Coronavirus in Irpinia: 88 casi, tra cui 13 ad Ariano e 9 a Calitri con 6 a Monteforte e Sperone: l’elenco

AGGIORNAMENTO DI ASL, UNITÀ DI CRISI E MINISTERO DELLA SALUTE. IN CAMPANIA: 1.896 CASI (MA TAMPONI DIMEZZATI). SCUOLE CHIUSE FINO AL 14 MARZO, RESPINTI I RICORSI. La situazione dell'epidemia sul territorio provinciale dove il virus accelera: 597 casi in 6 giorni. Nuovi centri vaccinali aprono a Grottaminarda, Vallata e Mercogliano. La mappa dell'infezione nelle 5 province

Un reparto dell'Ospedale di Avellino, l'Azienda San Giuseppe Moscati

I positivi al coronavirus in Irpinia sono 11.869 da marzo per 88 nuovi casi segnalati dall’Asl, che ne ha fornito il riferimento geografico. I nuovi positivi sono stati trovati su 747 tamponi esaminati. Nel dettaglio, riguardano persone residenti: 1 ad Aiello del Sabato; 1 ad Andretta; 13 ad Ariano Irpino; 4 ad Atripalda; 2 ad Avella; 3 ad Avellino; 1 a Calabritto; 9 a Calitri; 1 a Cassano irpino; 3 a Cesinali; 3 a Contrada; 1 a Flumeri; 1 a Forino; 4 a Gesualdo; 1 a Grottaminarda; 3 a Lapio; 1 a Lioni; 1 a Mirabella Eclano; 4 a Montecalvo irpino; 6 a Monteforte Irpino; 2 a Montella; 5 a Montoro; 1 a Ospedaletto d’Alpinolo; 1 a Paternopoli; 1 a Pietradefusi; 1 a Quindici; 2 a Sant’Andrea di Conza; 2 a Sant’Angelo dei Lombardi; 1 a Serino; 1 a Solofra; 6 a Sperone; 1 a Vallata; 1 a Villanova del Battista. In 6 giorni il nuovo contagio al coronavirus in Irpinia ha prodotto 597 nuovi casi, nel quadro di un peggioramento in corso sui territori regionale e nazionale. Il contagio avanza in maniera omogenea, ma colpisce maggiormente alcuni centri, oltre al capoluogo. Negli ultimi 5 giorni sono stati registrati incrementi nei seguenti Comuni: Avellino 50, Montoro 39, Calitri 37, Atripalda e Ariano Irpino 27, Avella 22, Mercogliano 21, Forino 20, Montefalcione 19, Contrada 17, Lioni 15, Solofra 13. Si aggiunge Serino, dove i positivi sul territorio sono 17, di cui 3 domiciliati fuori Comune, come segnala una nota dell’Amministrazione comunale, richiamandosi alla responsabilità dei cittadini. In questo scenario, l’accelerazione registrata a Calitri ha prodotto misure straordinarie di contenimento disposte dal Sindaco. In Campania nelle ultime 24 ore sono stati registrati 1.896 nuovi casi (ma con 10mila tamponi esaminati in meno) e 20 morti. In Italia sono 13.114 i nuovi casi in un giorno, con 246 morti. Si registra la consueta flessione in concomitanza con il calo dei tamponi. Ma non si abbassa la curva. L’incremento del nuovo contagio è causato in particolare dalla diffusione delle varianti, che dalla fine del mese di gennaio a tutto febbraio hanno colpito gli under 20 in misura maggiore rispetto alle altre fasce di età più adulte, secondo l’Istituto Superiore di Sanità, che ha presentato al Cts uno studio sull’età evolutiva. Anche in Campania la risalita del contagio è causato in particolare dalla diffusione delle varianti tra i giovani. Di qui, la decisione del Governatore che ha chiuso le scuole fino al 14 marzo. Respinti i ricorsi prodotti contro la sospensione della didattica in presenza.

POSITIVI AL CORONAVIRUS IN IRPINIA E NELLE ALTRE PROVINCE CAMPANE – AGGIORNAMENTO ORE 17Il Dipartimento della Protezione Civile ha diffuso alle ore 17 l’aggiornamento relativo ai casi positivi al coronavirus in Irpinia e nelle province della Campania. I dati: a Napoli 160.036 (+1.060), a Caserta 44.321 (+209), a Salerno 41.219 (+366), ad Avellino 11.869 (+88), a Benevento 6.997 (+39). Il dato riferisce il riepilogo diffuso dalla Protezione Civile comprendente anche casi già noti ma solo ora confermati. Non sono riportati ulteriori casi in attesa del secondo tampone di conferma.

Bollettino Covid-19 del primo marzo 2021 alle ore 18 diffuso dal Ministero della Salute. Lo stralcio dei casi in Campania per province

I CASI POSITIVI AL CORONAVIRUS IN IRPINIA DALL’INIZIO DELL’EPIDEMIAI positivi al coronavirus in Irpinia sono 11.869, secondo il riepilogo diffuso dal Ministero della Salute elaborato su dati della Protezione Civile. Il dato si riferisce ai casi di coronavirus in Irpinia da marzo.  Ecco la mappa dei positivi al coronavirus in Irpinia segnalati dai rapporti Asl (casi attivi, guariti e morti dal marzo 2020): Aiello del Sabato (76), Altavilla Irpina (111), Andretta (17), Ariano Irpino (639 – compresi i 63 positivi emersi dallo screening finale di luglio sul coronavirus in Irpinia), Aquilonia (28), Atripalda (311), Avella (427), Avellino (1.434), Bagnoli Irpino (77), Baiano (183), Bisaccia (43), Bonito (64),  Cairano (1),  Calabritto (24), Calitri (65), Candida (30), Caposele (45), Capriglia (58), Carife (34), Casalbore (32), Cassano Irpino (28), Castel Baronia (30), Castelfranci (19), Castelvetere sul Calore (7),  Cervinara  (266), Cesinali (81), Chianche (7),  Chiusano San Domenico (90), Contrada (112), Conza della Campania (11), Domicella (66), Flumeri (95), Fontanarosa (70), Forino (183), Frigento (87), Gesualdo (111), Greci (7),  Grottaminarda (195), Grottolella (40),  Guardia Lombardi (21), Lacedonia (18), Lapio (28), Lauro (150), Lioni (104), Luogosano (4),  Manocalzati (66), Marzano di Nola (75), Melito Irpino (34),  Mercogliano (345), Mirabella Eclano (217), Montaguto (4),  Montecalvo Irpino (43), Montefalcione (83), Monteforte Irpino (314), Montefredane (38), Montefusco (37), Montella (171), Montemarano (70), Montemiletto (142), Monteverde (2), Montoro (754), Morra De Sanctis (19),  Moschiano (59), Mugnano del Cardinale (159), Nusco (130), Ospedaletto d’Alpinolo (80), Pago Vallo Lauro (84), Parolise (16), Paternopoli (16), Petruro Irpino (1), Pietradefusi (28), Pietrastornina (29), Prata Principato Ultra (56), Pratola Serra (106), Quadrelle (34),  Quindici (69), Roccabascerana (73), Rocca San Felice (7), Rotondi (92), Salza Irpina (23), San Mango sul Calore (8), San Martino Valle Caudina (175), San Michele di Serino (67), San Nicola Baronia (35), San Potito Ultra (56), San Sossio Baronia (42), Sant’Andrea di Conza (13), Sant’Angelo al Scala (4), Sant’Angelo all’Esca (22),  Sant’Angelo dei Lombardi (74), Santa Lucia di Serino (48), Santa Paolina (41), Santo Stefano del Sole (54), Savignano Irpino (35), Scampitella (48), Senerchia (19), Serino (113), Sirignano (95), Solofra (308), Sorbo Serpico (16), Sperone (167), Sturno (70), Summonte  (33), Taurano (25), Taurasi  (32), Teora (9), Torella dei Lombardi (18), Torre Le Nocelle (35), Torrioni (12),  Trevico (26),  Tufo (19), Vallata (106), Vallesaccarda  (27), Venticano (64), Villamaina (26),  Villanova del Battista  (25), Volturara Irpina (94), Zungoli (22).

Coronavirus, test in Campania al Cotugno. Nella foto: l’ingresso all’Ospedale Cotugno

IN CAMPANIA 1.896 NUOVI POSITIVI (13.415 IN 6 GIORNI) CON 20 MORTI. In Campania i positivi al Covid-19 salgono a 269.515 totali per 1.896 nuovi casi su 14.623 tamponi esaminati in laboratorio, compresi 1.175 test antigenici. Dall’inizio della pandemia sono stati processati 2.950.071 tamponi (di cui 109.220 antigenici). Tra i nuovi positivi, 158 presentano sintomi evidenti, mentre 1.633 risultano asintomatici e 105 sono le persone rivelate positive dai test antigenici. Dopo 5 giorni il nuovo contagio scende sotto la soglia dei 2mila casi al giorno, ma la flessione coincide con il calo dei tamponi esaminati, circa 10mila in meno rispetto al giorno precedente. Con l’accelerazione registrata negli ultimi 6 giorni i nuovi casi prodotti sono 13.415. La curva è risalita negli ultimi dieci giorni, durante i quali sono stati registrati dall’Unità di crisi 18.835 nuovi contagiati. Nel frattempo, sono stati accertati 20 decessi causati dal coronavirus in Campania, 12 dei quali nelle ultime 48 ore. Il totale è ora di 4.298 vittime dal marzo 2020. Si registra una risalita del numero di ricoverati in terapia intensiva, saliti a 140 secondo l’ultimo rapporto (+10). Rispetto alla dotazione complessiva di 656 posti letto ne restano disponibili 516. Nei Reparti Covid dedicati il numero dei degenti è calato a 1.337, 4 in meno. La riserva è di 1.823 posti letto sui 3.160 disponibili in ambito regionale, sommando strutture pubbliche e private convenzionate.

In Campania i positivi al Covid-19 nell’aggiornamento fatto dalla Unità di Crisi della Regione Campania alle ore 17,00 di oggi primo marzo 2021

LA SITUAZIONE CLINICA: RIEPILOGO.  L’Unità di crisi ha comunicato 20 vittime (12 deceduti nelle ultime 48 ore, 8 in precedenza​). Sale a 4.298 il numero totale dei morti per il coronavirus in Campania dall’inizio dell’epidemia. Sono state dichiarate guarite 946 persone nelle 24 ore, per un totale di 187.264. Nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla diffusione del nuovo Coronavirus sul territorio regionale, secondo i dati diffusi dal Ministero della Salute alle ore 17, i pazienti ricoverati con sintomi in Campania sono 1.337 (-4) in terapia intensiva 140 (+10, con 14 nuovi ingressi), mentre 76.476 (+924) si trovano in isolamento domiciliare. I casi attualmente positivi, cioé detratti i guariti e i deceduti, sono 77.023 (+930) contro 269.515 casi totali dall’inizio della pandemia.

Il Governatore della Campania, Vincenzo De Luca

STOP SCUOLA IN PRESENZA DAL PRIMO AL 14 MARZO. SOLO DIDATTICA A DISTANZA. RESPINTI I RICORSI PRESENTATI AL TAR. Didattica a distanza al 100% per le scuole di ogni ordine e grado fino al 14 marzo, per effetto del nuovo provvedimento firmato dal Governatore della Campania (leggi l’ORDINANZA N. 6 DEL 27 FEBBRAIO 2021 – ATTIVITA DIDATTICHE). Nel dettaglio, il provvedimento ha sospeso «l’attività didattica in presenza dei servizi educativi per l’infanzia e dei servizi per l’infanzia (sistema integrato 0-6 anni) nonché delle scuole di ogni ordine e grado, nonché delle Università». Comunque, «restano comunque consentite in presenza le attività destinate agli alunni con bisogni educativi speciali e/o con disabilità, previa valutazione, da parte dell’Istituto scolastico, delle specifiche condizioni di contesto e in ogni caso garantendo il collegamento on line con gli alunni della classe che sono in didattica a distanza». Contro l’ordinanza Codacons e alcuni gruppi di genitori avevano presentato ricorsi, che sono stati rigettati. Per i giudici amministrativi, si apprende, l’ordinanza si fonda sull’esigenza di contrastare l’attuale quadro epidemico, caratterizzato dalla diffusione di varianti che hanno maggiore incidenza tra la popolazione giovanile. Il provvedimento bilancia i due interessi primari, salute e istruzione, garantita comunque la didattica a distanza.

ISS: «CONTAGI SOTTO I 20ANNI DI ETÀ PIÙ NUMEROSI RISPETTO ALLE ALTRE FASCE TRA FINE GENNAIO E FEBBRAIO». Nell’ultimo periodo, a partire dalla fine del mese di gennaio, il nuovo contagio ha avuto una maggiore incidenza tra le fasce di età giovanili più che tra quelle adulte. Lo afferma lo studio sull’età evolutiva prodotto dall’Istituto Superiore di Sanità per il Comitato Tecnico Scientifico. Ciò conferma che le varianti di Covid-19 si diffondono maggiormente tra la popolazione giovanile.

Rischio Covid-19 in Italia, la mappa aggiornata del rischio nelle regioni

LA CAMPANIA È NELLA FASCIA ARANCIONE FINO AL 7 MARZO. LE REGOLE. La Campania è zona arancione e sembra orientata a restarci fino al 7 marzo. Per uscire dal proprio Comune servono una ragione valida e l’autocertificazione (scarica il modello). Se non si dispone di un modello lo forniranno al momento del controllo le forze dell’ordine. Saranno comunque consentiti, negli stessi giorni, gli spostamenti dai Comuni con popolazione fino a 5.000 abitanti, entro 30 chilometri dai relativi confini, con esclusione degli spostamenti verso i capoluoghi di provincia. È vietato muoversi, inoltre, dalle ore 22 alle ore 5 del mattino, salvo comprovati motivi di lavoro, necessità e salute con autocertificazione. Sono aperti i negozi, ma non i bar e i ristoranti.

Calitri

IMPENNATA A CALITRI, IL SINDACO HA CHIUSO TUTTO. Calitri in lockdown per il Covid-19, dopo l’aumento delle positività, in parte individuate anche con lo screening disposto in questi giorni. Il Sindaco Michele Di Maio ha firmato un’ordinanza con cui ha disposto la sospensione di ogni attività pubblica, esortando i cittadini a restare nelle case. Sono 37 i nuovi positivi registrati dall’Asl di Avellino negli ultimi 5 giorni, compreso l’ultimo aggiornamento. Il Sindaco ha sospeso il mercato settimanale, il commercio ambulante. Stabilite misure severe contro l’assembramento su tutte le strade principali (leggi l’approfondimento).

Il punto vaccinale Covid di Montella

VACCINAZIONI AL COVID IN IRPINIA: PRIMA DOSE PER 10.103 PERSONE. I DATI. Proseguono le vaccinazioni al coronavirus in Irpinia. Sono 10.103 le persone che hanno ricevuto la dose di vaccino in 12 giorni di campagna promossa dall’Asl di Avellino nei 12 centri comunali coinvolti fino ad ora: Sant’Angelo dei Lombardi, Lioni, Montella, Bisaccia, Montemarano, Altavilla Irpina, Solofra, Cervinara, Avellino, Monteforte Irpino e Mirabella Eclano. Nel frattempo, nuove aperture di centri vaccinali si annunciano a Vallata, Grottaminarda, Mercogliano. Si è aggiunta per una sessione straordinaria Monteverde, in accordo con i sindaci dell’AFT 4. Nella giornata di ieri, 28 febbraio, sono state somministrate presso i Centri Vaccinali anti-covid dell’Asl di Avellino 1.102 dosi di vaccino così suddivise: 306 presso il Centro Vaccinale di Avellino; 36 ad Altavilla Irpina; 92 a Cervinara; 97 a Monteforte Irpino; 102 a Mirabella Eclano; 57 a Monteverde; 297presso il Centro Vaccinale del P.O. di Ariano Irpino (personale scolastico); 115 presso il Centro Vaccinale del P.O. di Sant’Angelo dei Lombardi (personale scolastico). Il totale del personale scolastico sottoposto alla prima dose sale a 2.366 persone, delle quali 412 nell’ultima giornata.

Una postazione per le vaccinazioni Covid in Alta Irpinia

DA MERCOLEDÌ ATTIVI I CENTRI VACCINALI DI VALLATA E GROTTAMINARDA, DA GIOVEDì ATTIVO ANCHE IL PUNTO DI MERCOGLIANO. L’Asl ha comunicato l’apertura dei nuovi centri vaccinali. Da mercoledì 3 marzo 2021 l’Asl di Avellino ha attivato, sulla base dell’ordine stabilito per sorteggio dei Centri Vaccinali disponibili, anche i Centri Vaccinali di Vallata (ex Scuola elementare Via del Tramonto) e di Grottaminarda (Palestra via Francesco Flammia), per un totale rispettivamente di 565 e 709 ultraottantenni prenotati. Da giovedì 4 marzo 2021 sarà attivo anche il Centro Vaccinale di Mercogliano (Piscina comunale Piazza Attanasio), per un totale di 671 ultraottantenni prenotati. L’ordine di convocazione per i comuni afferenti i Centri Vaccinali è stabilito tramite sorteggio. Si vaccineranno nell’ordine: a Grottaminarda i residenti di Frigento, Grottaminarda, Sturno e Gesualdo; a Vallata i residenti di Castel Baronia, Trevico, Scampitella, Vallesaccarda, Carife, San Nicola Baronia, Vallata; a Mercogiano di Summonte, Mercogliano, Ospedaletto d’Alpinolo, Sant’Angelo a Scala. LE ISTRUZIONI. Al momento dell’adesione, è necessario fornire un indirizzo email e un recapito cellulare, che saranno utilizzati in fase di convocazione per la somministrazione della prima dose del vaccino. La piattaforma richiede la verifica del numero di cellulare fornito tramite un codice inviato via SMS. Sarà cura del centro vaccinale procedere con la successiva convocazione, che avverrà al termine della prima fase della campagna, quindi al termine della somministrazione delle seconde dosi a chi si è già vaccinato con la prima.

IN ITALIA (DATO DEL PRIMO MARZO ALLE 17). I POSITIVI SONO 424.333. I GUARITI SONO 2.416.093 E I DECEDUTI 97.945. OGGI 13.144 CASI IN PIÙ. Nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla diffusione del nuovo Coronavirus sul territorio nazionale, i casi totali nel nostro Paese sono 2.887.097 ma al momento sono 424.333 le persone che risultano positive al virus. Le persone guarite sono 2.416.093. I pazienti ricoverati con sintomi sono 19.112, in terapia intensiva 2.289 (171 i nuovi ingressi nelle 24 ore), mentre 402.932 si trovano in isolamento domiciliare. I deceduti sono 97.945, questo numero, però, potrà essere confermato solo dopo che l’Istituto Superiore di Sanità avrà stabilito la causa effettiva del decesso. L’incremento dei casi totali è di +13.114.

In Campania i positivi al Covid-19 nell’aggiornamento fatto dalla Unità di Crisi della Regione Campania alle ore 17,00 di oggi primo marzo 2021

Il Rapporto

Report Vaccini Anti COVID-19 – Commissario dell’Emergenza e del Ministero della Salute

VACCINAZIONI ANTI COVID IN ITALIA: DATO DEL PRIMO MARZO: ORE 15.10. DOSI SOMMINISTRATE: 4.354.008 – IMMUNIZZATI AL NUOVO CORONAVIRUS (CON SECONDA DOSE): 1.411.663. Nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla vaccinazione contro il nuovo Coronavirus sul territorio nazionale, le persone a cui è stato somministrato il vaccino in Italia sono 4.354.008 (73,8% delle 5.830.660 dosi disponibili a partire dal 31 dicembre 2020). Sono 1.411.663 le persone che hanno ricevuto sia la prima che la seconda dose di vaccino.

L’andamento delle vaccinazioni in Campania

VACCINAZIONI ANTI COVID-19 IN CAMPANIA E NELLE PROVINCE – AGGIORNAMENTO DEL PRIMO MARZO: ORE 11.00. L’Unità di crisi ha diffuso l’aggiornamento relativo alle vaccinazioni anti-Covid-19 sul territorio regionale. I dati: in Campania 394.785 (prime dosi 279.449; seconde dosi 115.335 su 473.215 consegnate: 83,43%). Il dettaglio per provincia: a Napoli 203.762, a Caserta 68.301, a Salerno 68.271, ad Avellino 28.028, a Benevento 26.423. Il dato riferisce il riepilogo diffuso dalla Regione Campania su elaborazione dei dati Sinfonia eCovid.


Per informazioni sul coronavirus in Irpinia, in Campania è in Italia consultare i link: Vaccini anti Covid-19 | Domande e risposte | FAQ del Ministero Salute: clicca qui Vaccini anti Covid-19 | Domande e risposte | FAQ dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS): clicca qui).


Il Ministero
La sede che ospita il Ministero della Salute a Roma nel quartiere Eur

MONITORAGGIO FASE 2. REPORT SETTIMANALE ITALIANO. (Ministero della Salute). Diffuso dal Ministero della Salute il Report della settimana 15 – 21 febbraio (dati aggiornati al 24 febbraio 2021). LA SINTESI: «L’epidemia, dopo un iniziale lento peggioramento, entra questa settimana nuovamente in una fase in cui si osserva una chiara accelerazione nell’aumento dell’incidenza nazionale. Si conferma per la quarta settimana consecutiva un peggioramento nel livello generale del rischio. Aumenta il numero di Regioni/PPAA classificate a rischio alto (da una a cinque: Abruzzo, Lombardia, Marche, Piemonte, Umbria) mentre diminuisce il numero di quelle classificate a rischio moderato o basso. Alla luce dell’aumentata circolazione di alcune varianti virali a maggiore trasmissibilità e del chiaro trend in aumento dell’incidenza su tutto il territorio italiano, sono necessarie ulteriori urgenti misure di mitigazione sul territorio nazionale e puntuali interventi di mitigazione/contenimento nelle aree a maggiore diffusione per evitare un rapido sovraccarico dei servizi sanitari».

IL RAPPORTO REGIONALE. L’analisi dei dati relativi alla settimana 15 – 21 febbraio 2021 (aggiornati al 24 febbraio 2021). Fonte dati: Monitoraggio Fase 2 (DM Salute 30 aprile 2020). Scarica il Rapporto: CAMPANIA – Monitoraggio Fase 2 (DM Salute 30 aprile 2020) Dati relativi alla settimana 15-21 febbraio 2021 (dati aggiornati al 24 febbraio 2021).


INFORMAZIONI DAL MINISTERO DELLA SALUTE SULLA APP IMMUNI | immuni.italia.it


FAQ DEL MINISTERO DELLA SALUTE: tutte le risposte alle domande sulla App Immuni | https://www.immuni.italia.it/faq.html


LEGGI ANCHE:

La Campania è zona arancione fino al 7 marzo. Scuole chiuse da oggi per 2 settimane. Le regole

Covid in Campania, De Luca chiude le scuole. L’ordinanza

‘Drive-in straordinario a Montella’: tamponi per giovani dell’Altirpinia

“Contagio in aumento fra i giovani in Irpinia e Campania”, Frieri (Asl): terza ondata iniziata

Vaccini Covid-19: intesa tra medici di base, governo e regioni

Isolata in Campania variante di coronavirus sconosciuta in Italia

Vaccinazioni Covid in Irpinia per gli ultra80enni al via da oggi. Le sedi

La variante inglese del Coronavirus in Campania colpisce 1 positivo su 4

‘I nostri figli a scuola ma in sicurezza’. Da Montemiletto lettera di un genitore alle istituzioni

Vaccini Covid a Napoli e in Campania per 720. Lo ha fatto anche De Luca: ora immunizzazione di massa

Variante inglese del Coronavirus a Napoli, scoperti 6 casi dall’Izsm

Medici di famiglia irpini contro il Covid sul territorio. Il protocollo

Tamponi in Campania nei laboratori privati, ecco dove: i 193 accreditati

Immunoglobuline iperimmuni contro il SARS-CoV2, Federico II e Cotugno lanciano l’Ipercovid

 

 

ARTICOLI CORRELATI