Sospesi i lavori dell’autostazione di Avellino per interdittiva antimafia

L'amministratore unico di Air Spa Anthony Acconcia sospende nuovamente i lavori e spiega le motivazioni dell'azienda irpina

Sospesi i lavori dell’autostazione di Avellino per intedittiva antimafia. Lo annuncia l’amministratore unico di Air Spa Anthony Acconcia. Il cantiere subisce un nuovo fermo. Questa volta la sospensione dei lavori decretata dai vertici Air fa seguito alla nuova interdittiva antimafia che ha interessato la CO.GE.PA. costruzioni, società con sede legale a Napoli e aggiudicataria dei lavori di completamento per la rimodulazione funzionale e distributiva dell’Autostazione di Avellino.

Nella nota diffusa alla stampa, l’azienda irpina fa sapere che “Il provvedimento della Prefettura di Napoli risale al 21 dicembre 2020. e che CO.GE.PA. ha informato Air Spa solo lo scorso 19 gennaio 2021, annunciando contestualmente di aver presentato ricorso al Tribunale Amministrativo. Nella stessa giornata Air Spa ha avviato le procedure per la sospensione di lavori, atteso il rigetto per la società appaltatrice della iscrizione alla white list. Uguale provvedimento aveva già visto destinataria la CO.GE.PA. ad ottobre 2020, con conseguente sospensione dei lavori dal 16 ottobre 2020 al 20 novembre 2020. Ovvero alla data in cui Air Spa aveva riconsegnato il cantiere dell’Autostazione di Avellino alla società appaltatrice a seguito della sospensiva del TAR.


LEGGI ANCHE:

Didattica in presenza al 50% in Campania. La Regione raccomanda alle scuole prudenza: dare libertà di scelta alle famiglie

A scuola in sicurezza in Campania, Soresa: nuove funzioni sulla piattaforma Sinfonia

 

ARTICOLI CORRELATI