Lavoratori Novolegno in assemblea in vista del tavolo al Mise

«Parteciperanno i segretari Nazionali di categoria Fillea e Feneal, Tatiana Fazi e Fabrizio Pascucci», annunciano con una nota Filca Cisl, Fillea Cgil, Feneal Uil, Ugl Costr. Il Sindacato ringrazia i deputati del Movimento Cinque Stelle per la mediazione con il Ministro

Lavoratori Novolegno in assemblea in vista del tavolo al Mise, domani 4 marzo. Parteciperanno i segretari Nazionali di categoria Fillea e Feneal, Tatiana Fazi e Fabrizio Pascucci. Lo annunciano con una nota Filca Cisl, Fillea Cgil, Feneal Uil, Ugl Costr. Con il comunicato si ricorda l’impegno assunto dal Ministro dello Sviluppo Economico, Stefano Patuanelli in occasione dell’incontro a Flumeri.

Lavoratori della Novolegno in corteo

«La delegazione dei lavoratori della Novolegno, con la R.S.U. ed i segretari generali di Filca-Cisl, Feneal-Uil, Fillea-Cgil e Ugl-Costr., davanti ai cancelli della fabbrica IIA di Flumeri, ex Irisbus, ha consegnato ai ministri Luigi Di Maio e Stefano Patuanelli, una lettera aperta per la vertenza Novolegno», scrivono i sindacati uniti, che ringraziano i parlamentari del Movimento Cinque Stelle Generoso Maraia, Carlo Sibilia e Michele Gubitosa. Dall’incontro sono giunte «rassicurazioni rispetto all’impegno del governo a trovare una soluzione positiva nella vertenza con il gruppo Fantoni», si legge nella nota. Il sindacato auspica un epilogo positivo come quello registrato per Industria Italiana Autobus. E valuta l’impegno assunto dai deputati pentastellati: «Hanno ribadito che c’è il massimo impegno e che stanno lavorando per una soluzione alla vertenza così come è stato fatto alla IIA», assicurando che «ci sarà un incontro al MISE», dove «c’è già un tavolo aperto».

UN RINGRAZIAMENTO AL PREFETTO DI AVELLINO E AI COMUNI IRPINI. Le organizzazioni sindacali ribadiscono il ruolo positivo della Prefettura di Avellino e ringraziano gli enti locali per la solidarietà fattiva dimostrata, come ricorderanno i lavoratori Novolegno in assemblea in vista del tavolo al Mise. «È stata espressa solidarietà da tantissimi Comuni della provincia di Avellino», scrivono, segnalando «ultimo in ordine di tempo il deliberato del Comune di Altavilla Irpina: il Comune si rende parte attiva per il sostegno alle iniziative necessarie ad un rilancio della attività produttiva. Si chiede il tavolo di crisi presso il Ministero dello Sviluppo economico, dove far convergere iniziative dirette a far ripartire la produzione di uno stabilimento innovativo per il riciclo del legno finalizzato alla realizzazione di nuovi prodotti».


LEGGI ANCHE:

Appello dei lavoratori Novolegno al Ministro Patuanelli

Solidarietà ai lavoratori Novolegno, il Sindaco di Altavilla: difendiamo la fabbrica

Bonavita (Cisl): dalla nuova Novolegno un modello eco-industriale

ARTICOLI CORRELATI