I giovani irpini fanno quadrato intorno al Rotaract Club. La cerimonia della fondazione al Goleto

Lo scorso 23 dicembre, nella splendida cornice dell’Abbazia del Goleto, si è tenuta la cerimonia di consegna della Charta Costitutiva al neonato Rotaract Club Sant’Angelo dei Lombardi Hirpinia Goleto, che ha di fatto sancito ufficialmente la sua costituzione alla presenza del Governatore Rotary del Distretto 2100 Salvatore Iovieno, del District Representative Rotaract Valerio Mercuri e della Formatrice dell’Area Distretto Rotary 2100 Rosaria Bruno. I Rotaract club riuniscono giovani dai 18 ai 30 anni, che hanno l’obiettivo comune di adoperarsi a favore del proprio territorio, realizzando service nello spirito dell’amicizia.

Spirito di attaccamento al territorio che accomuna anche i soci fondatori del club appena formatosi, composto da giovani irpini meritevoli e valorosi, desiderosi di lavorare a favore della propria terra, valorizzando le sue bellezze esportandole in giro per il mondo.

Proprio su questo aspetto si è soffermato il presidente del Rotary club padrino Gerardo Nappa, che nel suo intervento di inizio cerimonia ha ripercorso le tappe che hanno portato alla creazione di un club Rotaract in Alta Irpinia. Sono stati tanti infatti gli incontri di formazione, come quelli tenutisi al Liceo Rinaldo D’Aquino di Montella, che hanno visto la partecipazione ed il coinvolgimento di giovani studenti fortemente attaccati all’Irpinia. Valido esempio di quest’ultimo aspetto è la vittoria del Rotaract Club Avellino Est al Service Nazionale “Ignote Bellezze”, che ha visto trionfare il complesso monumentale di San Domenico sito in Bagnoli Irpino grazie al supporto dei tanti giovani irpini che lo hanno votato.

Il presidente Nappa ha poi sottolineato come la creazione di un Club Rotaract in Alta Irpinia sia stata fortemente voluta dal Rotary Club Sant’Angelo dei Lombardi Hirpinia Goleto e di come i giovani, attraverso il Rotaract, abbiano l’opportunità di ampliare conoscenze e capacità, contribuendo al loro sviluppo personale agendo in favore della propria comunità e promuovendo migliori relazioni tra i popoli del mondo attraverso l’amicizia e il servizio.

Gerardo Nappa presidente del Rotary Club Hirpinia Goleto di Sant’Angelo dei Lombardi

La Charta Costitutiva è stata consegnata dai governatori distrettuali al presidente fondatore del Rotaract Club Sant’Angelo dei Lombardi Hirpinia Goleto Vito Cappuccio, che ha poi preso la parola e, nel ringraziare tutti coloro i quali hanno contribuito alla nascita del club, affermando come questo sia un tassello importante e fondamentale per l’accrescimento culturale e sociale della nostra terra e della nostra gente: “Amare la nostra terra significa avere la voglia di ricostruire giorno dopo giorno il suo passato per scoprire il suo presente e programmare il suo futuro. Significa arricchirsi continuamente e dare senso ad ogni identificazione. Amare il posto in cui si è nati è ricercare ciò che si è; è valorizzare e far emergere le bellezze naturali del nostro territorio; è dare voce alla voglia di cultura, di curiosità, di meraviglia che si possiede; è dimostrare ciò che rende capaci di portare al mondo intero la vera essenza di sé stessi, delle proprie tradizioni, del proprio modo di essere, della propria stessa vita.”

La nascita del Rotaract Club Hirpinia Goleto è quindi la realizzazione di un grande sogno diventato realtà grazie ai nostri giovani, ai quali il governatore distrettuale Iovieno si è rivolto concludendo la cerimonia e ricordando il motto che accompagna i progetti rotariani quest’anno: “Be the Inspiration”.

Carlo Luciani