Covid-19 a Serino, 1 e 2 maggio chiusi parchi e agriturismo

PER DUE GIORNI INTERDETTE LE AREE PIC NIC. VIETATO L'UTILIZZO DEL BARBECUE SU TUTTO IL TERRITORIO COMUNALE. Firmata dal Sindaco la nuova ordinanza che stabilisce le regole fino al 4 maggio. Chiuso il mercato settimanale. Resta aperta la farmacia. Il provvedimento

Sono state integrate in vista del Primo maggio le misure straordinarie di contenimento dell’epidemia di Covid-19 a Serino. Il Sindaco Vito Pelosi ha firmato una seconda ordinanza in pochi giorni (la n. 4778 del 29 aprile 2021). «In previsione dei giorni 1 e 2 maggio si rende necessario intensificare la vigilanza presso parchi, piazze e, comunque, nei luoghi di possibile aggregazione, al fine di impedire rischiosi fenomeni di assembramento», fa sapere il Sindaco. Quindi, «verranno chiuse per quei giorni tutte le aree ricettive all’esterno su tutto il territorio comunale (parchi privati, agriturismi, ecc…), qualora non previsto già da normative regionali o nazionali. Vi sarà l’interdizione al pubblico delle aree pic-nic/aree verdi e il divieto di utilizzo di barbecue nei parchi, giardini e spazi di proprietà pubblica, su tutto il territorio comunale. Dall’ordinanza è esclusa la farmacia. Ovviamente vale comunque quanto già contenuto nella ordinanza del 26 aprile scorso».

Il sindaco di Serino, Vito Pelosi
Fino al 4 maggio incluso saranno in vigore le seguenti regole per contenere il Covid-19 a Serino: bar e i circoli aprono solo con la modalità di asporto fino alle 18; è consentita l’attività di asporto per pizzerie, ristoranti, paninoteche fino alle 22; è consentita l’attività di asporto per pasticcerie; è prevista la riapertura degli uffici comunali, previo appuntamento telefonico al numero 349.3584681; è prevista la chiusura del mercato settimanale. Per il resto l’ordinanza autorizza «la riapertura di tutte le altre attività (non citate in precedenza) consentite in zona arancione», si legge nel provvedimento.
APPELLO DEL SINDACO ALLA COLLABORAZIONE: «RISPETTARE LE MISURE PER CONSENTIRE IL PRIMA POSSIBILE IL RITORNO ALLA NORMALITÀ».  Nel diffondere la nuova ordinanza, Vito Pelosi ha rivolto un appello alla cittadinanza. «In considerazione dei dati comunicati quotidianamente dall’ASL e dall’esito dello screening messo in campo dall’amministrazione comunale, già da 10 giorni oramai, è fondamentale continuare ad avere senso di grande responsabilità, in un momento in cui la situazione sta migliorando», comunica il Sindaco attraverso una nota. «Tutto ciò serve a non vanificare i sacrifici fatti finora anche e soprattutto nel rispetto di chi la battaglia con il virus l’ha persa e di chi, invece, sta attualmente lottando in ospedale e/o a casa». Per questo, conclude il Sindaco, «raccomandiamo maturità e chiediamo collaborazione a tutti i titolari delle attività che riaprono affinché siano rispettate le norme di sicurezza e si evitino inutili assembramenti. Anche la campagna vaccinale procede spedita il che lascia ben sperare in un ritorno alla normalità quanto prima possibile».

Documentazione


LEGGI ANCHE:

Vaccinazione Covid dai 50 anni in su: in Campania prenotazioni in corso. Il link

Screening anti-Covid a Serino sulla popolazione dal 17 aprile

Vaccinazione Covid dai 60 anni in su: in Campania prenotazioni in corso. Il link

Positivi al coronavirus in Irpinia 129, di cui 19 ad Avellino e 17 a Montoro e 2 morti al Moscati. Campania: +4.226

Vaccinazione Covid per persone fragili: in Campania in corso le prenotazioni

Vaccinazione Covid dai 70 anni in su: in Campania via alle prenotazioni. Il link

PNRR, 82 miliardi per rilanciare il Mezzogiorno. Il Piano

 

 

 

 

ARTICOLI CORRELATI