come la variante delta, che presentano una maggiore trasmissibilità e/o la potenzialità di eludere parzialmente la risposta immunitaria. La circolazione di queste varianti ha portato ad un inatteso aumento dei casi in altri paesi europei con alta copertura vaccinale, pertanto è opportuno realizzare un capillare tracciamento e sequenziamento dei casi. Il raggiungimento di una elevata copertura vaccinale ed il completamento dei cicli di vaccinazione rappresenta uno strumento indispensabile ai fini della prevenzione di ulteriori recrudescenze di episodi pandemici».

IL RAPPORTO REGIONALE. L’analisi dei dati relativi alla settimana 7 – 13 giugno (dati aggiornati al 16 giugno 2021). Fonte dati: Monitoraggio Fase 2 (DM Salute 30 aprile 2020): scarica il Rapporto CAMPANIA.


INFORMAZIONI DAL MINISTERO DELLA SALUTE SULLA APP IMMUNI | immuni.italia.it


FAQ DEL MINISTERO DELLA SALUTE: tutte le risposte alle domande sulla App Immuni | https://www.immuni.italia.it/faq.html


LEGGI ANCHE:

Green pass, firmato il Decreto: via dal primo luglio. Istruzioni e link

Green pass, firmato il Decreto: via dal primo luglio. Istruzioni e link

Vaccinazione Covid dai 12 anni in su: in Campania prenotazioni in corso. Il link

La Campania è zona gialla fino al 9 maggio. Le regole

Vaccinazione Covid per persone fragili: in Campania in corso le prenotazioni

Pass verde italiano, torna il turismo. Decreto in arrivo

Vaccino Covid-19 senza iniezione, brevetto della Nextbiomics di Napoli

Vaccinazione Covid dai 70 anni in su: in Campania via alle prenotazioni. Il link

Vaccino AstraZeneca, Regione Campania: avanti senza il lotto sospeso

Vaccinazioni negli studi medici in Campania, c’è l’intesa

Lockdown in Campania: parchi, piazze e mercati chiusi. Pasqua a casa dal 3 al 5 aprile: il Decreto

«Daremo noi i vaccini alla Campania», De Luca: pronti gli stabilimenti

La variante inglese del Coronavirus in Campania colpisce 1 positivo su 4

Santa Maria degli Angeli di Benevento, aperto un centro solidale per chi ha bisogno

L’App di Soresa e-Covid Sinfonia tra le più scaricate in Italia per la medicina

 

 

ARTICOLI CORRELATI