«La Dogana di Avellino è scomparsa dagli atti», il Comitato va all’attacco

La nota del referente Franco Festa: «Da 7 mesi Amministrazione ferma sul restauro dell'edificio monumentale»

Il Comitato va all’attacco della Amministrazione segnalando che «la Dogana di Avellino è scomparsa dagli atti». Il referente del «Comitato per la salvezza della Dogana» Franco Festa ha inviato agli organi di informazione una nota con la quale parla di immobilismo dell’ente. «Nel sito del Comune di Avellino non esiste alcuna delibera, nel 2020, per la Dogana, mentre l’ultima determina è del marzo 2020», si legge.

L’antica Dogana di Avellino nel suo splendore

«In essa si decide di ‘confermare l’incarico all’ing. Giuseppe Valentino e approvare il subentro nell’incarico in oggetto, in sostituzione dell’arch. Giuseppina Cerchia, dell’arch. Giuseppe Di Giacomo dipendente di questa Amministrazione; di affidare la co-direzione dei lavori all’ing. Giuseppe Valentino, dipendente di questa Amministrazione; di provvedere con successivo atto ad incaricare tecnici esterni a supporto dei tecnici incaricati’, attesa la carenza di organico all’interno dell’ente e la complessità dell’intervento». Franco Festa conclude in maniera perentoria: «Da allora sono ormai 7 mesi, non si è mossa una foglia! Sette mesi, 210 giorni, che la Dogana di Avellino è scomparsa dagli atti dell’Amministrazione».


LEGGI ANCHE:

Restauro della Dogana di Avellino, il Comitato: fondi nel cassetto da 16 mesi

Restauro delle Monete di Elea Velia, premiata la Soprintendenza ABAP di Salerno e Avellino

Positivi al coronavirus in Irpinia 22, di cui 15 tra Frigento e Sturno: preoccupa l’Ufita. L’elenco. In Campania 395 e 2 morti

ARTICOLI CORRELATI