Al Policlinico Vanvitelli di Napoli la “Befana del prematuro”

Il 6 gennaio alle 11.00 presso il reparto terapia intensiva neonatale La speciale befana dell’AOU VANVITELLI, per i piccoli prematuri

Domenica ritorna a Napoli la “Befana del prematuro”. Il 6 gennaio alle 11, presso il reparto terapia intensiva neonatale la speciale befana dell’AOU VANVITELLI, per i piccoli prematuri. Gli attori Nunzia Schiano, Rosalia Porcaro e Benedetto Casillo saranno i testimonial della “Befana del prematuro”, organizzata dall’AOU Vanvitelli, e faranno visita ai neonati del reparto della terapia intensiva neonatale in Largo Madonna delle Grazie a Napoli (1° policlinico), donando loro regali e dolciumi, sia ai piccoli assistiti che a genitori e parenti presenti.

Saranno presenti all’evento, Giuseppe Paolisso, Rettore dell’Università Vanvitelli, Maurizio Di Mauro, Direttore Generale dell’AOU Vanvitelli, il Direttore del Dipartimento Materno Infantile, Emanuele Miraglia del Giudice, il Direttore della Clinica Ostetrica, Nicola Colacurci, la responsabile del reparto T.I.N., Teresa Vacchiano, il giornalista Giuseppe Giorgio, la direttrice della Scuola Scarlatti, Mariangela Marseglia (sempre sensibile alle problematiche legate ai bimbi prematuri), il conduttore radiotelevisivo Gigio Rosa, che effettuerà collegamenti in diretta su Radio Marte, e l’associazione ABIO, fondazione per i bambini in ospedale, che provvederà alla distribuzione di giocattoli e doni.

Nunzia Schiano, volto noto del cinema italiano (è la mamma di Alessandro Siani nel cult movie “Benvenuti al Sud”, e al fianco di Leonardo Pieraccioni nel recente “Se son rose”) e Benedetto Casillo, sono impegnati in questi giorni al Teatro Diana con “Così parlò Bellavista”, adattamento teatrale del famoso film di Luciano De Crescenzo, in occasione del 90esimo compleanno dello scrittore e filosofo (ma anche ingegnere) napoletano. Rosalia Porcaro, è invece impegnata al Teatro Politeama con “La cantata dei pastori”, al fianco di Peppe Barra.

INFO. Basta cliccare qui per collegarsi al sito Ufficiale del Primo Policlinico di Napoli, anche detto “Vecchio Policlinico”. Con la nascita della Seconda Università degli Studi di Napoli il “vecchio policlinico” divenne la prima facoltà universitaria del neonato ateneo. Fino agli anni Settanta questo è stato l’unico Policlinico di Napoli. Dopo la costituzione del secondo Policlinico, la facoltà di medicina dell’Università di Napoli è stata divisa in prima facoltà e seconda facoltà.

I SERVIZI (per contatti con il Policlinico clicca qui). Lo scriveva il poeta romano Marziale in uno dei suoi epigrammi: “La vita non è vivere, ma vivere in buona salute”. Sono passati duemila anni dalla composizione di quei versi, ma la filosofia che sembra dover alimentare le professioni mediche e sanitarie si sintonizza proprio su questa lunghezza d’onda: riconsegnare la speranza, possibile e concreta al tempo stesso, della salute e, in ogni caso, lottare  per conseguire questo obiettivo.