Vaccino AstraZeneca, De Luca: il Governo chiarisca ad horas

L'appello del Governatore della Campania: «Il disastro comunicativo e le decisioni di altri Paesi stanno determinando una situazione di crollo nelle somministrazioni di tale vaccino»

«È urgente che il Governo chiarisca ad horas la utilizzabilità del vaccino AstraZeneca», dichiara il Presidente Vincenzo De Luca. «Il disastro comunicativo e le decisioni di altri Paesi stanno determinando una situazione di crollo nelle somministrazioni di tale vaccino». Pertanto, si legge in una nota, «invitiamo il Governo a decidere subito sulla utilizzabilità del vaccino AstraZeneca per evitare blocchi drammatici nelle somministrazioni».

Vincenzo De Luca. Presidente della Regione Campania

Il Governatore conclude che «questa situazione rende ancora più urgente un pronunciamento dell’autorità di controllo Aifa sul vaccino Sputnik. È interesse dell’Italia non perdere un minuto di tempo. Ogni giorno perduto nella valutazione di questo vaccino è un atto di irresponsabilità verso il Paese».

VACCINO ASTRAZENECA, ESCLUSE REAZIONI AVVERSE. AIFA (IL 18 MARZO): RIPRENDERE LA SOMMINISTRAZIONE. Lo scorso 18 marzo l’Agenzia Italiana del Farmaco, l’AIFA, con un comunicato aveva dato il via libera alla ripresa della somministrazione, intervenendo dopo la riunione del Comitato di Valutazione dei rischi per la Farmacovigilanza (PRAC) dell’Agenzia Europea per i Medicinali (EMA). «Confermato il favorevole rapporto beneficio/rischio del vaccino antiCovid19 AstraZeneca, escludendo una associazione tra i casi di trombosi e il vaccino COVID19. Ha inoltre escluso, sulla base dei dati disponibili, problematiche legate alla qualità e alla produzione», si legge. «Sentito il Ministro della Salute, la Direzione generale della Prevenzione e il Consiglio Superiore di Sanità, l’Agenzia Italiana del Farmaco rende noto che sono venute meno le ragioni alla base del divieto d’uso in via precauzionale dei lotti del vaccino, emanato il 15 marzo 2021».

Vaccino Astrazeneca

ASTRAZENECA ERA STATO SOSPESO LUNEDÌ 15 MARZO. Il vaccino AstraZeneca era stato sospeso dall’Agenzia Italiana del Farmaco «in via del tutto precauzionale e temporanea su tutto il territorio nazionale, in attesa dei pronunciamenti dell’EMA» il 15 marzo. «Tale decisione è stata assunta in linea con analoghi provvedimenti adottati da altri Paese europei». (Leggi la nota dell’AIFA: Comunicato_AIFA_n.637). La decisione era stata assunta dopo un colloquio tra il Presidente del Consiglio Mario Draghi e il ministro della Salute Roberto Speranza. In Europa hanno deciso contestualmente la sospensione: Francia, Germania, Portogallo, Spagna, Slovenia, Cipro e Lussemburgo, ma anche da Olanda, Danimarca, Norvegia, Irlanda, Romania, Islanda, Irlanda, Bulgaria. Il Ministro italiano ha avuto colloqui con i colleghi di Germania, Francia e Spagna.


LEGGI ANCHE:

In Campania i positivi al Covid-19 sono 2.981 (26.074 in 10 giorni) con 27 morti. Le tabelle

Vaccinazione Covid per persone fragili: in Campania in corso le prenotazioni

Vaccinazione Covid dai 70 anni in su: in Campania via alle prenotazioni. Il link

La Campania è zona rossa fino al 21 marzo. Piazze, parchi e lungomare chiusi. Le regole

 

 

 

ARTICOLI CORRELATI